Italia - Germania

20 ottobre 2011 ore 17:33 segnala
Anche oggi è una giornata di sole...un po di vento ma si sta davvero bene.
Decido di andare a Finale al mercato che si svolge lungo la passeggiata.
Dopo un po di girovagare scendo sulla spiaggia praticamente deserta, un incanto, il mare è calmo e solo piccole onde si infrangono sulla riva.
Decido di togliermi le scarpe e le calze, arrotolo in jeans fino al ginocchio e inizio a camminare a piedi nudi sul bagnasciuga (battigia), qui lo chiamiamo "sbatisso" ; insomma la striscia di sabbia dove si infrangono le onde.
I jeans si srotolano e si bagnano..va beh succede, ma che importa è troppo bello.
L'acqua è stupenda, calda,si sta benisimo un piacere che non provavo da tempo.
Era tanto che non lo facevo, specialmente in questa stagione..in estate è diverso c'è troppa gente si è distratti.
Oggi invece è una giornata perfetta, i pensieri scorrono tranquilli e lascio che le mie orme mi seguano e vengano cancellate dalle piccole onde.
Vorrei fare il bagno, ma non ho il costume ,da ragazzino ricordo, non ci avrei pensato due volte lo avrei fatto in slip (mutante!)
Ma ora?...come si fa?...mi vergogno, la tentazione è forte mi guardo intorno e vedo che sono arrivati due giovani un ragazzo e una ragazza.
Sono tedeschi
In qualche modo mi chiedono comè l'acqua ,in qualche modo rispondo che si sta bene con i piedi a bagno, che non è fredda.
Mi imitano e anche loro iniziano a passeggiare a piedi nudi.
Poi mi viene voglia di tirare sassi in mare, anche queste erano le cose le facevo da ragazzino,ci si divertiva con poco.
Fare rimbalzare le pietre, piatte sulla superficie calma del mare.
Nel frattempo ritornano i tedeschi e anche il ragazzo inizia a lanciare le sue pietre piatte in mare.
E così senza metterci daccordo inizia la gara, comincia la partita, si apre la sfida.
Facciamo a chi le fa rimbalzare più volte e le fa arrivare più lontano...ma lui è giovane, è bravo non ha la mia esperienza di uomo di mare ma ha forza... mi da del filo da torcere.
Sono messo male...mi sto avviando alla sconfitta...lo leggo anche negli sguardi di alcuni ragazzini e di un cane sbucati da chissà dove
Il tedesco spera in una resa..si sente ormai il vincitore
Non è possibile farmi battere da un tedesco..non esiste...quello il mare lo ha visto poco nella sua vita..io ci sono nato ci sono cresciuto..ho imparato a camminare e nuotare nello stesso tempo..e naturalmente far rimbalzare le pietre.
Questo è il mio mare!
Cavolo quanta acqua di mare ho bevuto..non basta tutta la birra tedesca
Poi.. quando tutto sembra perduto..ecco vedo affiorare dalla la sabbia la pietra che cercavo, la pietra perfetta.
La mia pietra
E' bellissima arancione con striature rosse , il mare e la sabbia l'hanno lavorata bene resa ovale, completamente liscia.
La risciacquo in mare.
Mi preparo al tiro, come un lanciatore di baseball...mi concentro aspetto un momento di mare calmo e... lancio.
La pierta fa solo quattro rimbalzi, solo quattro, ma..ragazzi dovevate esserci! I rimbalzi sono lunghissimi e la pietra sembra avviarsi verso lorizzonte (va beh esagero)
Comunque è irragiungibile, il tedesco lo capisce che un lancio così non riuscirà mai a farlo. Mai
Esulto, lo guardo con lo sguardo del vincitore che perdona lo sfidante..sarà per un'altra volta oggi non c'è partita
Quattro salti lunghissimi
la storia si ripete
Italia Germania...quattro a tre!
21eb9f6b-60ba-435f-a074-a21bb12a271b
Anche oggi è una giornata di sole...un po di vento ma si sta davvero bene. Decido di andare a Finale al mercato che si svolge lungo la passeggiata. Dopo un po di girovagare scendo sulla spiaggia praticamente deserta, un incanto, il mare è calmo e solo piccole onde si infrangono sulla riva. Decido...
Post
20/10/2011 17:33:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. Evelin64 20 ottobre 2011 ore 18:10
    Straordinario racconto!! :-)) ...vi vedevo li' sulla spiaggia, a dar libero sfogo alla complicità, in un gioco che voleva coinvolgere i bambini che avete dentro :-))
    Buona serata...Evelin :bye
  2. alex1955 21 ottobre 2011 ore 00:20
    @dolcenera ho paura che sia stata solo una cosa sporadica uno scatto di orgoglio, un fuoco di paglia? non ho mai scritto un racconto questo sarebbe il primo della mia vita.
    Va beh finchè vivrò avrò tempo per tutto mai dire mai.
    Sì era la tua spiaggia: San Donato..ci ritornerò per fare foto ma attendo la giornata giusta la luce o magari una bella mareggiata.
    Ma Ora lo so mi verrà la sindrome della pagina bianca. E farò come gli scrittori famosi e tormentati farò uso di vino e tabacco..barba lunga e occhi gonfi in attesa dell'ispirazione.
    Cavolo mi viene in mente Shining...lo hai visto il film? il mattino ha l'oro in bocca..mi pare scrivesse il protagonista assassino.
    Io sai sono pure un po pigro; anche a scuola..mi piacevano i compiti di gruppo sfruttavo il lavoro degli altri. ;-)
    Vedremo i miei neuroni cosa faranno...
    Abbracci e baci :bacio
  3. ivana56 21 ottobre 2011 ore 23:50
    grazie
  4. LUNA.2404 12 maggio 2018 ore 20:59
    Racconto che ti prende, parola dopo parola, riga dopo riga ... :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.