L'eccesso dei bagagli

12 dicembre 2017 ore 09:20 segnala

Ogniqualvolta rinnovare la valigia al mio rientro in Italia...

L'anima è come una valigia: una volta annullata, non sembra mai la prima volta.
Sembra che tu porti più cose di quelle che hai portato, non ti va bene e devi rinunciare a qualcosa per chiuderla.
E poi arriva il terrore di 'e se mi sbarazzassi di questo e poi ne avessi bisogno?'
Ma, alla fine non mi manca nulla, almeno non tanto a quanto pensavo...
Non sono più in grado di fare le valigie come la prima volta e ci sono cose che ho dovuto lasciare fuori per andare avanti.
Ho lasciato i dubbi, quasi tutti, e ho messo le farfalle nello stomaco.
Ho lasciato l'orgoglio, ma soprattutto l'ho ben lasciato.
Ma, ancora non so cosa fare con questo punto del mio cammino.
Il bagaglio in eccesso per me non ha importanza, quando ne vale la pena.

'Se mettessimo da parte tutto ciò che ci fa male, avremmo un posto dove essere di nuovo diversi.'


4e550e32-69bd-4ab1-a33d-407d71deee89
Ogniqualvolta rinnovare la valigia al mio rientro in Italia... L'anima è come una valigia: una volta annullata, non sembra mai la prima volta. Sembra che tu porti più cose di quelle che hai portato, non ti va bene e devi rinunciare a qualcosa per chiuderla. E poi arriva il terrore di 'e se mi...
Post
12/12/2017 09:20:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12

Commenti

  1. trenolento 12 dicembre 2017 ore 14:41
    bellissima metafora del viaggio...
  2. Adeva 12 dicembre 2017 ore 16:22
    Grazie per il commento.
  3. oDiabolik 13 dicembre 2017 ore 09:55
    @oAdeva scrive:
    'Se mettessimo da parte tutto ciò che ci fa male, avremmo un posto dove essere di nuovo diversi.'

    Cosa molto difficile da fare...Purtroppo!
  4. rougecarmen 14 dicembre 2017 ore 11:33
    Tutto verissimo!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.