Ce n'è di più...

29 aprile 2013 ore 04:17 segnala



Forse solamente con determinate sfumature di tramonto...o col rumore del vento che muove le foglie...o magari guardando l'orizzonte al mare...

L'essenza della vita, il piacere di viverla, il suo senso...è nascosto in tutti quegli attimi che non ci appartengono, che restano sospesi ed indefiniti alla seconda occhiata, se pure alla prima ci erano sembrati chiarissimi.

Con la testa popolata di ricordi, a volte si fa fatica ad orientarsi. Troppe notizie. Troppo passato. E' con un pensiero semplice, privo di incalanature, che si può arrivare ad un qualcosa di nuovo.

Sto cercando molto di capire cosa mi stia succedendo esattamente, in questo periodo.
Tra il non volere, sempre, nulla, che persiste, a darmi il tormento e a confondermi.

Il succo è che la perdita di certezze materiali, ha accentuato il non-desiderio.

E mi si sta facendo strada un pensiero atroce: io, non voglio più nessuno.

Mi sta capitando di analizzare, persona per persona, in un elenco infinito, amici amiche amanti parenti colleghi conoscenti....

Nulla. Il vuoto assoluto. Son solo per la strada.

La speranza...oh già: la speranza.

E' una molla che mi ha sempre spinto al "potrebbe"..."chissà"..."forse". Palliativi inutili.

La speranza fa solo tirare avanti.

In realtà forse non è che non-voglio.

Voglio la sorpresa.

Voglio girare l'angolo. Ma non è che ne sono ancora così certo. Ci penso e ripenso, si...

Poi magare accade un fatto nuovo. Un'apparizione della solita donna dei sogni, e voilà....perdo dell'altro tempo.

E mi ritrovo a guardare il vento tra i salici.

Son così stanco....stanco della mancanza di riposo, stanco di avere sempre più certezze, che mi portano sempre ad una possibile probabile ipotetica conclusione:


NON FARO' IN TEMPO.


Non così di botto, però.

E' come se mi dico di continuo:

"E se non facessi in tempo? E se non facessi in tempo?..." azz quanto stress... :mmm
-----------------
Poi ci sono giorni come questo:

Alzato alle 4 e 10, uscito alle 4,40, arrivato alle 5, parcheggiato spostando un parallelepipedo di marmo che la metà bastava, pronto alle 5,30, attivo e tonico (?) :cosaaa

Il deserto del mattino, le chiacchiere, le risa altrui, il caffè, l'acqua.
Chiacchiere col Bianco sui prezzi, spese piccole, chiacchiere con 3 rompiballe sulla crisi che ci crisa di brutto, si erano fatte le nove.

A prescindere che è arrivata dopo tempo la venditrice di piume ed il cielo ha avuto uno squarcio di sole, per accogliere tale bellezza e regalità celestiale.

Poi è arrivato pure il magliettaro cino-romano, sandro il tossico, e la frittata si stava cuocendo.
Poi è arrivato il caldo.
E le chiacchiere, la gente, le vendite, di continuo, ho riaperto il cervello che erano le 13,45.... La venditrice di piume è qualcosa di indescrivibile. (Poco fa ho guardato il suo sito...sò rimasto scioccato...). Ha delle estremità da baciare.

Vabbè, alle 14,45, dialogando con un norvegese di passaggio, mi son reso conto che la Norvegia è lontana quasi quanto dove vorrei rifugiarmi io.

Insomma la giornata lavorativa si concludeva, sempre al suono di Amy Winehouse, verso le 16, quando, rientrato dopo aver acquistato un tramezzino ed una Moretti, mi ritrovavo qua.

Ecco. L'unica cosa che ho voluto nella giornata è scappare nella Twilight Zone.

Ah già: le speranze.

C'è così amore in certi sguardi, che più che in amori.

C'è più storia in certi oggetti, che in secoli.

C'è più fame in certe cognizioni, che in sette giorni di digiuno......
8026c302-2373-4e23-a20c-5241f87c0bf9
« immagine » Forse solamente con determinate sfumature di tramonto...o col rumore del vento che muove le foglie...o magari guardando l'orizzonte al mare... L'essenza della vita, il piacere di viverla, il suo senso...è nascosto in tutti quegli attimi che non ci appartengono, che restano sospesi ...
Post
29/04/2013 04:17:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. arcobaleno57 29 aprile 2013 ore 11:31
    ah...dopo aver visionato le tue foto che sfioravano la follia ma che stimolavano la mia curiosità ... ero convinta di trovare altro nel tuo blog... bello... geniale...
  2. Alkimie.Perverse 29 aprile 2013 ore 14:37
    Dimentico sempre che ci sono quelle foto, legate a dei post del Forum Hot.

    Sono copertine di libri finti ipotetici.

    Prese così appaiono strane, ma avevano un senso: erano una battuta a delle affermazioni in qualche post :-))) fatte quindi per far ridere la comitiva...

    ciao!

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.