terza.... c'era una volta

22 febbraio 2016 ore 21:15 segnala
Terza….c’era una volta
…un rumore di rami rotti svegliò il Re, aprì gli occhi ed immediatamente, d’istinto, mise mano al pugnale che teneva nel fodero attaccato alla cintura. Era solo un cerbiatto che nel silenzio si era avvicinato senza paura apparente, aveva grandi occhi scuri, si guardarono incrociando gli sguardi, un attimo, un lunghissimo attimo….
Poi all’improvviso la bestiola si girò di scatto e si allontanò scalciando…
Re Remo ebbe una strana impressione, gli rimase la sensazione che non fosse stato un caso quella innoqua visita …Si alzò e ritornò alla sua memoria il perché era in quel bosco ,lontano dal suo regno, c’era luce, ancora il sole infiltrava i suoi raggi attraverso i rami frondosi, prendendo per le briglie il suo bel cavallo baio, si incamminò pensieroso pensando alla fanciulla che gli aveva monopolizzato tutta la sua attenzione. Si sentiva bene, l’avventura lo appassionava, chissà se questa sarebbe stata davvero la donna capace di stare fiera al suo fianco, si rendeva conto che forse il suo era un sogno vano, ma sentiva che ne sarebbe valsa la pena di fare questo tentativo. Camminava ,in silenzio, cercava tracce… la sua attenzione, d’un tratto, era tutta nel naso….. un profumo, un odore di pane appena sfornato, decisamente inusuale in un bosco lontano dalla civiltà. L’odore di pane era diffuso ovunque, sembrava venisse da sotto terra, era inebriato. Ad occhi chiusi annusava l aria pregna. Ma si dovette fermare , non capiva da dove veniva…. Aprendo gli occhi , si rese conto che non sapeva più dove si trovava, cominciò a dubitare di essere lucido, e se fosse sotto un incantesimo? Cercava di pensare sul da farsi, ma non sapeva che cosa fare…poi vide di nuovo il cerbiatto dagli occhi languidi e saltando in sella lo inseguì in una corsa ad ostacoli attraverso la vegetazione, poi la bestiola scomparse e lui si ritrovò davanti all’entrata buia di una grotta, ma ormai cominciava l imbrunire e così decise di restare in quello strano posto aspettando il giorno seguente. Trovò un posto riparato dall’aria vicino ad una roccia e si preparò a passare la notte. Domani si sarebbe avventurato nella grotta….
14732fe6-6de3-48b4-bcd9-462c4d710051
Terza….c’era una volta …un rumore di rami rotti svegliò il Re, aprì gli occhi ed immediatamente, d’istinto, mise mano al pugnale che teneva nel fodero attaccato alla cintura. Era solo un cerbiatto che nel silenzio si era avvicinato senza paura apparente, aveva grandi occhi scuri, si guardarono...
Post
22/02/2016 21:15:00
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

segue ...c'era una volta

16 febbraio 2016 ore 22:08 segnala
L’alba.. Finalmente , il re si alzò appena il primo chiarore del mattino si infiltrò tra le pesanti tende della sua enorme camera da letto. Non vedeva l’ora di mettersi in cammino per raggiungere velocemente la zona di ricerca…. Quella radura nel bosco dove aveva visto la fanciulla… Cominciava quasi a credere che fosse stata una visione, un miraggio frutto della sua fantasia.
Vestitosi ,stavolta con abiti meno sfarzosi del solito, giacca di pelle di daino squoiato da lui stesso., si avviò alle scuderie, passando dalle cucine per rifornirsi di pane e formaggio per il viaggio che prevedeva di dover fare.
Fieramente e speranzosamente montò in sella, e spronò il suo destriero.
Avvicinandosi al luogo dopo parecchie miglia percorse, il suo cuore di nuovo accellerò il battito, poi, arrivato in prossimità del torrente, ebbe un pò di delusione, ….deserto non c’era anima viva. Chiaro che si aspettava …non poteva essere sempre a lavare i panni la dolce Contadina…Si mise così a perlustrare i dintorni per trovare tracce, e dopo un ora cominciava a perdere le speranze..invece ecco delle orme di piedi scalzi…
Le seguì andavano in direzione delle terre di nessuno dove, si raccontava da tempo infinito che gli abitanti di quei luoghi erano invisibili, lui Remo però non credeva a queste storie balzane… girovagò parecchio ma putroppo perdette le tracc, si era accorto di girare in un cerchio, dopo un pò si ritrovava sempre allo stesso posto….Che fosse vera la leggenda del popolo invisibile? Non si voleva arrendere. scese dal cavallo che fece bere alla fresca acqua corrente, e poi si sedette ai piedi di un grande albero, appoggiato al tronco ,dopo avere mangiato un po del pane , si addormentò ......
4560e332-d3ae-4e81-8d5f-908eef0b34aa
« immagine » L’alba.. Finalmente , il re si alzò appena il primo chiarore del mattino si infiltrò tra le pesanti tende della sua enorme camera da letto. Non vedeva l’ora di mettersi in cammino per raggiungere velocemente la zona di ricerca…. Quella radura nel bosco dove aveva visto la fanciulla… Co...
Post
16/02/2016 22:08:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

c'era una volta

15 febbraio 2016 ore 21:53 segnala
...le storie ,per la maggiore, cominciano così....... C'era una volta ...   C'era una volta un Re che viveva in una piccolo borgo ai piedi delle montagne, i suoi possedimenti erano vasti, terre a pascolo , frutteti e boschi a perdita d'occhio. Da tempo viveva solo nel suo castello, era una persona giusta, ed era molto amato da tutti, ..nei dintorni era conosciuto come il sovrano buono e saggio. Lui era spesso a caccia nei suoi possedimenti, ma più che altro gli piaceva girare a cavallo con a seguito i suoi fedeli cani...Re Remo ,questo era il suo nome, si sentiva spesso solo, , e, nonostante la sua canuta testa cercava una compagna degna di diventare la sua regina....conosceva nobildonne di famiglie autorevoli nei paesi vicini, tante ambivano la sua attenzione, avrebbero desiderato essere scelte da lui, ma.... c'era qualcosa che dentro la sua anima lo lasciava indifferente a queste probabili "spose"... Qualcosa che nemmeno lui sapeva capire....spesso si interrogava sul suo stato d'animo.. ma mai trovava risposta......un bel giorno nelle sue lunghe passeggiate in esplorazione delle sue terre.... sentì una voce di donna che canticchiava  ...seguì la melodia e da lontano in riva ad un torrentello intravide ,attraverso la vegetazione una figura inginocchiata , intenta a lavare i panni, le mani arrossate , i capelli scarmigliati inginocchiata  ed intenta  alle sue faccende. Si fermò poco lontano ad osservarla, lei non si accorse della sua presenza, e , lui, passò una buona mezzora in silenzio ad osservare ed ascoltare, non poteva muovere muscolo... avrebbe voluto ,, ma era come se non avesse controllo su se stesso... Poi di colpo la donna si alzò e si allontanò e lui la perse di vista , il suo cavallo finalmente si mosse al suo comando , ma quando arrivò al ruscello,  di lei ..non c'era più traccia,  sentiva solo lo scorrere dell'acqua....  si guardò attorno ...smarrito... il suo cuore aveva accellerato i battiti, si rese conto di evere avuto una reazione nel suo intimo inaspettata.... dimenticata, subito sentì calore e un flebile sorriso gli increspò le labbra ..... ma cosa poteva significare tutto ciò?... Era l'imbrunire e doveva tornare alla sua magione. Domani sarebbe tornato in quel luogo magico.....ed avrebbe cercato la fanciulla.....
84f9fbd7-fc82-47bf-95bc-7f6b26922c4f
...le storie ,per la maggiore, cominciano così....... C'era una volta ...   C'era una volta un Re che viveva in una piccolo borgo ai piedi delle montagne, i suoi possedimenti erano vasti, terre a pascolo , frutteti e boschi a perdita d'occhio. Da tempo viveva solo nel suo castello, era una persona...
Post
15/02/2016 21:53:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

sogno

11 febbraio 2016 ore 22:39 segnala
....mi sono svegliata stamane, un pensiero recondito ...come uno sprazzo di sogno...di quelli che vorresti ricordare appieno ma non ce la fai, qualche stralcio ...piacevole... ma cosa è stato... e si cerca di ricordare ...poi lentamente affiora alla mente qualcosa.
Magari fosse vero ...ma sembrava che lo fosse, qualcuno , un uomo , mi sussurava all orecchio , la voce dolce, e mi chiamava per nome... Anna.
Mi sentivo avvolgere. Volevo chiudere gli occhi....aprirli e vedere davvero"la voce" . Ma come funzionano i sogni? ritornano? Si avverano? Dicono di si ..... un bacio Sogno.....
6e596a8f-cbfd-46cf-8348-19efad67bd42
....mi sono svegliata stamane, un pensiero recondito ...come uno sprazzo di sogno...di quelli che vorresti ricordare appieno ma non ce la fai, qualche stralcio ...piacevole... ma cosa è stato... e si cerca di ricordare ...poi lentamente affiora alla mente qualcosa. Magari fosse vero ...ma sembrava...
Post
11/02/2016 22:39:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

attimo

05 febbraio 2016 ore 14:30 segnala
..Ciao..... che bello stare vicino al tepore asciutto , il caldo della legna che arde e crepita.
Da un piccolo pertugio si attizza e si muove ciò che all interno si consuma pieno di energia e di allegria. Davanti... mani tese a sentire l aria calda, pronte anche a carezze tiepide, i sensi all ascolto di sospiri, soffi e sbuffi delle fiamme.....
Ma non solo l'animato calore si fa sentire, anche dentro , nelle viscere , dietro lo sterno , in un silenzio che si sente anche senza clamore,
cè una voce un movimento sensibile e forse falsamente impassibile.
Piacevole desiderio che si prolunga, che si dilata nella mente.
Irrazionalmente forte è il richiamo di qualcosa ... di qualcuno ... ma non qualunque.
C'è, è vero, ma si schernisce dietro a schermi fittizi, cerca di resistere, non sa che ha già ceduto che ha già voluto , aspetta .... ma cosa?
Aspetta che di nuovo si presenti senza sosta lo stesso istante, ancora ed ancora , quasi volesse vivere solo quell istante , pieno e saturo ma senza tempo..... per sempre...
Anna

4da676f7-15ea-4d30-a24e-c9e592fdf31b
..Ciao..... che bello stare vicino al tepore asciutto , il caldo della legna che arde e crepita. Da un piccolo pertugio si attizza e si muove ciò che all interno si consuma pieno di energia e di allegria. Davanti... mani tese a sentire l aria calda, pronte anche a carezze tiepide, i sensi all...
Post
05/02/2016 14:30:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

un amico c'è sempre

01 agosto 2015 ore 19:34 segnala
Ciao Gianni, non pensarti è un impresa non da poco.Hai notato che abbiamo le stesse iniziali?
Non dimentico ciò che hai scritto in chat, credo di ricordare quasi tutto, anche il sapore del caffè ...
(( mai bevuto, o , non ancora bevuto ,assieme)) Stamane .... mentre mi spogliavo ..cioè vestivo.... per uscire col cane, mi guardavo allo specchio e il pensiero correva al galoppo ...quasi senza freno, senza controllo, e xchè poi metterlo ai pensieri? Mi chiedevo se ti piacerei, e mi veniva in mente la tua frase una volta scritta, che ti chiedevi la stessa cosa... e cioè se tu mi saresti piaciuto, e perchè non dovresti piacermi, mi piaci anche senza averti visto!!!!
E poi per stare in chat qualche volta alla sera e sognare... Le nostre anime si sono riconosciute, questo è certo e non è un caso. Poi se il pragmatismo si mette in mezzo allora non so che dire, se lasciamo spazio "all altro io" che c è dentro di noi ((l ascoltatore silenzioso)) allora ci saremmo già ((tue parole testuali: il problema non è ,se, ma quando)) incontrati senza paura..... tu non credi nell amicizia ,
ok . Un amico c è quando ne hai bisogno, sempre , quando vuoi io ci sono....Anna
1588a1c7-8601-4242-993c-2fa9fad2ef69
Ciao Gianni, non pensarti è un impresa non da poco.Hai notato che abbiamo le stesse iniziali? Non dimentico ciò che hai scritto in chat, credo di ricordare quasi tutto, anche il sapore del caffè ... (( mai bevuto, o , non ancora bevuto ,assieme)) Stamane .... mentre mi spogliavo ..cioè vestivo.......
Post
01/08/2015 19:34:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

oggi ho capito

15 dicembre 2014 ore 19:05 segnala

.....è una frase che potrei dire ogni giorno.....
"oggi ho capito qualcosa di più della vita e delle persone e di me"
si c'è sempre da imparare, soprattutto il fatto che moltissimi ti buttano addosso colpe che non hai, anche solo per il fatto che si aspettano qualcosa ma non chiedono, e poi, se non lo fai (come se si potesse leggere nella mente degli altri) ti accusano che non sei solerte o sei egoista o chissà che altro. Ma io sono del parere che ognunio deve essere responsabile delle proprie decisioni e scelte, è facile accusare sempre gli altri, ma guardiamoci dentro di più, stiamo anche qualche momento in silenzio per cercare di capire noi stessi, per farci un esame di coscienza......
alle volte non otteniamo ciò che vogliamo perchè non lo chiediamo o non ci diamo abbastanza da fare oppure semplicemente perchè vorremmo che altri facessero al posto nostro....
e poi ancora se fossimo tutti più sinceri , e cercassimo di esserlo persino con noi stessi, vivremmo davvero meglio.....
Anna
0217ac07-6168-4f54-a6e5-de6d14154583
« immagine » .....è una frase che potrei dire ogni giorno..... "oggi ho capito qualcosa di più della vita e delle persone e di me" si c'è sempre da imparare, soprattutto il fatto che moltissimi ti buttano addosso colpe che non hai, anche solo per il fatto che si aspettano qualcosa ma non chiedono,...
Post
15/12/2014 19:05:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

energia.....

12 ottobre 2014 ore 14:11 segnala


.....sto cominciando a credere che, come si dice, la nostra energia può curare e non solo, vorrei essere capace ad usare tutta la mia energia per ottenere tutto ciò che desidero avvenga nella mia vita.....
Buddha disse :"Tutto ciò che siamo è il risultato di quello che abbiamo pensato. Ciò che pensiamo, lo diventiamo."
Insomma questa frase è potente, può sconvolgere ed anche far muovere. Io vorrei che fosse vero, ma è chiaro che fa comodo forse pensare che esiste il destino, il fato la casualità, in modo da non sentirsi del tutto responsabili di se stessi.
Non credo comunque che sia seplice pensare e poi, avere o diventare, anche se vorrei fosse davvero così! Consideriamo che il nostro cervello quindi, ha delle capacità eccezionali!?
Ho letto che che "la nostra vita emotiva,fisica e addirittura la personalità non sono immutabili, si possono modificare con un opportuno allenamento mentale, così come avviene con i muscoli e i tendini con l'allenamento fisico." ma cosa vuol dire tutto ciò? Presumo che significhi che tutto ,proprio tutto può avvenire, ma di certo non credo daltro canto sia così facile portare il pensiero sotto completo controllo, dovremmo infatti avere solo immagini desiderate.
Anna
8d2624d6-3207-47ef-900b-6a1c9650f9b3
« immagine » .....sto cominciando a credere che, come si dice, la nostra energia può curare e non solo, vorrei essere capace ad usare tutta la mia energia per ottenere tutto ciò che desidero avvenga nella mia vita..... Buddha disse :"Tutto ciò che siamo è il risultato di quello che abbiamo pensat...
Post
12/10/2014 14:11:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

mamma ti voglio bene

07 ottobre 2014 ore 23:24 segnala

Mamma ,mentre tu lentamente te ne andavi,noi indaffarati cercavamo di starti vicino, di dirti parole d'amore,ma non sempre si riesce ad esprimere tutto ciò che si prova.
Mamma ,ti chiamavo,ed in questa parola,la prima pronunciata da sempre, era racchiuso un mondo di sentimenti,di desideri e di pensieri . Ti vedo ancora ,ma l'immagine ultima non è la migliore ,non è quella che vorrei ricordare,ma quella non sei più tu sono solo i tuoi resti mortali, tu sei oltre nell'universo, nell'aria, sei dentro di noi, tuoi figli Paola Roberto ed io, ti portiamo nel cuore ....mamma mi manchi già....con amore tua figlia...
39d28bbf-dec4-4f72-8b2c-dc5f54b0ef29
« immagine » Mamma ,mentre tu lentamente te ne andavi,noi indaffarati cercavamo di starti vicino, di dirti parole d'amore,ma non sempre si riesce ad esprimere tutto ciò che si prova. Mamma ,ti chiamavo,ed in questa parola,la prima pronunciata da sempre, era racchiuso un mondo di sentimenti,di des...
Post
07/10/2014 23:24:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

..cosa fai nella vita?..

02 giugno 2014 ore 11:05 segnala

che domanda!!!
la domanda più frequente nel primo approccio della chat, dopo essersi detti " piacere di conoscerti" oppure " come stai?", è chiaro che non si può certo risolverla in una riga , scrivere che lavoro si svolge e, se si svolge poi qualcosa, è decisamente riduttivo. Me lo sento chiedere , ma rispondo sempre diversamente .....è chiaro no!.....
Poi se non si scrive quello che in realtà l'altro si aspetta di leggere , pure ha il coraggio di arrabbiarsi! Incredibile. L'importante è capire l'animo ,il carattere, non è importante ciò che uno fa per guadagnarsi la pagnotta quotidiana, rispondere a "cosa fai nella vita" richirderebbe troppe righe, nella vita si fanno e si son fatte e si desidera fare migliaia di "cose". Insomma dai un pò di fantasia nell'approccio per favore!!

Anna
943f06e8-8eb7-44d9-8652-afa1079f8521
« immagine » che domanda!!! la domanda più frequente nel primo approccio della chat, dopo essersi detti " piacere di conoscerti" oppure " come stai?", è chiaro che non si può certo risolverla in una riga , scrivere che lavoro si svolge e, se si svolge poi qualcosa, è decisamente riduttivo. Me lo s...
Post
02/06/2014 11:05:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment