Essere altrove

16 febbraio 2017 ore 19:46 segnala
Oggi, al contrario di quanti giurerebbero di avermi visto li’ nel solito deposito di cose inutili a vendere illusioni ed utensili per costruirle, confesso di essere stato tutto il tempo…. altrove. La sensazione e’ quella di aver dormito qui, in questi 15-16 metri quadrati di paradiso lontano dal frastuono e dal vociare isterico di persone che si inseguono senza saperlo, si salutano senza neppure vedersi e sorridono, goffe, nelle maschere che hanno indossato per sembrare piu’ autentiche. Invece io ero rimasto qui, dimenticando tutto, la slitta, gli impegni, persino l’orologio che, stamattina, quantomeno avrebbe potuto svegliarmi da quel sonno profondo. Al contrario mi ha svegliato una strana inquietudine, diversa da quella orribile ansia del nulla che ha giurato di vedermi morto, sepolto, dissolto senza nemmeno un motivo apparente o un giusto processo. Era invece una strana, fantastica voglia di vivere, come l’istinto primordiale di un neonato che piange o ride, si stropiccia gli occhi o sbadiglia assonnato. Il resto era tutto gia’ li’ a due passi dall’uscio, in quel paesaggio stupendo fatto d’ aria e di nuvole, di campi e di boschi dove, se respiri profondo e chiudi gli occhi, puoi divorarti la vita in un secondo e sentirne il profumo. E’ in quel momento che non riesco a non pregare il mio Dio, persino piangendo, per quel regalo perfetto, per quel dono meraviglioso che e’ la vita, la liberta’ di poter scegliere chi essere, inventarti ogni giorno un destino diverso, sperare di diventare un uomo migliore ... Da soli non si puo’ essere felici e questo oggi l’avro’ pensato guardando la solita sedia di paglia o immaginando di spiegare a qualcuno il silenzio di un fiore che sboccia senza dover realizzare di essere folle. Lontano da qui ho trovato comunque il tempo di timbrare il solito cartellino della vita inutile, ho sudato onestamente i miei soldi in un copione che recito con l’inerzia ed il disprezzo di chi vorrebbe essere un altro, di chi vorrebbe essere .... altrove.
85b0cb9b-9bdc-4e75-9cfd-943b70793d79
Oggi, al contrario di quanti giurerebbero di avermi visto li’ nel solito deposito di cose inutili a vendere illusioni ed utensili per costruirle, confesso di essere stato tutto il tempo…. altrove. La sensazione e’ quella di aver dormito qui, in questi 15-16 metri quadrati di paradiso lontano dal...
Post
16/02/2017 19:46:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.