Lee.

03 giugno 2011 ore 09:38 segnala
Sai, assomigli ad una canzone. Quella suonata da una chitarra acustica e da una elettrica che si alternano, con le note appese alle corde che escono un po' di qua ed un po' di là. Sembri quella melodia che suona lenta come il mare e ti trasporta con se come il vento, che se chiudi gli occhi puoi anche sentirne l' odore. Sei simile a quella canzone rock famosa, quella che tutti ricordano come un da da daaaaa che alla fine nessuno conosce perché è uguale un po' a tutte le altre ed ognuno ne tiene il tempo come se fosse quella che ricorda qualcosa di bello. Io ti canto come se fossi la canzone più bella al mondo, quella già in mente al musicista che però non ha ancora avuto il modo di scriverla e di renderla davvero sua.
Ti fischietto a labbra serrate per non disperdere tutta l' eufonia che emani, Mia Armonia.

-Kerry
9acc538d-4be3-44dd-b243-edc367df9e95
Sai, assomigli ad una canzone. Quella suonata da una chitarra acustica e da una elettrica che si alternano, con le note appese alle corde che escono un po' di qua ed un po' di là. Sembri quella...
Post
03/06/2011 09:38:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

... ma vedi che io da piccola non ero sola, no:

11 maggio 2011 ore 17:02 segnala
io avevo il mio muro.
Poteva essere l' avversario meno forte contro cui mi confrontavo, solo per sentirmi grande quanto la racchetta da tennis che tenevo in mano, o diventava il campione più forte di tutti i tempi da provare a battere urlandogli qualcosa.
Tum, tac. Tum, tac.
E' ancora lì, come ogni suono ed ogni ricordo... e non mi dispiace, in fondo, di assomigliare così tanto ad un insieme di mattoni colorati di bianco.

-Kerry


0e3bd521-ec4b-4809-b978-0a8db7e61b24
io avevo il mio muro. Poteva essere l' avversario meno forte contro cui mi confrontavo, solo per sentirmi grande quanto la racchetta da tennis che tenevo in mano, o diventava il campione più forte di...
Post
11/05/2011 17:02:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Bit Liner.

11 aprile 2011 ore 08:19 segnala
Usami come un sacco nero di plastica biodegradabile, di quelli che hanno il cordino rosa che dovrebbe renderli vagamente eleganti.
Sarò contenitore per le paure o per le tue noie, per il vuoto o per le tue zavorre.
Vomitami dentro, vomito vero o qualcosa di più acido, sarò abbastanza resistente questa volta.
Usami da involucro per ciò che non vuoi se ti farà stare meglio, servo anche a questo io.

-Kerry
b8ec7f24-8868-446e-8e59-652512f2e45e
Usami come un sacco nero di plastica biodegradabile, di quelli che hanno il cordino rosa che dovrebbe renderli vagamente eleganti. Sarò contenitore per le paure o per le tue noie, per il vuoto o per...
Post
11/04/2011 08:19:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Matted Wool.

11 aprile 2011 ore 08:16 segnala
Lascerai dietro Te sempre un pezzetto di qualcosa, come quando disfi un vecchio maglione.
Perderai volutamente dei pezzi, troppo pensati per stare ancora al loro posto: piccoli ammassi di lana o di ricordi infeltriti dal tempo trascorso.
Spazi vuoti, ad ogni passo, diventeranno voragini.

-Kerry
c7c7a506-05b4-463a-9d60-6f033facb5ec
Lascerai dietro Te sempre un pezzetto di qualcosa, come quando disfi un vecchio maglione. Perderai volutamente dei pezzi, troppo pensati per stare ancora al loro posto: piccoli ammassi di lana o di...
Post
11/04/2011 08:16:24
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Before the Lobotomy.

02 aprile 2011 ore 13:36 segnala

Dreaming. I am only dreaming.
Solo un altro bacio, un' altra sigaretta sotto Il Monumento e un' altra possibilità per stare di nuovo bene senza dover mollare tutto.

Singing. I can hear them singing.
Sotto casa mia, ancora a rincorrersi la notte: qualcuno ancora a piedi e altri già sulle mini car nuove, ma tutti con la stessa voce e energia di sempre.

Dying. Everyone's reminded.
No, nessuno di ricorda più di quella ragazza con i ciuffetti biondi e la frangia a coprirle gli occhi, che loro stessi hanno ucciso.
Che se stessa ha ucciso, stando con loro.

Laughter. There is no more laughter.


-Kerry

Stars.

02 aprile 2011 ore 13:31 segnala

Vi scandalizzate tanto nel vedere un umano senza vestiti addosso, perché?
Le stelle che tanto osservate non sono forse nude nel cielo?

-Kerry

Vodka.

30 marzo 2011 ore 14:55 segnala
Impara ad inzuppare i pezzi di cuore rimasti nella vodka, piccola.
Quando te lo spezzeranno in due non ci sarà altro a rimettertelo insieme, a ricosturilo un po' sbilenco, che non quel nettare trasparente come acqua a far da colla alle pareti.
Impara a far scivolare le emozioni nel bicchiere, ché far diventare le tue lacrime parte di quell' elisir di nuova finta vita è il tuo destino.

-Kerry

Ma Peau.

30 marzo 2011 ore 14:53 segnala
Le unghie affilate come quelle di un felino sono tutto ciò su cui il mio cervello è concentrato: linee decise, secche, spigolose.
Con le punte affondate nella carne, traccio segni rossi sulla tua pelle chiara e segno la tua schiena con la mia firma.
La Z di Zorro, con la spada; la K di Kerry, con le unghie: facile.
Disegno con foga ghirigori su di te, per marchiarti per sempre: devi avere le cicatrici, tutti devono vedere che Mi Ami, tutti devono capire che sei Mio.
Mio come non lo è nessuno, Mio perché solo Io posso farti stare così bene, Mio perché io dipendo da Te e Tu non puoi vivere senza Me.
Sono come l’ Ossigeno che ti permette di respirare, ma anche se ti tappassi la bocca non moriresti: la Tua Anima respira perché ci sono Io.
Lo grido tra i respiri affannosi, mi nutro dell’ aria emessa da Te tra le urla: Ti faccio male, lo so, ma devo.
Devo per Te, devo per Me.
Se gridi Io infilzo ancora di più la carne, se gridi Mi istighi a continuare, se gridi è perché Ti sto entrando dentro.
Sulla pelle e nella pelle, nel sangue e nel midollo, nelle ossa e nei muscoli: il Mio sangue sarà il Tuo, Ma Peau.

-Kerry

Legal Criminal Damage.

20 marzo 2011 ore 12:25 segnala
Sei un atto vandalico fottutamente legale, tu, che mi sporchi la Pelle di te e alla fine ci entri dentro come un veleno in fiale.
-Kerry
e48e45c5-1a21-44a1-9937-1524181c6c3a
Sei un atto vandalico fottutamente legale, tu, che mi sporchi la Pelle di te e alla fine ci entri dentro come un veleno in fiale. -Kerry « IMMAGINE:...
Post
20/03/2011 12:25:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2