Il lenzuolo di un angelo

26 ottobre 2012 ore 20:13 segnala
E si copre e si scopre
quel corpo silenzioso...
Essere di un abisso ormai dimenticato
e si odono le linee di quel lenzuolo
e si odono le sue parole mute...
Avvicinati a me re degli abissi
donami il tenero frutto della tua vita lacerata...
e ascolto il suono dei ricordi
e ascolto le melodie di quei violenti giochi
Sorrido di pianto
Ed intravedo il tuo sguardo malefico
La tua bugiarda innocenza ti richiama...
e sento quell'acqua scorrere... ho paura
e ascolto l'ansia delle mie vene
Sorrido di pianto
e ti scopri re degli abissi... e mi tuffo... l'acqua profonda...
e il tuo lenzuolo mi accarezza nel dolore.

9c58b45b-0902-4f05-9de2-e4ca075b075a
E si copre e si scopre quel corpo silenzioso... Essere di un abisso ormai dimenticato e si odono le linee di quel lenzuolo e si odono le sue parole mute... Avvicinati a me re degli abissi donami il tenero frutto della tua vita lacerata... e ascolto il suono dei ricordi e ascolto le melodie...
Post
26/10/2012 20:13:42
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.