VENT’ANNI DOPO 23/09/2017 (17.22)

23 settembre 2017 ore 17:29 segnala
Eravamo alle soglie dell’Autunno.
E il profumo dell’aria,
era come una droga per noi.
Quell’odore di bruciato,
in lontananza.
Il cuore era squarciato
Da sensazioni vivide,
senza tempo.
Guardare quel cielo:
immenso,
lacerato da lampi di Sole.
Le nubi,
come macchie di colore
lasciate ad asciugare
al sorriso dell’azzurro orizzonte.
C’è sempre stato qualcosa
Di inquieto in noi.
La voglia di bruciare ogni istante.
Di scappare via,
senza neanche sapere dove.
Un titanismo ingenuo,
a tratti ottuso.
L’illusione di poter vivere
Senza compromessi.
Mi ritrovo qui.
Vent’anni dopo.
Osservo ancora lo stesso cielo.
Da solo.
E’ passato troppo tempo.
Ma sono sempre incastrato qui.
Senza farne un dramma.
Ma con più d’un rimpianto
Conficcato nel cuore.
Non mi faccio più domande.
Non cerco risposte.
Chissà dove sei?
A volte,
quasi dimentico il tuo volto,
portato via dalla prima pioggia di Ottobre..,
569b8b58-0c1b-4595-9fed-8d3440dddd12
Eravamo alle soglie dell’Autunno. E il profumo dell’aria, era come una droga per noi. Quell’odore di bruciato, in lontananza. Il cuore era squarciato Da sensazioni vivide, senza tempo. Guardare quel cielo: immenso, lacerato da lampi di Sole. Le nubi, come macchie di colore lasciate ad asciugare al...
Post
23/09/2017 17:29:53
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.