le mie domande....

09 marzo 2017 ore 00:06 segnala
Mi rivolgo a voi donne di chatta, come si fa a spiegare a una persona che non conosci, come sei fatto dentro.
Come si fa a renderla partecipe delle emozioni che ti turbano, a condividere con una sconosciuta il tuo percorso di vita? Come si puo' permettere, a qualcuna di cui fino a ieri non conoscevi nemmeno l'esistenza, di starti dentro ogni pensiero, di diventare la tua ossessione più grande. Mi dico come si fa, soprattutto se sei una persona estremamente razionale, che pondera sempre molto correttamente ogni decisione che prende, valutando i pro e i contro? Eppure ti capita e non ne sai il motivo. Ti chiedi per giorni, come sia possibile e che valore abbia quello che stai vivendo. E piu' ci pensi, piu' non trovi le parole per descrivere il turbinio di emozioni che ti affollano la mente e il cuore.
Fino a quando arriva un momento in cui non ti chiedi piu' nulla e semplicemente te la vivi nel bene e nel male. Ci sono storie di persone fatte di parole dette guardandosi negli occhi, fatte di momenti felici e di litigi, fatte di momenti di vita insieme: sono le piu' comuni. E ci sono storie che si affidano alle parole scritte, piuttosto che a quelle dette. Ci sono storie che non si affidano alla fisicità bensì alla condivisione mentale di sensazioni ed emozioni.
Ci sono storie che incominciano con un bacio, con un abbraccio, con due corpi che si fondono in un letto, mentre ce ne sono altre che si affidano solo ad un sorriso che spunta da una foto, cercando di cogliere la felicità del momento in cui quella foto è stata scattata; che un bacio ed un abbraccio lo desiderano da subito, ma non sanno se potranno darselo e quando.
Ci sono storie che si consumano nell'arco di una notte ed altre che continuano per mesi, complici le parole sgorgate da una tastiera e da un pc.
E se ti chiedi quale sia la storia piu' giusta, non sai darti una risposta, perchè una storia è sempre una storia, anche quando dell'altra persona non condividi il corpo ed il profumo della pelle, perchè il desiderio di averla è vivo e se anche si pasce di illusioni, di sguardi mancati, di baci e abbracci mentali, Tu quella persona ce l'hai nella testa, giu' oltre il cuore, nello stomanco e li quella persona rimane.
cbf653bd-5e58-4ea5-8a12-6f3bdfa796dd
Mi rivolgo a voi donne di chatta, come si fa a spiegare a una persona che non conosci, come sei fatto dentro. Come si fa a renderla partecipe delle emozioni che ti turbano, a condividere con una sconosciuta il tuo percorso di vita? Come si puo' permettere, a qualcuna di cui fino a ieri non...
Post
09/03/2017 00:06:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Olivia1471 09 marzo 2017 ore 06:55
    Un vero poeta!
  2. 40simpaticone 09 marzo 2017 ore 11:43
    Non è poesia,è solo uno sfogo, di tanta superficialità, che gira in chatta di persone frivole e senza valori, sono solo mie domande.
  3. Olivia1471 09 marzo 2017 ore 14:05
    La mia era solo una battuta!comunque,me lo domando anch'io molto spesso perché ci sia tanta superficialità nel vivere i rapporti.ma credimi non ho ancora trovato la risposta.ciao
  4. 40simpaticone 21 marzo 2017 ore 21:23
    ciao sto chiudendo e grazie per la compagnia
  5. mare.xsempre 21 marzo 2017 ore 21:29
    Molto bello e condivido,, infatti mica xniente sono diventata molto solitaria da anni,,, uno dei pochi vantaggi del virtuale e'che possono entrare in contatto prima le anime dei corpi, pero se manca il viversi dal vivo, resta un fatto(una storia) incompiutto/a
    Uf nn parte
  6. 40simpaticone 22 marzo 2017 ore 13:32
    No io sono per il reale, non voglio essere ripetitivo, ma la chatta la uso solo per pariare farmi due risate, e ogni tanto se sono in vena scrivo, ma qui sono pochi/e interessati/e allo scritto, tanto nn ci vuole la chiromante per capire che la gran maggioranza sia donne che maschi cercono altro in chatta.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.