Just leave.

07 marzo 2019 ore 15:51 segnala
08 marzo 2019
#www.instagram.com/tv/BuqJH7qnjnJ/?utm_source=ig_web_button_native_share#

Io sono una ragazza nata in una buona famiglia. Ho avuto e ho due genitori che mi hanno sempre amato e hanno sempre cercato di fare scelte che si sarebbero rivelate giuste per me, il pi¨ delle volte.
Sono una ragazza di buona famiglia che ha potuto studiare, ha praticato sport, ha imparato (pi¨ o meno) ad accettare il proprio corpo, ha imparato a fare l'amore.

Nonostante questo la collezione di relazioni dipendenti e sbagliate, ossessive, compulsive e passivo aggressive che mi toglievano il respiro e mi montavano il formicolio alla gola e alle mani, Ŕ interminabile.

La violenza, oltre che nelle botte sia chiaro, sta nello sparire, nel supplicare per poi abbandonare, versando a goccia o a torrente, nell'altro, il desiderio di sŔ.
Le mie sono state tutte relazioni co-dipendenti e, a loro modo, violente.
Una trappola che non Ŕ fatta di calci ma di pianti, di andare a vomitare, preghiere ed eccitazioni date dal perdono o dalla sua richiesta.

Questo sguardo, quello di questa ragazza di buona famiglia, io oggi lo do alla nostra collusiva responsabilitÓ che non Ŕ una colpa e non Ŕ una scelta ma... ma non Ŕ manco un destino.

Ed Ŕ la festa della donna e possiamo pensare alle donne in tanti modi, a noi stesse in tanti modi.
E oggi io penso a me, stretta in una gabbia fatta da qualcun altro ma tesa con corde di pensieri miei, che ho fatto a brandelli, insieme al mio cuore sý, ma trovando i piedi per andarmene.

PerchŔ meglio un cuore da rammendare che uno senza speranza.
Abbiate amore, oggi e domani, per voi e per chi vi racconta di non essere felice.
E se vi fa male la pelle non per gli schiaffi ma per la vergogna, andatevene o provate a farlo. Se ve lo raccontano non restate indifferenti: parlate, sostenete, rendetevi spalle sulle quali scappare.
Le mie io me le ricordo tutte e tutti i giorni le benedico.

Se Ŕ solo violenza, andatevene.
Non restate a farvi mangiare da Barbabl¨, sopratutto se e quando Barbabl¨ nello specchio, ahimŔ, ha anche i vostri colori. --


Anche se pensi di non avere scelta. Anche se ti pare incredibile. Anche se fatichi a rendertene conto.
La violenza esiste in molte forme, anche subdole e sottili.
Ma una volta riconosciuta una certezza ce l'hai: non Ŕ amore, non lo sarÓ mai, non cambierÓ. E se decidi di restare e subire lo stesso, ne diventi complice.
Abbi coraggio (che non significa non avere paura) e vattene.
4b29446a-2e03-4819-ac97-d2f67733822f
08 marzo 2019 Vedi il video di Instagram di @mariabeatrice https://www.instagram.com/tv/BuqJH7qnjnJ/?utm_source=ig_web_button_native_share Io sono una ragazza nata in una buona famiglia. Ho avuto e ho due genitori che mi hanno sempre amato e hanno sempre cercato di fare scelte che si sarebbero...
Post
07/03/2019 15:51:50
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. LaTestaIndiependente 09 marzo 2019 ore 00:26
    Chiusi in sbarre che grondano edonismo, alla ricerca di una serena libertÓ che sÓ di salvezza. Evoluzione e sopravvivenza, nonostante i graffi, gli ematomi e gli aborti umorali. Non scelta, ma obbligo.
  2. Saccarosio81 24 marzo 2019 ore 13:14
    Finalmente una mente, fuori dal coro.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.