L’ATTESA

16 marzo 2018 ore 22:50 segnala



I giorni passano, non siamo più quel dono così piccolino che attendeva di tuffarsi nella vita, che attendeva di regalare gioia e sorrisi. I nostri occhi hanno visto tante cose e sono pieni di sogni, hanno pianto, hanno sorriso, hanno raccontato. Abbiamo riempito il nostro mondo con persone e momenti; il nostro corpo è cambiato giorno dopo giorno e la nostra mente ha viaggiato puntando al futuro attendendo qualcosa sempre di migliore.

Ci sono in noi mille desideri che sembrano aspettare soltanto l’occasione giusta per mostrarsi in tutta la loro forza e convinzione. Abbiamo aspettato l’amore, un sogno, una promessa, un viaggio e soprattutto abbiamo aspettato una persona. Per un’ora, un giorno, un anno o una vita. L’abbiamo aspettata. Abbiamo aspettato quegli occhi. Abbiamo aspettato quel sorriso.

E’ semplice capire come nel mondo esiste sempre qualcuno che attende qualcun altro, che ci si trovi nel nulla o in una grande città, attendiamo qualcuno che ci sorrida, qualcuno che ci emozioni, qualcuno che sappia sorprenderci. Gli ultimi cinque minuti di un’attesa sono forse il momento migliore, lasciamo spazio all’immaginazione che sviluppa i mille pensieri, le ipotesi, le fantasie. E quando i cuori s’incontrano e gli sguardi s’incrociano, tutto il passato e tutto il futuro non hanno più alcuna importanza, niente può toccarli, niente può distrarli da quell’attimo e non farli emozionare.

Aspettare anche senza sapere come e cosa sarà è stata una buona capacità della mia vita. Nell’attesa ho sempre impiegato il tempo per costruire nella mia immaginazione enormi castelli, dieci minuti dopo ero in grado di farli crollare, per mia stessa mano o aggiungerci torri e mura per renderli ancora più solidi.

Aspetto senza sapere che ne sarà, aspetto per vivermi il momento, la passione, l’emozione. Aspetto perchè ciò che arriva mi fa star bene, aspetto perchè ci spero, e perchè sarebbe un peccato non lasciarsi andare davanti alle belle sorprese. Aspetto perchè delle volte vale la pena saper aspettare.

E’ importante e ancora più bello vivere l’attesa aperti allo stupore dell’incontro, a chi sa attendere il tempo apre ogni porta; e se esiste un tempo non è necessario che sia subito.

Se ci pensate bene, un bambino ama desiderare il proprio giocattolo più che possederlo. Una volta che ce l’ha, se questo non ha niente in più degli altri, finisce nella maggior parte dei casi e in poco tempo dimenticato in un angolo. Ma prima lo sogna, lo immagina, lo attende e quell’attesa gli rende ogni giorno pieno di una scintilla in più.

L’uomo forse è un po’ così: desidera ciò che non ha. Desidera ciò che è difficile da raggiungere, ciò che si fa attendere, desidera la persona che può avere poco e la persona che si lascia immaginare. Desidera l’incontro emozionale, l’incontro perfetto, l’incontro che stravolge e riordina; i pensieri, le fantasie, i battiti.

Ogni attesa è una promessa meravigliosa. Ogni silenzio, una possibilità.

Godetevi le attese, godetevi gli attimi, e quando finalmente le avete godetevi e non lasciatevi scappare le persone che vi fanno stare bene.
5599e594-f4f1-4a07-b250-06a098d645cf
« immagine » « immagine » I giorni passano, non siamo più quel dono così piccolino che attendeva di tuffarsi nella vita, che attendeva di regalare gioia e sorrisi. I nostri occhi hanno visto tante cose e sono pieni di sogni, hanno pianto, hanno sorriso, hanno raccontato. Abbiamo riempito il nos...
Post
16/03/2018 22:50:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.