APRI GLI OCCHI - OPEN YOUR EYES

11 dicembre 2016 ore 09:52 segnala


:alien La mia psiche di Sinedrio si scinde in particelle e i suoi cocci si convertono in grappoli di lacrime che bagnano il tuo viso.

Lo strato di propagazione nella tasca del tempo atteso, traccia fracchi nello spirito scorgendo linfa di paura.

In un telaio ultraterreno d’illusioni, sospiro la dolce cognizione di cogliere lo ammalio del mio spirito in armonia con il cosmo.

Da questa vita subissata, recupero giacenze di memorie che tuttora non intendo e le tue labbra modulate dall'amore di antiche essenze divine mi lambiscono e nulla potrà cancellare il mio dionisiaco “ legame “ che t’insegue nei meandri dei tuoi sogni, senza pulsioni fra le fiammanti utopie dell’essere eletto al non essere.

Ho obliato il mio nome quando non conoscevo d’essere ancora carne, vagando in questo ricordo, sono solo un corpo semi-celestiale spoglio di tempo e di spazio celato fra le oscurità come le nere ombre di Poseidone.

Indossai il costume umano per restituirmi un nome. Chi sono io ? l’alieno/umano visitatore transitorio o aerolite cosmico ?

Nella sequenza che sale nel firmamento sono un “ Sefardita Anacoreta” dell’infinito armonioso tra la nascita e il crepuscolo, nella sfera ansiosa dell’immortale evasione che sente la necessità di comprendere il proprio essere, tangibilmente in maniera incomparabile e profonda al di là di ogni schema e aspetto. Ho la necessità di scorgere la percezione della propria essenza per la fine dell’inquietudine e del tormento.

I tuoi silenzi sono voci ammutolite e le parole a volte soffrono di minore influenza di una quiete consegnata nel cavo del ricordo.

Sfiorato e accarezzato da un freddo riverbero di spine, agguanto la massa del piacere e vi nasco, ma nell'interno mi acconcio il cuore come se ti lambissi per l’eternità.

Quando ti baciai, la bocca si stivò di chimere e le tue omoplate s’innalzarono come fiancate di sogno in cui abitare per sempre.

Molte volte sai…accompagno i miei pensieri dalle stelle alle tue labbra ruscellando carezze sulla tua seta, lì nel firmamento fino alle marche dell’estasi.

Ho trasfuso il mio amore per te sulle alture del “ Muro del Pianto” per accompagnare le tue perenni stagioni, per navigarti all'ombra della luna come un equinozio per il tuo cuore.

Ho il petto dipinto da un Dio, come tavola per le comete e le gambe inarcate nel cielo non mi difendono dal maleficio delle rette stellari lisciate dalla linfa, sui cingi disegnati dalla prima cenere che capitolando compone l’atmosfera di terrazzi Assiro/Babilonesi, che incidono nei talloni dei funamboli dai basamenti d'inchiostro.

Adesso, anche quando il mio dolore fodera le mie notti, posso avvertire la tua essenza accostarsi alla mia nuca perché esistiamo solo sulle dite dei nostri cuori.

Se potessi vedere per almeno una volta i tuoi capelli d’afrodite lungo le scie dell’egeo e una conca di astri nel tuo respiro, vi attraccherei con velieri di cristallo.

M’inserirò in una stilla di sidro per giacere la dove le nuvole pensano di trovare il ribalto dell’universo e la brina in un calice d’incenso per rubare la commozione agli Dei e nello scrigno cremisi il nucleo del paradiso….. Te, un dedalo di infinite lune ad accarezzare la mia anima…..Apri gli occhi, apri gli occhi!
a75e5946-f382-4159-b63f-fb81dec3479a
« immagine » :alien La mia psiche di Sinedrio si scinde in particelle e i suoi cocci si convertono in grappoli di lacrime che bagnano il tuo viso. Lo strato di propagazione nella tasca del tempo atteso, traccia fracchi nello spirito scorgendo linfa di paura. In un telaio ultraterreno d’illusio...
Post
11/12/2016 09:52:07
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. Semplicemente.ANNA 11 dicembre 2016 ore 19:01
    Sarebbe bello aprire gli occhi e poter vedere solo il bello di noi stessi e di coloro che circondano la nostra vita. Purtroppo però non sempre è così. Siamo fatti di carne e sangue ognuno con le proprie debolezze ed i propri sentimenti non sempre accettati, non sempre ricambiati. La gioia spesso si mescola al dolore ed alle lacrime, desideri che restano inappagati, ed i silenzi rumori assordanti. Cosa resta allora se non crogiolarsi all'interno di un sogno nascosto nell'anima nell'attesa che qualcuno riesca ad aprire veramente quegli occhi, non solo per guardare ma soprattutto nel saper“vedere”.
    Di sicuro sarò andata fuori tema ma il bellissimo e intenso post che hai scritto, questo mi ha suggerito!
    Una buona serata per te :rosa
  2. Njlo 11 dicembre 2016 ore 22:44
    Un bellissimo testo d'amore, anche se a tratti sembra cedere al timore e al dolore di non essere, di non esserci. L'emozione più grande? Il finale: Te, un dedalo di infinite lune ad accarezzare la mia anima…..Apri gli occhi, apri gli occhi!
  3. alienman 23 dicembre 2016 ore 16:40
    @Njlo Anche se in ritardo... grazie per il commento, le tue considerazioni sono sempre apprezzate! :rosa :rosa :rosa :bye
  4. alienman 23 dicembre 2016 ore 16:46
    @Semplicemente.ANNA Ciao carissima Anna, non sei andata fuori tema perché il mio post si può appigliare a frequenti comunioni di uomini e donne con i loro annessi e connessi e comunque voglio significarti che il mio post come i precedenti non è indirizzato a nessuna creatura umana vivente, bensì a un amore drammatico vissuto in un’altra vita !
    Un caro abbraccio :rosa :rosa :rosa :bye
  5. Luce0scura 24 dicembre 2016 ore 01:39
    Un testo d'amore che dire bello è dir poco... non sarà dedicato a nessuna persona in particolare come dici, ma hai saputo descrivere tale sentimento in una maniera superba.. Nelle sue gioie e, anche nei suoi tormenti..Un sereno Natale a te e famiglia :-)
  6. alienman 27 dicembre 2016 ore 16:22
    @LuceOscura :alien Innanzi a tutto scusa il ritardo.... dovuto a varie problematiche.Mi fa piacere il tuo commento conciso ma nel contempo esaustivo.
    Nel rinnovarti la mia simpatia e l'apprezzamento per il tuo blog, ti ricambio gli auguri per un ricco 2017. :bye
  7. Luce0scura 11 gennaio 2017 ore 19:09
    Grazie del tuo passaggio nel mio blog e, soprattutto, grazie dei tuoi complimenti, da me sempre graditi... Ti auguro una buona serata :-)
  8. s.hela 20 aprile 2017 ore 23:03
    Apri gli occhi !
    Una frase ad effetto , può voler dire tutto , per un amore che (forse) cieco , non trova pace .
    Molto bello il tuo scrivere , grazie del pensiero nel mio blog .

    Un sorriso , buona notte.
    Giulia :rosa
  9. alienman 26 aprile 2017 ore 20:36
    @s.hela :alien Ciao...anche se in ritardo un GRAZIE per il tuo apprezzamento ! :rosa :bye

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.