300

04 aprile 2016 ore 16:45 segnala




Joan Manuel Serrat
Mediterraneo

Forse perché la mia infanzia
ancora gioca sulla tua spiaggia
e, nascosto dai canneti
riposa il mio primo amore,
porto la tua luce e il tuo odore
ovunque io me ne vada,
e, ammucchiati nella tua sabbia
conservo amore, giochi e dolore...
…io, che nella pelle ho il sapore
amaro del pianto eterno
che hanno versato in te centinaia di popoli
da Algeciras a Istanbul
per dipingere di blu
le loro lunghe notti invernali.
A forza di disgrazie,
la tua anima è profonda e oscura.

Ai tuoi rossi tramonti
sono abituati i miei occhi
come le curve alla strada.
Sono un cantore, un mentitore,
mi piace il gioco e il vino,
ho un’anima da marinaio.

Cosa posso farci, se io
sono nato nel Mediterraneo?

E ti avvicini e te ne vai
dopo aver baciato il mio paese:
giocando con la marea
te ne vai pensando al ritorno;
sei come una donna
profumata di resina
che si rimpiange e si vuole,
che si conosce e si teme.

E se un giorno per disgrazia
viene a cercarmi la Parca,
spingete in mare la mia barca
al vento di levante autunnale
e lasciate che la tempesta
distrugga le sue ali bianche.
E seppellitemi senza cordoglio
tra la spiaggia e il cielo ...
…sul pendio di una montagna,
più alto dell'orizzonte:
voglio un bel panorama.

Il mio corpo sarà sentiero,
darò il verde ai pini
e il giallo alla ginestra.

Vicino al mare, perché io
sono nato nel Mediterraneo!



(la parca: la morte)





























3b50f493-83da-4368-8449-eee03092a6b3
« immagine » Joan Manuel Serrat Mediterraneo Forse perché la mia infanzia ancora gioca sulla tua spiaggia e, nascosto dai canneti riposa il mio primo amore, porto la tua luce e il tuo odore ovunque io me ne vada, e, ammucchiati nella tua sabbia conservo amore, giochi e dolore... …io, che nell...
Post
04/04/2016 16:45:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14

Commenti

  1. lazagara 04 aprile 2016 ore 18:11
    :cuore
  2. una.gattabianca 04 aprile 2016 ore 23:53
    Bellissime foto,complimenti... :-)
  3. alex1955 05 aprile 2016 ore 10:11
    @ una.gattabianca: detto da te è un gran comoplimento :rosa
  4. lupasogna 05 aprile 2016 ore 23:02
    una delle poesie più belle dedicate al nostro Mare...

    un :-)
  5. alex1955 05 aprile 2016 ore 23:04
    @lupasogna: :rosa :rosa :rosa
  6. ema.nuelaa 26 maggio 2016 ore 13:53
    :cuore :bacio

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.