Gelo

12 gennaio 2013 ore 13:03 segnala
Domani il gelo prenderà le mie mani,
il terrore avrà il tuo sguardo.
Domani guarderò il vento sollevare le foglie
di un'altra stagione,
conterò le gocce di una pioggia eterna.
Mi sentirò vecchia e buia
come una talpa.
intorno al mio cuore
un'ombra di gelo e tutto,
tutto avrà il tuo sguardo.
Mai più vorrò, né penserò te
eppure sarà così:
una morsa di ghiaccio
chiuderà un fiore.


22245557-bbdb-49b1-8b65-03a9ed23e7d4
Domani il gelo prenderà le mie mani, il terrore avrà il tuo sguardo. Domani guarderò il vento sollevare le foglie di un'altra stagione, conterò le gocce di una pioggia eterna. Mi sentirò vecchia e buia come una talpa. intorno al mio cuore un'ombra di gelo e tutto, tutto avrà il tuo sguardo. Mai più...
Post
12/01/2013 13:03:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Ali Di Ghiaccio

12 gennaio 2013 ore 12:59 segnala
Ali notturne all'inizio della mia storia
hanno attraversato ogni notte
che mi è stata concessa
sostenendo il mio volo verso l'abisso
e ancora sono qui a precipitare in me.
Ali di ghiaccio incollate con il buio
hanno sopportato il peso dell'anima
che è stata costretta
in un corpo vuoto che cade nel vuoto
e ancora attende il fondo.


a99504bb-3dc0-4869-8924-4e19d2b7a378
Ali notturne all'inizio della mia storia hanno attraversato ogni notte che mi è stata concessa sostenendo il mio volo verso l'abisso e ancora sono qui a precipitare in me. Ali di ghiaccio incollate con il buio hanno sopportato il peso dell'anima che è stata costretta in un corpo vuoto che cade nel...
Post
12/01/2013 12:59:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Basta così

12 gennaio 2013 ore 12:49 segnala
Basta solo un attimo
ad infrangere un sogno
nato come d'incanto
in un altro magico attimo.
E tutto ritorna incolore,
smorto, velato, stordito, finito.

E l'anima
così percossa e sola ormai,
comprende
quanto tutto sia
effimero, fragile, inafferrabile.
Hai creduto, hai gioito,
ti sei messa in gioco
e tutta te stessa hai offerto.
Ancora non credevi
alla leggerezza umana
o ti credevi forte
per affrontarla ancora...

Dici "basta così, non sarò più io,
non lascerò più che qualcuno
possa ferirmi e passare oltre,
sarò un'altra, sarò indifferente,
roccia, senz'anima".

Sbagli...
no, non ci si abitua
al senso di vuoto che lascia
un'invana attesa.


a455a09c-c01d-48de-816d-432976b1437f
Basta solo un attimo ad infrangere un sogno nato come d'incanto in un altro magico attimo. E tutto ritorna incolore, smorto, velato, stordito, finito. E l'anima così percossa e sola ormai, comprende quanto tutto sia effimero, fragile, inafferrabile. Hai creduto, hai gioito, ti sei...
Post
12/01/2013 12:49:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Il Colore dell'Anima

07 gennaio 2013 ore 17:07 segnala
Ho visto lacrime e sorrisi,
asciugati dal sole,
soffocati dalla realtà,
imposti dai limiti,
voluti dal cuore,
ma per ognuno un angolo d'emozione,
il giusto colore per l'anima.


630cf982-87f4-46c0-97d8-103f38c488c7
Ho visto lacrime e sorrisi, asciugati dal sole, soffocati dalla realtà, imposti dai limiti, voluti dal cuore, ma per ognuno un angolo d'emozione, il giusto colore per l'anima. « immagine »
Post
07/01/2013 17:07:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Maschera

03 gennaio 2013 ore 18:19 segnala
Indosso la maschera
Della felicità apparente...
Dove chi mi guarda
Vede... allegria e felicità...

Indosso la maschera
Della felicità apparente...
Dove il cielo è sempre azzurro...
i prati sempre in fiore...
Le colline sempre verdi...

Indosso la maschera
Della felicità apparente...
Dove ti tendo sempre la mano
Sono sempre pronta a sostenerti...

Indosso la maschera
Della felicità apparente...
Dove chi sa leggere i miei occhi...
Vede e sa...
Che è solo apparente
La maschera della felicità...


99849e6d-93b2-478c-97c5-19d200978f06
Indosso la maschera Della felicità apparente... Dove chi mi guarda Vede... allegria e felicità... Indosso la maschera Della felicità apparente... Dove il cielo è sempre azzurro... i prati sempre in fiore... Le colline sempre verdi... Indosso la maschera Della felicità apparente... Dove...
Post
03/01/2013 18:19:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Pioggia Dentro Me

19 dicembre 2012 ore 21:30 segnala
Pensieri in una notte di temporale,
cade la pioggia per farsi notare,
per gridare ad un mondo che non la vuol ascoltare.
Piove sia dentro che fuori,
piove quando meno te l’aspetti,
piove anche se non vorresti…
e anche se non ci sarà nessuno a raccogliere le piccole gocce
che di versare a meno faresti.
Ma soprattutto…
Mentre PIOVE…
RICORDARE NON VORRESTI.
Ma un pensiero fisso ti frulla in testa…
e così, la notte una domanda è quella che ti resta…
…chiederselo non è sbagliato…
ma proprio non capisci perché
nella tua vita…
PIOVE
SEMPRE SUL BAGNATO…
Mi sento una farfalla dalle ali spezzate.
Cade la pioggia e ho le ali bagnate,
E non passa notte
in cui io non chieda che le mie ali vengano ritrovate…

5ffa6337-cef0-4f56-a78e-5ccf34c9dda2
Pensieri in una notte di temporale, cade la pioggia per farsi notare, per gridare ad un mondo che non la vuol ascoltare. Piove sia dentro che fuori, piove quando meno te l’aspetti, piove anche se non vorresti… e anche se non ci sarà nessuno a raccogliere le piccole gocce che di versare a meno...
Post
19/12/2012 21:30:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Note Stonate

14 dicembre 2012 ore 01:37 segnala
Quando ti ritrovi a dire:
“adesso basta… adesso è troppo…”
Questo troppo sembra proprio prenderti in giro,
ti deride e si diverte imperterrito a farti compagnia.
Vorresti scacciarlo con tutte le tue forze,
ma i tuoi fragili sforzi
incrementano soltanto la sua di forza,
e ti ritrovi malgrado le fatiche,
a doverti piegare al suo vigore…
a trascorrere la tua vita sempre legata ad un filo…
A volte vorresti che questo dannato filo si spezzasse,
catapultandoti nel buio dell’oscurità.
Che al di là di quello che si potrebbe pensare e dire…
Non ti spaventa affatto.

Vorresti cambiare, in meglio.
Anche se non sai affatto cosa rappresenti essere
Questo strano viaggio di cambiamento interiore.
E ti ripeti a bassa voce,
che “il meglio per te” deve ancora arrivare…

…E finisci per sentirti come una turista finita per caso
In un posto inesplorato…
in un posto vuoto…
un luogo che esiste
forse
solo dentro la tua testa…
e da cui giungono
Delle note lontane…

Le senti, quelle note…
Esse sono le Lontane note di un pianoforte
che non scoprirai mai
In che stanza si trovi…
…La sua musica
ti prende e ti scuote
da dentro,
riesce a farti sognare…
ad illuderti.
Ad illudere il tuo mondo onirico e il tuo mondo reale,
alludendo ad una svolta decisiva che
Pensi non arriverà mai.

…Sembra proprio che tu sia l’unica ad udirle…

…Ingarbugliati pensieri di una turista
che si ritrova da sola,
immersa in un totale stato sub-incoscio,
in cui i pensieri,
le illusioni sembrano avere un peso abissale.
Vorresti afferrarle quelle maledette note,
afferrarle con le mani per imprigionarle nella tua vita…
per sempre.
Vorresti imprigionare
ciò che non hai…
la libertà
di una nota
che vaga per aria…
…una musica che rende leggero il tuo essere…
che lo liberi da pensieri che non ti appartengono…
e che soprattutto che non ti rappresentano.
Questo vorresti essere.
Una musica che soave aleggia per aria,
fermandosi solo laddove ci sia qualcuno disposto ad udirla,
ad accoglierla,
ad afferrare il senso più intimo di quelle note…
la tua musica non è per tutti,
non tutti la comprendono.
Perchè è così che nasce la musica…
NASCE
dalla parte più profonda e intima
di chi la compone,
e vaga… disperdendo parte di essa,
rinunciando al suo vero contenuto…
e arrivando infine
come un Sibillo pronunciato a bassa voce
…perdendo la sua intensità
e il messaggio in essa racchiuso.

Ti rendi conto che
forse,
non sei altro che un’inutile nota stonata
di un pentagramma privo di senso.

E ti ripeti…
Che
adesso…
E’ arrivato il momento di raccogliere le tue note,
di prendere in mano il tuo insensato pentagramma…
pensare
ad un altro modo di comporre il brano della tua vita…
adesso sai…
che se vuoi far pervenire agli altri la tua melodia…
è
giunto
il
tempo
di
cambiare…
musica.


e5a899a1-f21f-4099-b89d-c3c5ac77c427
Quando ti ritrovi a dire: “adesso basta… adesso è troppo…” Questo troppo sembra proprio prenderti in giro, ti deride e si diverte imperterrito a farti compagnia. Vorresti scacciarlo con tutte le tue forze, ma i tuoi fragili sforzi incrementano soltanto la sua di forza, e ti ritrovi malgrado le...
Post
14/12/2012 01:37:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Una Strana Notte

11 dicembre 2012 ore 16:48 segnala
Rumori assordanti nella notte
piombano irruenti nel silenzio che avvolge
i miei pensieri…
Un brivido mi assale.

Rifletto,
in silenzio,
come sempre accade.
Immagini precarie scorrono nella mia mente,
spezzettate,
divise,
incomplete…
come i pezzi di un bicchiere di cristallo infranto sul pavimento…
Infranti i miei ricordi,
infrante le mie emozioni…
integre le mie paure…
Transitori i momenti,
congiunture di un istante,
in cui tutto mi sembra statico…
Il mondo intorno a me
si muove ad una velocità che mi intimorisce.
Ciò che mi fluisce accanto,
ha il suggestivo potere di immobilizzarmi…
Guardo seduta le lente immagini che mi si proiettano davanti,
corrono fugaci,
come i miei pensieri,
lasciandomi frastornata…
Percepisco,
avverto,
un qualcosa….
E tutto torna a muoversi.
Mentre io resto ferma,
come ipnotizzata…
in un secondo che dura una vita…

Perchè non comprendo il significato nascosto
di tutto ciò che mi accade??
Qualcosa mi dice
che ancora non è tempo per capire.
CONTEMPLO

le immagini che scorrono via,
che vagano,
che si perdono nella nebbia dei miei caotici pensieri…
Ed ecco che di nuovo,
timori mi assalgono,
nel tempo in cui
qualcosa si desta…
è
la mia anima…
che si ribella…
ha voglia di muoversi,
di viaggiare,
di rompere le catene che la legano
a un filo invisibile…

Ha voglia di fluire libera nel mondo…
ha voglia di danzare…
per poter finalmente
sentire il vento sul viso…
per poter comprendere
che la vita è forse…
una continua meraviglia…

1430256f-0618-43e9-b7eb-c3d5115dffcf
Rumori assordanti nella notte piombano irruenti nel silenzio che avvolge i miei pensieri… Un brivido mi assale. Rifletto, in silenzio, come sempre accade. Immagini precarie scorrono nella mia mente, spezzettate, divise, incomplete… come i pezzi di un bicchiere di cristallo infranto sul...
Post
11/12/2012 16:48:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

La Tregua e La Tempesta

07 dicembre 2012 ore 22:16 segnala
In questa sera in cui il cielo appare
di un’originale sfumatura grigia,
eccezionalmente fragile, pesante,
quasi slealmente gelosa di mostrarci
per l’ennesima volta il più grande
grido del tramonto,
mi chiedo a gran voce chi sono.
Voi,che scorgete semplice incoscienza
sul mio volto, abbiate un minimo
di riguardo anche per una come me
che non conosce pace alcuna,
in nessun momento, e si ritrova
a guardare sempre avanti, avanti,
finché la meta appare sempre
più lontana e vaga.
Ne ho bisogno per vivere.
Tutto ciò che fino ad ora
ho veduto e conosciuto,
mi è infatti mortale.
Quale strana malattia mi affligge?
Sempre se di malattia si tratta.
Rivoglio indietro il mio sorriso
prima che soffochi nella pena.
Ogni giorno più sola del precedente,
ogni ora più lontana.
E voi,che pensate a cosa
regalarmi.
Vi confido che mi accontenterei
tranquillamente di una remota isola da abitare,
in cui il bosco possa essere
la mia unica casa, la natura
la mia unica amica,
il sole l’unica scuola
e il canto del mare mio unico maestro.

805e8628-f7be-48b8-b63a-e810aff379e7
In questa sera in cui il cielo appare di un’originale sfumatura grigia, eccezionalmente fragile, pesante, quasi slealmente gelosa di mostrarci per l’ennesima volta il più grande grido del tramonto, mi chiedo a gran voce chi sono. Voi,che scorgete semplice incoscienza sul mio volto, abbiate un...
Post
07/12/2012 22:16:01
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

La Libertà Di Essere Se Stessi

03 dicembre 2012 ore 16:25 segnala
Non dormo,
non ho sonno,
non piango…
ascolto.
Semplicemente ascolto,
il silenzio della notte.
Quel silenzio così penetrante che squarcia in due
il mondo imperfetto che ti eri da sola forgiata.
Il consiglio di un amico,
il sorriso di una persona cara,
una parola detta per caso,
una musica che si diffonde nello spazio,
dove aleggiano parole prive di senso per qualcuno
ma colme di significato per te…
un proliferare di voci che accrescono in te la consapevolezza
che tutto nella vita può cambiare.
E ti ritrovi a dover attraversare una strada che non conoscevi,
una strada diversa dai tuoi pensieri,
forse un po’ cambiata nell’animo,
ma non nel cuore.
La consapevolezza di essere unica,
forse anche un po’ bizzarra,
ma di certo te stessa.
E inizi a pronunciare parole che prima tenevi solo per te,
a parlare della tua vita nella maniera più spontanea,
così… come per gioco.
Cadono le frontiere,
si abbattono i muri dell’indifferenza,
un senso di profonda crescita interiore
ti fa comprendere che è meglio esternare ciò
che fino ad ora era rinchiuso in un pozzo da troppo tempo dimenticato.
Apri le finestre,
guardi il cielo,
e in un tentennare di emozioni
che ti fanno sentir viva più oggi di quanto lo credevi in passato,
riscopri che
L’acqua sgorga,
le stelle brillano…
e la libertà di essere se stessi…
è il dono più bello che ci è concesso.


77ab0924-20f6-4f44-8010-61ba9297d38d
Non dormo, non ho sonno, non piango… ascolto. Semplicemente ascolto, il silenzio della notte. Quel silenzio così penetrante che squarcia in due il mondo imperfetto che ti eri da sola forgiata. Il consiglio di un amico, il sorriso di una persona cara, una parola detta per caso, una musica che si...
Post
03/12/2012 16:25:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment