"L'ermetismo sconcertante".

30 maggio 2011 ore 02:15 segnala

Lo spiego, stavolta.
Attenzione, non ricapita.


C'è in generale, una profondità di buone intenzioni, che riesce a dare carburante a mezzo mondo: quello degli ottimisti.



Allo stesso modo, detto carburante, può terminare d'un tratto, lasciandoti in autostrada in un punto ottimo per morire (a metà del tunnellone della Roma-L'Aquila, per esempio...). L'ottimismo in quel momento va a farsi friggere. Pure se ti eri alzato con tutta la bontà dell'universo...


La beneamata speranza (chiamiamola così) quindi...influisce a volte, sui nostri stili comportamentali.


Chi sono io?
Dove vado?
Cosa faccio?
La mia storia?
La mia geografia? :mmm

(sembra il menù di un sito personalizzato... :mmm )...


Probabilmente, l'ermetismo di alcuni miei scritti è voluto. A volte avviene inconsciamente, a volte scientemente, a volte casualmente.



Analizziamo il perchè...e....detto fatto la risposta:



Voglia di essere capiti



Si dirà..."ma come, voglia di essere capiti, e scrivi alcune cose incomprensibili?". :mmm



Sono incomprensibili ai più. E' vero. A volte solo a me, e a coloro che erano partecipi di un fatto, e che quindi non leggeranno mai un post di chatta, ad esempio.


Qual'è il senso... Credo sia il grado maggiore di tortuosità immaginabile. :mmm


C'era una volta un bambino. Che aveva un desiderio. Far vedere alcune sue cose, ad un genitore "lontano". Non voleva che altri ci mettessero il naso, o per lo meno, ce lo avrebbero anche potuto mettere, ma "dopo" che quel genitore, fosse tornato in tempo per leggere per primo. Quel genitore, non arrivò mai in tempo.

Lui intanto, aveva perfino inventato un codice segreto.


Ve lo spiego qua in due parole, era di una semplicità estrema, ma aveva delle regole.

Supponiamo si volesse scrivere BUON VIAGGIO.

Il codice agiva sulle parole pari e sulle dispari (numero di lettere).

BUON è una parola pari (4 lettere).
VIAGGIO è dispari (7 lettere).

La parola pari si divide a metà BU + ON

Alle lettere BU, che sono "prima" si sostituiscono le lettere alfabetiche precedenti.
Alle lettere ON, che sono "dopo" si sostituiscono le lettere alfabetiche successive.

BU = AT
ON = PO

Le parole dispari avevano il problema che dividendole a metà avanzava la lettera centrale.
La regola quindi era di lasciare la lettera centrale identica, e mantenere gli spostamenti delle altre nel medesimo modo:

VIA = UHZ (precedenti)
G = G (uguali)
GIO = HLP (successive)






BUON VIAGGIO = ATPO UHZGHLP



Gli anni passavano, e le tecniche di celare gli scritti, si affinavano. E lui, non arrivava mai.


Credo che a quel punto, forse la conoscenza di nuove persone, la voglia di dire e mostrare, lo sconforto biblico, magari insomma, qualcosa mi sfuggì. Così come credo di avere da qualche parte alcuni quaderni codificati...da dare alle fiamme alla prima occasione.


Resta il fatto che probabilmente, se pur mosso da candidi propositi iniziali, le delusioni ed incazzature successive, hanno modificato molto del mio modo di scrivere (ed essere...).


Come dicevo all'origine, dopo tanto ottimismo, al ventottesimo calcio ti incazzi, e non c'è più nulla che tenga! :ok


L'ermetismo è dettato credo dal "voler arrecare difficoltà" a colui che lo leggerà. Vorrei che si sforzasse, e che il suo premio fosse la comprensione di quel testo. Un cane che si morde la coda. La speranza di qualcosa impossibile a priori. Una cosa che non sempre è possibile senza una mia spiegazione...son cose davvero impossibili. Il MIO premio, invece, sarebbe aver trovato un destinatario "magico" che potesse sopperire alla tanta voglia rimastami.


Già perchè forse spero sempre che, quel genitore prima lo leggerà e capirà. Prima di tutti gli altri. Anche se ora, solo dall'alto dei cieli può farlo. :mmm


A questo punto della vita però, si è creato un buco nero....uno stile ineguagliabile da matassa ingarbugliata che Ungaretti e Saba mi fanno una pippa, come direbbe Armando.... :mmm


La lingua inglese ed il suo fascino hanno fatto tutto il resto. Pos-pongo tutto. :mmm
Inizio e chiudo dei periodi che per capire dove cazzo sta il soggetto ci vuole la lanterna....



Alcuni squarci di scena sono vissuti magari poco prima, da me. Altri sono solo sognati.



Non vogliatemene quindi, se talvolta alcuni scritti vi appaiono strani.



E' solo un mix di rabbia, voglia, frustrazione e incazzatura.



Ma non vogliono affermare davvero un cazzo.



O, come direbbe lui,



non c'è niente da capire...



5646a853-5714-460b-8780-d1ec263e523c
Lo spiego, stavolta. Attenzione, non ricapita. C'è in generale, una profondità di buone intenzioni, che riesce a dare carburante a mezzo mondo: quello degli ottimisti. Allo stesso modo, detto carburante, può terminare d'un tratto, lasciandoti in autostrada in un punto ottimo per morire (a...
Post
30/05/2011 02:15:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. Valeria41 31 maggio 2011 ore 16:16
    ATPO BNLOIFBOOP, CAE! :gym :sculetta
  2. Alkimie.Perverse 31 maggio 2011 ore 18:53
    ah ah...grandioso! :ok

    :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio :bacio
  3. Never.Land 01 giugno 2011 ore 12:14
    Dici ? CHe non c'e niente da capire ?
    Non credo sai ...esiste sempre qualcosa da capire.
    Bisogno solo vedere per chi ,come e quando ma questa...e' un altra storia , te la racconto poi .
    :bacio
  4. moana.eva 17 luglio 2011 ore 02:27
    in una parte di questo scritto..sembravano parole mie. bello davvero :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.