Organo Chiamato Cuore

14 novembre 2012 ore 03:12 segnala
Ciao cuore, mi dispiace di averti messo nelle "mani sbagliate". E anche se ora nel mio torace c'è solo un incavo buio e freddo ancora un fine e unico pezzo di organo mi tiene legata a te... Credo... Credo sia il mio castigo, per averti fatto penare così tanto. Ed io ora... Ora quindi...Posso sentire tutto... Tutto quello che senti anche tu.
Che mi arriva e lo attendo, come fosse un secchio d'acqua gelida nel bel mezzo di
una tempesta di neve. Sento... Io sento... Tutti i chiodi, tutti i mali, che ti stanno trafiggendo. E il sangue che scorre fuori di te, sono energie tolte a me. Perdonami, se puoi. Ti riprenderò con me e le ferite guariranno, e qualche cicatrice magari
rimarrà...Ma poi niente potrà frantumarti in mille pezzi, come ora stanno facendo quelle mani. Ti terrò... Chiuso in un involucro di pietra rara e infrangibile. Vedrai, mio cuore, nessuno più ti toccherà. Ti terrò con me.

69579a2c-05f0-4117-b6da-035cac9dc4d0
Ciao cuore, mi dispiace di averti messo nelle "mani sbagliate". E anche se ora nel mio torace c'è solo un incavo buio e freddo ancora un fine e unico pezzo di organo mi tiene legata a te... Credo... Credo sia il mio castigo, per averti fatto penare così tanto. Ed io ora... Ora quindi...Posso...
Post
14/11/2012 03:12:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Lacrime

14 novembre 2012 ore 03:05 segnala
Lacrime che rigano le gote,
Lacrime che si prendono gioco della bellezza,
Lacrime disposte a scavarti dentro,
nell'anima, nel cuore,
Lacrime che sprigionano rabbia, dolore,
Lacrime che ti rendono irrequieta, diversa da ciò che sei
da ciò che ti rende serena,
da ciò che ti rende semplice,
Lacrime che non cessano di venire giù,
Lacrime che diventano pugnali,
lame di vetro,
frecce pronte a scagliarsi contro l'armonia della vita,
Lacrime di tormento,
di sgomento,
di illusioni e delusioni,
Lacrime d'orgoglio,
Lacrime che disidratano l'anima
fino a renderti immune.

70e31f85-c1a2-4782-92d7-2434f233c029
Lacrime che rigano le gote, Lacrime che si prendono gioco della bellezza, Lacrime disposte a scavarti dentro, nell'anima, nel cuore, Lacrime che sprigionano rabbia, dolore, Lacrime che ti rendono irrequieta, diversa da ciò che sei da ciò che ti rende serena, da ciò che ti rende semplice, Lacrime...
Post
14/11/2012 03:05:10
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Anima Senza Maschera

14 novembre 2012 ore 02:59 segnala
E quante maschere ancora dovrò incontrare in questa vita.
E quante maschere ancora dovrò io indossare mi chiedo,
e poi guardo,penso..
la vita è solo una maschera che indossi,
ed ogni giorno noi alziamo quel sipario che è vita,
così facendo ne prendiamo la maschera,
che sia del sorriso o che
sia della lacrima...
e guardando cosi,
con gli occhi di una
maschera che li davanti a te,
ed è
così che il teatro inizia,
e così la vita và!
una vita di maschere,
una vita falsa
per cosa?
per cosa mi chiedo?
non ho risposte solo domande
e domande senza risposte
ed il giorno passa
e la notte arriva silenziosa
si chiude il sipario del giorno
si apre la notte dove le maschere
restano nel teatro della vita
dove nella notte io sono,
già chi sono?
Un'anima in pena,
una semplice anima senza
maschera!

f22959e4-be4a-4a9b-ac7c-83a4c5827f44
E quante maschere ancora dovrò incontrare in questa vita. E quante maschere ancora dovrò io indossare mi chiedo, e poi guardo,penso.. la vita è solo una maschera che indossi, ed ogni giorno noi alziamo quel sipario che è vita, così facendo ne prendiamo la maschera, che sia del sorriso o che sia...
Post
14/11/2012 02:59:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Sogno di Carta

06 novembre 2012 ore 23:34 segnala
C'era una volta una ragazza innamorata dell'amore
che vide il suo cuore illuminarsi
in un distratto giorno
quando stringendo nella mano un vecchio foglio
incrociò lo sguardo di un ragazzo.
Il suo sguardo conobbe il suo
e si sentì volare.
Rimaneva a fissare il cielo per veder arrivare la sera
ed assaporare la serenità.
Per lei era un cavaliere distratto un po' maledetto
uscito da un sogno
disegnato su un pezzo di carta
in anni puerili.
Le bastava ascoltare la sua voce vibrante nel petto
per inseguire una stella dalla terra all'universo.
Lei le donava piaceri sottili e parole dipinte di amore.
Poi un giorno arrivò il temporale
e un fulmine squarciò il cuore della ragazza.
Senza amore,
il cavaliere si perse nel vuoto
e la pioggia ridusse
quella favola di carta
in grigio fango.

683806d3-4cd5-48f0-a6a6-13ae934f3891
C'era una volta una ragazza innamorata dell'amore che vide il suo cuore illuminarsi in un distratto giorno quando stringendo nella mano un vecchio foglio incrociò lo sguardo di un ragazzo. Il suo sguardo conobbe il suo e si sentì volare. Rimaneva a fissare il cielo per veder arrivare la sera ed...
Post
06/11/2012 23:34:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

Dietro La Pioggia

04 novembre 2012 ore 14:37 segnala
E queste strane sensazioni,
la pioggia mi bagna, diluviandomi addosso
e non mi copro, non voglio,
non ancora, non più...
la vedi? La pioggia scende, a tonnellate
senza tregua, non ha remore,
non si preoccupa di chi desidera il sole,
continua a scendere, mi bagna.
Eccolo, il tuono, rimbomba nelle orecchie,
tra le canzoni che l'ipod racconta, tra i ricordi che non si placano,
questa pioggia che fa bene, anche se non sa più portare pulizia.
Il sangue è ancor qui, mio,
non cambia, è impossibile che possa cambiare...
ed è sporco, marcio,
usato, strausato, mai guarito, mai pulito.
Mai, ci siam guardati negli occhi,
forse ci siam persino letti l'anima oltre i corpi,
ma il sangue? Non puoi vederlo,
non ci sono ferite che lo lasciano fuoriuscire,
resta dentro e non si depura,
chiuso, sigillato,
per un cuore che pompa a vuoto,
inutilmente.
Il baratro aperto è profondo,
e il tempo altro non fa che scavare,
sempre, inesorabilmente, scavare,
e incidere, come fuoco che brucia,
e la passione si spegne pian piano,
distrutta da un cuore che non sa più fare il suo mestiere.

Non batte, l'ho sentito fermarsi un giorno,
tempo fa... e sempre sotto la pioggia, e misto alle mie lacrime,
il sangue s'è addensato, solidificato,
al punto di non essere più libero di muoversi,
per nessun motivo.
Ed ogni giorno, ogni notte, ogni singolo istante
il ricordo brucia, intacca, logora.
Distrugge me, e chi mi è accanto,
cancella il bene,
e lascia affiorare il nero in ogni sua specie,
a suo modo sempre.
Dove affonderò,
se non in te che sei il mio bianco,
dove posso salvarmi, se non in te?

... e la lenta consapevolezza che lasciarmi andare a te
vorrebbe dire distruggerti per sempre,
cuore e polmoni,
rubarti aria e linfa,
rubarti vita.

d0173b6b-6a4e-4d6c-a608-c87b0995ce14
E queste strane sensazioni, la pioggia mi bagna, diluviandomi addosso e non mi copro, non voglio, non ancora, non più... la vedi? La pioggia scende, a tonnellate senza tregua, non ha remore, non si preoccupa di chi desidera il sole, continua a scendere, mi bagna. Eccolo, il tuono, rimbomba nelle...
Post
04/11/2012 14:37:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment

Il lenzuolo di un angelo

26 ottobre 2012 ore 20:13 segnala
E si copre e si scopre
quel corpo silenzioso...
Essere di un abisso ormai dimenticato
e si odono le linee di quel lenzuolo
e si odono le sue parole mute...
Avvicinati a me re degli abissi
donami il tenero frutto della tua vita lacerata...
e ascolto il suono dei ricordi
e ascolto le melodie di quei violenti giochi
Sorrido di pianto
Ed intravedo il tuo sguardo malefico
La tua bugiarda innocenza ti richiama...
e sento quell'acqua scorrere... ho paura
e ascolto l'ansia delle mie vene
Sorrido di pianto
e ti scopri re degli abissi... e mi tuffo... l'acqua è profonda...
e il tuo lenzuolo mi accarezza nel dolore.

9c58b45b-0902-4f05-9de2-e4ca075b075a
E si copre e si scopre quel corpo silenzioso... Essere di un abisso ormai dimenticato e si odono le linee di quel lenzuolo e si odono le sue parole mute... Avvicinati a me re degli abissi donami il tenero frutto della tua vita lacerata... e ascolto il suono dei ricordi e ascolto le melodie...
Post
26/10/2012 20:13:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment

SOGNI DEFORMI

26 ottobre 2012 ore 20:08 segnala
Ho impiccato i miei sogni ad ogni stella di un cielo d'inverno, per guardarli dondolare dolcemente al sospiro dei miei rimpianti. Li ho sentiti stridere nel gelo delle notti, per ricordarmi che ancora erano vivi. Li ho visti gocciolare, stelle di veleno nei miei occhi, per ricordarmi di non sperare. Avrei voluto vederli morire, ma loro, feriti e deformi, continuano, ignobili, a vivere divorando instancabili gli ultimi brandelli della mia anima...

81c52fca-897e-4a77-a121-42a846b62f09
Ho impiccato i miei sogni ad ogni stella di un cielo d'inverno, per guardarli dondolare dolcemente al sospiro dei miei rimpianti. Li ho sentiti stridere nel gelo delle notti, per ricordarmi che ancora erano vivi. Li ho visti gocciolare, stelle di veleno nei miei occhi, per ricordarmi di non...
Post
26/10/2012 20:08:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Veleno

26 ottobre 2012 ore 01:34 segnala
Serpenti tra le mani
che azzannano le vene
e gonfiano di veleno i polsi
fino a paralizzare il cuore.
Crampi in petto strozzano
il fiato e ogni parola,
cresce da dentro la rabbia
come un ruggito profondo
che sale dagli inferi
e atterrisce l'anima.
Vorrei urlare ma non so più farlo,
e cerco pace ma non la trovo
e più la cerco e più muoio dentro,
vorrei correre senza dovermi fermare
neanche per respirare o dover guardare.
Sola, ad un passo dall'inferno,
senza il coraggio di avanzare
né la forza di ritornare.

a62c2569-ea6d-4f6d-821e-156336153c11
Serpenti tra le mani che azzannano le vene e gonfiano di veleno i polsi fino a paralizzare il cuore. Crampi in petto strozzano il fiato e ogni parola, cresce da dentro la rabbia come un ruggito profondo che sale dagli inferi e atterrisce l'anima. Vorrei urlare ma non so più farlo, e cerco pace ma...
Post
26/10/2012 01:34:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment