Scopro e vivo me stessa.

07 maggio 2011 ore 19:35 segnala


Per la prima volta mi ritrovo a fare un elogio al dolore,visto sempre come il mio nemico,come il flagello della mia vita..e invece quest'oggi riesco finalmente a dirti: Grazie.
Grazie perchè attraverso te scopro i miei limiti e tento di superarli..
Grazie perchè riscopro la mia forza e il mio coraggio...
Grazie perchè mi rendi speciale...
Grazie perchè mi arricchisci dell'essenza delle emozioni vere...
Grazie perchè grazie a te imparo a distinguere il Bene dal Male....
Finalmente sto arrivando alla pienezza del mio sè..e se oggi mi ritrovo a ringraziarti è perchè vedo la mia strada e non ho paura.
Sei un'arma a doppio taglio,ho sempre creduto mi avresti distrutto lentamente senza che quasi me ne accorgessi se non quando era troppo tardi;ma ora ho finalmente imparato a scoprire la tua magia...il tuo inganno che a tutti si mostra come solo male e che poi invece scavando nel profondo,si scopre un dolce miele che trasforma il cuore selvatico.
Se oggi sono quella che sono lo devo in gran parte a te,giorno dopo giorno comprendo che la mia anima e la mia mente si stanno elevando ad una dimensione diversa che ho rincorso per così tanti anni ma credevo fosse svelata solo a pochi eletti...e invece con te e la fede finalmente la scorgo....
Oggi mi trovo a dire infatti queste parole che credevo sarebbero rimaste così lontane:
Non ho paura....non ho più paura.
In tutti questi mesi mi sono sentita diversa,non riuscivo a comprendere cosa stesse succedendo dentro di me,sapevo che sarebbe stato qualcosa di speciale come quando ho riscoperto Dio..ma ero angosciata perchè sentivo di attraversare qualcosa al quale non riuscivo a dare forma e nome e chissà dove mia avrebbe portata.
E allora tra questo senso di angoscia e la fine di un amore,il dolore sembrava di nuovo schiacciarmi..così mi sono aggrappata ancora una volta lla fede e alla preghiera per placare le mie interminabili domande.
Ora capisco....
Ora capisco che la realtà è molto più viva dentro di me,che le parole e le emozioni vivono di rinascita...
Sorrido ed è un sorriso ricco di dolcezza e di speranza.
La consapevolezza che finalmente scopro...che tanto faticosamente ho rincorso,è lì lucida e piena che irradia la mia realtà.
Una realtà che è così fantastica...da vivere in ogni sua alba e tramonto...verità e bugia...paura e coraggio...incontro ed addio...inizio e fine.
Vi auguro di raggiungere ciò che vi farà scoprire quanto siete speciali e e che vi farà vivere a pieno le vostre vite,senza che siano gli altri a dovervelo ricordare.

La mia realtà,lei è qui...e finalmente ci sono anche io qui..
Ora sono qui....
Rompo il bozzolo e volo dopo un lungo inverno...
volo sul profumo di erba appena tagliata.





436b4d8a-d82b-4760-9648-e887394008f3
« VIDEO: Ps6Rjl7M_eU » Per la prima volta mi ritrovo a fare un elogio al dolore,visto sempre come il mio nemico,come il flagello della mia vita..e invece quest'oggi riesco finalmente a dirti: Grazie....
Post
07/05/2011 19:35:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

the show must go on

01 maggio 2011 ore 03:06 segnala


spazi vuoti- per cosa stiamo vivendo?
luoghi abbandonati – suppongo che noi conosciamo il risultato
Senza sosta, qualcuno sa cosa stiamo cercando?
Un altro eroe, un altro stupido reato
Dietro la tenda, nella commedia
Resta in linea, qualcuno lo vuole ancora?

Lo spettacolo deve andare avanti,
Lo spettacolo deve andare avanti,
Dentro, il mio cuore è rotto
Il mio trucco potrebbe scrostarsi
Ma il mio sorriso regge ancora.

Qualsiasi cosa succeda, lascerò tutto ciò per rischiare
Un altro mal di cuore, un’altra storia fallita
Senza sosta, qualcuno sa cosa stiamo cercando?
Suppongo di stare imparando, devo essere più caloroso ora
Presto sarò una svolta, gira l’angolo ora
Fuori, l’alba sta scoppiando
Ma dentro nel buio sto soffrendo per essere felice

Lo spettacolo deve andare avanti,
Lo spettacolo deve andare avanti,
Dentro il mio cuore è rotto
Il mio trucco potrebbe scrostarsi
Ma il mio sorriso regge ancora.

La mia anima è colorata come le ali delle farfalle
Le fiabe di ieri invecchieranno, ma non moriranno mai
Posso volare- amici miei

Lo spettacolo deve andare avanti,
Lo spettacolo deve andare avanti,
Lo affronterò con un sorriso
Non sto mai cedendo
Su – con lo spettacolo

Salderò il conto, esagererò
Devo trovare la volontà di andare avanti
Lo spettacolo deve andare avanti…






Grazie Freddie!!!!!GRAZIE!
53faef8c-98f8-4e9c-968d-59521e367a70
spazi vuoti- per cosa stiamo vivendo? luoghi abbandonati – suppongo che noi conosciamo il risultato Senza sosta, qualcuno sa cosa stiamo cercando? Un altro eroe, un altro stupido reato Dietro la tend...
Post
01/05/2011 03:06:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

e ti vengo a cercare,Madre

18 aprile 2011 ore 16:23 segnala


Nel buio della notte,completamente sola nel mio letto,con tanti pensieri nella mente...ho avuto paura,così tanta paura dopo tanto tempo.
La solitudine e la malinconia si stavano impadronendo del mio cuore e della mia anima...
E poi mamma ho pensato a te.....e tante lacrime sono scese abbracciando il cuscino.
Ho viaggiato insieme a te....e ho sfogato tutto il dolore che avevo dentro e nonostante tu non fossi fisicamente con me ti ho sentita vicina,calorosa nel tuo sorriso.
Sei un essere speciale...così speciale che è tornata l'ispirazione della poesia,dopo mesi e mesi.
Ho dovuto prendere un foglio e tra le lacrime sorridevo,perchè riuscivo di nuovo a scrivere senza pensare,le parole nascevano come nasce l'amore per te.
Così sei divenuta scritto su un foglio...


Madre

Tu sola conosci il mio cuore
dolce regina della mia vita
stella danzante nella mia anima.

Musica ti innalzi nelle notti diaboliche
sospiro di vento geli le mie paure
àncora mia,salvezza.

Le vene della tempia pompano sangue
fuori dai battiti schizzano ricordi
si insinuano mostri pericolosi.

Oh Madre
in un solo tuo abbraccio
ritrovo la pace.




101915ae-18ef-4c01-b9ca-dde08d3073b2
« VIDEO: 0EbcIkqNawY » Nel buio della notte,completamente sola nel mio letto,con tanti pensieri nella mente...ho avuto paura,così tanta paura dopo tanto tempo. La solitudine e la malinconia si stavan...
Post
18/04/2011 16:23:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    9

Le direzioni per la felicità..

15 aprile 2011 ore 00:21 segnala


Quei momenti che sembra che qualcuno ti stia schiacciando il torace...la fame d'aria....il battito veloce del cuore Tum Tum Tum Tum che sembra voler esplodere.
Felpa col cappuccio...le mie nike nere e i jeans che metto sempre (perchè metterò sempre gli stessi pantaloni se ne ho tanti?)chiavi attaccate al jeans,senza borsa...solo le sigarette già fatte,il telefono e 20 euro in tasca.
Ore 19.30 cammino sotto al portico,verso il centro..sembra stia cominciando a piovere ma è dolcemente presente,non vuole esplodere.
Incontro una ragazza..nella direzione opposta alla mia,è vestita con una felpa azzurra e il pantalone marrone con strisce azzurre,ha i capelli biondi e ricci e un viso dolcissimo...i nostri sguardi si incrociano per un attimo e poi ognuna continua a dirigersi nella propria direzione.
Continuo a camminare guardando le luci soffuse del centro e la pioggia che mi tocca appena il cappuccio...
Sono le ore 20.15 e devo mangiare qualcosa...quale sarà la mia cena?...Sì,lo so..lo so già... Non posso resistere:Cappuccino&Brioche,ohhh sì! Mi siedo in una bar nel quale non ero mai andata...è bello vedere che la gente mangia pizza,panini e beve.. e tu invece sorseggi il tuo cappuccio come se fossero le 8 del mattino..mi ha divertito sentirmi strana!
Mi soffermo a parlare con un signore anziano,sembra abbandonato dal mondo..alla fine anche io sono sola.. alla fine siamo tutti un po' soli!
-"Le posso offrire qualcosa?"-
-"Ma no signorina la ringrazio,sono io che dovrei offrirle qualcosa"-
-"E perchè?lasci che le offra qualcosa,lo faccio con piacere"-
-"La ringrazio signorina per la sua gentilezza,prendo un bicchiere di vino bianco,ma voglio regalarle un pensiero-"
-"No,non deve,non ce n'è bisogno."-
Tira fuori dalla tasca della sua giacca di velluto verde una penna e prende un fogliettino di quelli che si usano per pulirsi le mani,scrive....
"Le vie della felicità non hanno una sola direzione."
Lo guardo stupito,scioccata quasi...ricambia lo sguardo sfiorandomi la mano,non ci diciamo nulla.
Pago ed esco dal bar.
Penso quanto era stato meraviglioso il pensiero che mi aveva lasciato,molto più grande dei 3 euro che avevo regalato con quel bicchiere di vino.
Mi incammino per tornare verso casa,con tanti pensieri...la pioggia è fine ma un po' più intensa...continuo a camminare lungo il portico,con lo sguardo dritto a me...le colonne mi fanno compagnia...una dopo l'altra con una splendida magia di proporzione..quanto è bello alcune volte sentirsi soli con la bellezza dell'arte.
Ma...ma...quella felpa azzurra..la vedo da lontano dritto a me..
E' lei,di nuovo lei nello stesso identico punto nel quale l'avevo incontrata prima,ancora una volta nella direzione opposta alla mia... il cuore batte più veloce e penso "Dio mio che cosa strana"...
I nostri sguardi si incontrano di nuovo,questa volta più a lungo e un sorriso appena accennato nasce spontaneo...sono certa che abbiamo pensato la stessa cosa in quell'istante.
Tutti flash mi vengono nella mente..la frase..quegli incontri...
La vita è incredibile,assurda,magica,sorprendente.
Devo attraversare..tolgo il cappuccio...vedo la viuzza che mi riporta al mio nido,cammino piano... voglio che la pioggia mi bagni.
Alzo lo sguardo,vedo la pioggia scendere attraverso la luce dei lampioni...mi fermo un attimo davanti al portone,respiro,allargo le mani come a voler prendere la pioggia...sorrido come una bambina e mi viene da piangere.
Giro la chiave nella serratura e anche questo gesto ha qualcosa di magico questa sera.
Ore 21.30;sono a casa.
Le vie della felicità non hanno una sola direzione.





7f9b02b4-2a96-48a1-95a1-152ea20f889f
« VIDEO: Dyo4tNwNIvQ » Quei momenti che sembra che qualcuno ti stia schiacciando il torace...la fame d'aria....il battito veloce del cuore Tum Tum Tum Tum che sembra voler esplodere. Felpa col cappuc...
Post
15/04/2011 00:21:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La Fenice

13 aprile 2011 ore 17:11 segnala



Oltre il cielo,
su lontani cammini
attraverserò le porte del buio
per nuove luci…

Nella valle della dimenticanza,
nei campi del fuoco
ho bevuto il vino della solitudine
per lunghe stagioni…

Racconterò le favole delle nuvole
per dormire mille anni,
griderò la mia nostalgia alle stelle
per risvegliarmi al loro chiarore...

Oh Vita, seguirò solitaria la tua eco
per poterne cantare i segreti
e alla fine della terra
raccoglierò un fiore dimenticato...

Dal silenzio delle parole,
dalle spighe di grano
riprenderà il colore la cenere
ed i miei occhi torneranno ad amare di nuovo.


7270d0e3-e543-40f8-b5f4-eabe333b57a7
« VIDEO: w_EWJkUui70 » Oltre il cielo, su lontani cammini attraverserò le porte del buio per nuove luci… Nella valle della dimenticanza, nei campi del fuoco ho bevuto il vino della solitudine per lun...
Post
13/04/2011 17:11:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    5

Buio&Luce

17 marzo 2011 ore 17:46 segnala
Pages and Pages...Words and Words...Questions and Questions...
dove devo arrivare?
La continua ricerca di un qualcosa che sembra sempre lì a portata di mano e poi sfugge nel medesimo istante in cui ci sembra di averla afferrata...la maledizione dell'intelligenza e della sensibilità.
Spesso non si può capire...non tutti hanno questa condanna scritta nel canovaccio della loro vita..ma se si ama bisogna capire di dover fare un passo indietro,consapevoli di dover rendere partecipe l'altro di ogni cosa,anche di questa maledizione.
Capirà?Non capirà?non è questo l'importante...ma è credere a priori che l'altro possa farlo,senza giudicare,questo è l'Amore.
Ma se non si è mai stati amati davvero per quello che si è,forse perchè è troppo impegnativo...e allora è difficile entrare in quest'ottica e capire che qualcun'altro può essere come noi o amarci totalmente per quello che siamo senza riserve nè remore nè giudizio.
Eh sì,la paranoica consapevolezza di essere superiori a molti e molto,compiendo alle volte sbagli che possono sembrare madornali agli occhi degli altri,che fa soffrire e non certo ci rende felici...e allora che fare?scacciarla e tornare con i piedi per terra,mischiandoci un pochino di superficialità o renderla parte integrante anche di un rapporto di coppia?
Può essere molto pericoloso..per me e per l'altro,ma vorrà dire che bisognerà correre il rischio se si vuole amare davvero,senza omettere nulla,ha ragione.
Vorrei piangere in un porticciolo mentre le onde del mare sbattono contro gli scogli e la pioggia si insinua tra le venature del legno del tetto che mi ripara.



3ff12219-21e6-45ac-8237-fda1c53cea97
Pages and Pages...Words and Words...Questions and Questions... dove devo arrivare? La continua ricerca di un qualcosa che sembra sempre lì a portata di mano e poi sfugge nel medesimo istante in cui...
Post
17/03/2011 17:46:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

I nostri Amici....

01 marzo 2011 ore 19:52 segnala
Quanto sono speciali i nostri amici a quattro zampe?infinitamente!

Riescono a donare gioia e soddisfazione,coccole e gesti di affetto,riescono a farci sentire meno soli.
AMANO!
Capiscono quando li rimproveriamo,comprendono quello che è giusto o non giusto.
IMPARANO!
Possono cambiarci la giornata,salutandoci la mattina,mostrando tutta la loro tenerezza.
DANNO AFFETTO!
Riescono a capire quando siamo felici,quando siamo tristi e malinconici o arrabbiati.
NON HANNO BISOGNO DI PAROLE!
Possono soffrire di depressione,malattia e abbandono;sanno essere riconoscenti,leali e felici.
CI ASSOMIGLIANO!
Possono accompagnarci per tutta una vita,tanto che quando non ci sono più ci sembra ci abbiano tolto un pezzo del nostro cuore.
SONO PER SEMPRE!
Sanno sorprenderci,prendersi beffa di noi o instaurare legami che non ci aspettavamo.
SUPERIORI!
Possono salvarci dal buio.
CI SALVANO!
Possono farci riscoprire emozioni che non esterniamo,far rinascere la nostra parte fanciullesca.
CI RENDONO MIGLIORI!

Spesso mi fermo a pensare a quanto gli animali siano unici,a quanto amore sanno dare incondizionatamente,a quanto possono starci vicino senza chiedere nulla.Tante volte  entrano nelle nostre vite quando meno ce lo aspettiamo,credendo che siano loro ad aver bisogno di noi e poi invece col passare del tempo,ci rendiamo conto che in realtà,da quel giorno, inconsapevolmente,abbiamo deciso di averne bisogno noi per tutta la vita.
Non dimentichiamolo.


                                                  >>>>>>NO ALL'ABBANDONO<<<<<<

                                      





11927829
Quanto sono speciali i nostri amici a quattro zampe?infinitamente!Riescono a donare gioia e soddisfazione,coccole e gesti di affetto,riescono a farci sentire meno soli.AMANO!Capiscono quando li...
Post
01/03/2011 19:52:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Neruda e la Passione.

26 febbraio 2011 ore 01:14 segnala
SETE DI TE M'INCALZA -Neruda-

Sete di te m'incalza nelle notti affamate.
Tremula mano rossa che si leva fino alla tua vita.
Ebbra di sete, pazza di sete, sete di selva riarsa.
Sete di metallo ardente, sete di radici avide.
Verso dove, nelle sere in cui i tuoi occhi non vadano
in viaggio verso i miei occhi, attendendoti allora.

Sei piena di tutte le ombre che mi spiano.
Mi segui come gli astri seguono la notte.
Mia madre mi partorì pieno di domande sottili.
Tu a tutte rispondi. Sei piena di voci.
Ancora bianca che cadi sul mare che attraversiamo.
Solco per il torbido seme del mio nome.
Esista una terra mia che non copra la tua orma.
Senza i tuoi occhi erranti, nella notte, verso dove.

Per questo sei la sete e ciò che deve saziarla.
Come poter non amarti se per questo devo amarti.
Se questo è il legame come poterlo tagliare, come.
Come, se persino le mie ossa hanno sete delle tue ossa.
Sete di te, sete di te, ghirlanda atroce e dolce.
Sete di te, che nelle notti mi morde come un cane.
Gli occhi hanno sete, perché esistono i tuoi occhi.
La bocca ha sete, perché esistono i tuoi baci.
L'anima è accesa di queste braccia che ti amano.
Il corpo, incendio vivo che brucerà il tuo corpo.
Di sete. Sete infinita. Sete che cerca la tua sete.
E in essa si distrugge come l'acqua nel fuoco.
11924195
  SETE DI TE M'INCALZA -Neruda- Sete di te m'incalza nelle notti affamate. Tremula mano rossa che si leva fino alla tua vita.  Ebbra di sete, pazza di sete, sete di selva...
Post
26/02/2011 01:14:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Guardiamo sempre più in là.....

18 gennaio 2011 ore 18:27 segnala


NB:Leggere il testo ascoltando solo Chopin;
e poi dopo aver finito di leggere guardare il video.

Viviamo affannossamente in questo mondo che ci impone di correre sempre più veloce,per stare al passo,per stare davanti in testa,perchè se non sei lì sei un perdente..ed ecco che sopraggiunge l'egoismo,il dover dare e fare sempre di più,senza guardare chi ci sta intorno,concentrati solo sul nostro Io.
Ma poi non siamo mai davvero sereni e non viviamo le piccole gioie che la vita ci regala,sempre troppo presi a lamentarci di quello che non ci dà.
La paura..l'angoscia..l'ansia...e il rincorrere costantemente un qualcosa che ci sembra inafferabile...sono sentimenti dell'uomo moderno;che non riesce a fermarsi un attimo nè a guardarsi dentro sè stesso nè a guardare l'altro con gli occhi della tenerezza,della compassione,della fratellanza.
E ci sentiamo sempre più soli...quanto ci sentiamo soli e abbandonati..
E quando il buio ci afferra,ci soffoca,ci stringe..non vediamo la luce e ci sentiamo persi.
Bestemmiamo il nostro Dio,lo ignoriamo e non ci rendiamo conto che in ogni istante è con noi....lì a sorreggerci.
Chiediamo segni e non li abbiamo...e continuiamo ad odiarlo e ad allontanarlo.
Ma siamo solo noi che non riusciamo a vederlo,troppo presi da noi stessi.
Dobbiamo aprire il nostro cuore e crederci e desiderarlo e chiamarlo e amarlo;e allora quando meno ce lo aspetteremo,proprio quando stiamo scendendo a fondo capiremo con un piccolo segno che Lui c'è e che ci stà tendendo la mano più che forte che mai.
Lui è la nostra Salvezza,la medicina per il nostro egoismo,Amore sconfinato.
Davanti a Lui siamo solo peccatori,nudi ed inermi,ma ci amerà sempre senza giudicarci,come solo Lui può fare e nessun'altro.
Quando Dio entra nei nostri cuori,è un vulcano di emozioni e gioia illimitata,riusciremo a vedere  le cose che prima non avevamo mai visto e a dare valore a quelle che prima non ne avevano.
Dio ci cambia la vita,siamo noi che alle volte non lo vogliamo.
Proprio nella sofferenza e nella solitudine possiamo essere in grado di sentirlo davvero con noi.....perchè il dolore ci avvicina al suo cuore.
Quando tutto sembra buio...dobbiamo sempre avere la forza di guardare più in là.....
Perchè sta solo attendendo silenziosamente fino a quando saremo pronti ad accoglierlo.
Lo troveremo,ci troverà....e non riusciremo mai più a viverNe senza!

Spero di avervi lasciato un momento di riflessione  e di speranza.
Un abbraccio


11885103
NB:Leggere il testo ascoltando solo Chopin;e poi dopo aver finito di leggere guardare il video.Viviamo affannossamente in questo mondo che ci impone di correre sempre più veloce,per stare al...
Post
18/01/2011 18:27:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    4