If I die… (in a nuclear war or whatever…) I

21 luglio 2017 ore 00:18 segnala
Long night no sleep, long time no countin’ black sheeps in order to get some of it (sleep), long vane pray (is) unworthy to it (sleep), long time no see any lights, towards the end of stage it appears wide, just warmin’up, just warmin’up what she said when time was enough not to talk nor to (guess what?) sleep. Bad idea to stop drinking, I really need to rot, damn that was (to stop drinking) a bad idea pal, it was almost three days, just the three of them, count the hours on hurtin’n’sweatin’n’cursin’n’drinkin’n’smokin’n’burning… and pain… and then again, why did I stop? Why should I stop? Not just drinking but all of that… why to stop? ‘Cos I needed (to continue nor stop) no matter what in order to start a new (bad) day and a new (really bad) week and then maybe to start (AGAIN!) another (maybe maybe not) three days and those darn similar (almost the same) hours on turmoil… they say there’s something, not bad nor good but indeed all of them seemed to have the same name for it… life, nope, I’m sure… they call that life, so it happens I have one too, maybe I had, nope, who cares, I had I have it doesn't fuckin’ matter to me I know my need is to be, hell if I know, on pain, on pain pills, on higher cloud, falling through darker and deeper deeps, so welcome Home, the End of the World, yep I know everybody would know that except me, would they trust (me)? Who cares… so be it… I cannot trust you, nor I can get some esteem ‘bout you as well, things get rough these days on my skin, on my tendons, on my lungs and last but not least with my head.

If I die while un-completing one of my sketches, it just will be the umpteenth of my bads, will be proof I’m not good on drawin’n’fillin’ my sheets while losing time wasting ideas. Salt’n’peanuts, salt’n’peanuts, salt’n’peanuts, I feel I shouldn’t’ve done that yet… done what? The hell and back again to Hell… that’s what! Done that. So it happened I read that letter of hers, it just came out of the blue, I really had no clue but there it was and I, therefore, did it. Everytime I sneeze a little piece of my brains fall through my nose, it’s not common to see but anyway I got this disease. it’s just a question about time till all of my insane brain will be spurting inside-out so finally my head will be empty enough to care no more to feel no more to write no more to do no more to be no more. She brought rain, the healthy caring burning rain, it fell all night long and its song brought me more. Don’t you know bro this is the End of the World for all I know, this is where the World Ends, don’t be so surprised, you had it comin’ since a long (The Blue Comet) so fuckin’ long shot bro, this is it. Wouldn’t be so bad? Would it be? Could be. In a way or two, on some different point of view, she kept on bringin’ that bottle, tables were empty being so late hence, I’m late too and lame and fading but still drinking enough to entirely mix up my blood on sugars. Will I feel something? I doubt that...

If I die on my turn on bloody playin’ my bloody (Salt’n’peanuts, salt’n’peanuts) drum-set, no matter what time made, where time went, no matter even, Even Steven, if I burnt my other arm, broke my other leg. Since I’m so gone I’ll have you all cheering more and for a good reason… and you know what they’d say, a smoker’s smoker when all your chips are down! If I die on my turn on playin’ my drum-set… would I care for music and notes and whys and wheres but most especially where did C (or D#) or A Major go? Would I care the song I started to write and then who cares (if) it went down the drain, hopes all go down there, rightly down to the drain. Can’t be so bad, could be a bit dry after all those years. Using brushes it’s so difficult, hell I’m no drummer just got my drum-set to accomplish my (un-)due sense of time and yet, brushes get out of me the very bad. Hammering with brushes on my snare drum it’s just a waste of time, of me, of any intention of mine, like those words I cared to say once and now being dead as well as forgotten as they need to be.

If I die while sayin’ you (Ginger) So Long! Certainly it couldn’t be so wrong… will I be happy cos I’d remember my path till I met dear Sister D. Just a little bit more than forty steps to my grave, forty and somethin’ stones, forty and somethin’ scratches and one zillion bloody holes and cuts and burns and rips and broken bones more to fade and stay (maybe) dead awake. Wouldn’t be so bad? Would it be? Certainly not my dear ‘cos this is the coming of new things to be, it’s a crimson wish on darker grays, those colors can’t be described with the touch of a pen, those colors get you from the inside, it’s like you rip open your chest the Y way and (won’t) care about the spilling and the dripping of your liver and spleen and guts being on steel, lie a little, die a little day by day, mourn maybe at some point and sure laugh for all that is meant to be. Nobody said forty and something would be enough on/to me to understand, we’re not the same, I’m no smarter nor ready by any chance and yet it sounds strange like a song you know but can’t recall why it seems (to you) so familiar and yet makes you alienate from everything else.

If I die when I’m in my sleep how many horses on the yellow and empty prairie, how many trees and walks on the long short terms talks… do you really talk the talk but can you… walk the walk? Show me then I’ll show you why and suddenly we’re on Mars (we’re at war!) when lights and gravity can’t matter like on Earth, where outside temperatures rise and melt flesh like lead, it’s just another door on the thin walls, the way to pass through and get over and over again, you are walking but full circle and never get the sense. It’s like driving closing the margin of error fearing in losing finally control.

If I die when I take a deep breath or if I die just waitin’ for Her, life expectations will get short on practical terms. I will be the one and only to blame, told you so you’d say, you’re lame while keeping your walk straight and tryin’ to reach, by the other side, the other way. can’t keep control on all events she always (to me) said, can’t keep all together again, can’t stop the wheel form spinning anyway its will will. Face a mirror look at those mistakes I made, there is no learning in keeping doing that, there is no end on falling deeper eventually even reaching the point through which time and space and light bend and torn. Attractions of the opposites, magnetic fields with the finest of airing, if I could bring with me a song till the beginning of universe’s Entrophy I’d make it play all along until those short terms of existence, through all its persistence, like watching the fire standing on a burning fence (and) you know you’ll be down, it’s just a matter of measures in terms of quantum and momentum there… when you could take from time a slice and see all your life behind shaping into a squared bi-dimensional form like a snapshot on a wider grid.

If I die on a meteor crush and I talk about the E.L.E., such a global scale event and, def-con one will be just poor matter if related to cosmic and powerful storms, while this crashes and ends all, I could even find a slight glimpse of light, no pun intended, where all those charms are gone there’ll be only to face the emptiness of my soul.

If I die for a hole in my head, would I remember my actions, lies, hurts I led (and/to) the easy squeezin’ finger on the little sweaty worn trigger, and the back of my skull and little bits, more brains all along the colorful tiles while sitting at my beautiful desk, while sitting and rambling and thinking should I do it or do not, should I do this should I do it to me, carin’ for someone else to be so discreet while half my face rips open and I lose all my teeth. While my tongue get cut and my throat seems to explode but I have nothing to worry more about, it just went with a SPLAT blurrin’ my conscience away while crimson painting all over the wall on my back appear and there will stand.

If I die while the exact time my cancer went down ‘cos doctors said: you won! Ready to go now and play another set… no more pills and no more (the unusual) radio like they did uselessly to my Dad, end of the line, ready to shine, far from the hospital but right back to the basement, the pit, right to the morgue in a bag as long as me, go spinning those wheels ahead ‘cos warm it’s bad to a corpse so better to be and stay and rot right into the cold (and) so I, there, went.

If I die in a nuclear war or whatever the fuck else, planet’s gone, it’s a matter of time it shell explode, so birds and cakes and toons are gone, no more words and no more ramblin’ all over those streets, no more fears on catching a cold ‘cos will be a long and sad and darker winter to oblivion, no more to care for my half burnt plastic heart, don’t even think of making balloons and sweets, there I’ll be down with braves or fools… no matter about tides and even the fat bright side of the moon and her smiles, shouldn’t be this collapsin’ while my skin’s in shreds and my entrails spurtin’out’ll start frying down into the dirt?

If I die tellin’ for Her I’d die for, all games would be finally close, no more ups and downs the mattress or right back, standing, at the door, no more striking on the nose, no more telling my two cents on truth and lies and life on Mars and my youth... I can’t live ‘cos of Her... but I’ll be dead and gone and so why, so why, whywhwywhywhwywhywhy should I care even, EVEN STEVEN, a little bit more...

If I die then I die and why? I’m set and lousy and dirty and bent to shreds… why should I be so sad? If I die and then I die will be the end of all my compass searching the source of my pain, there will be no more seasons and waits and claims and self inflicted delusions on wide range. All’s done stays done. Can’t make the wheel spins uphill, time’s set and yet hopes go on its tangent, there’s a place where all goes and there it’s possible to find the answer right there into the void where the only really absolute truth lies meaning there’s no absolute truth to be shown or discover.

If I die while I write would be a shame even if without being able to end this sent...
f3373140-ff2a-4388-adf3-a481c9d5cf52
Long night no sleep, long time no countin’ black sheeps in order to get some of it (sleep), long vane pray (is) unworthy to it (sleep), long time no see any lights, towards the end of stage it appears wide, just warmin’up, just warmin’up what she said when time was enough not to talk nor to (guess...
Post
21/07/2017 00:18:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. Alisia4ever 26 luglio 2017 ore 16:12
    perdona la mia ignoranza :-(
  2. MorganaMagoo 13 agosto 2017 ore 11:59
    :-*
    traduci affinché tutti possano apprezzare ...o meno :-p ... l'opera,
    sopra inglese sotto italiano
    in francese forse....
    fai una prova
    ammetto che con la traduzione si perde parecchio in tutti i sensi...
    ma penso ne valga la pena.
    :-*
  3. AllegroRagazzo.Morto 15 agosto 2017 ore 18:35
    @MorganaMagoo
    io non guardo mai alla lingua, a volte, penso in italiano e scrivo di conseguenza. Grazie per il consiglio, potrebbe andare anche in italiano, in fondo questo mio pensiero non verrà mai letto... da lei...
  4. MorganaMagoo 15 agosto 2017 ore 19:14
    OK
    però da noi sì
    ed è dispiacevole che qualcuno non possa apprezzare cotanta sofferenza
  5. AllegroRagazzo.Morto 16 agosto 2017 ore 22:45
    @MorganaMagoo
    le mie sono solo parole... gli si può dare qualunque senso e nessuno... sono un modo di scegliere e non fare alcuna scelta non più... scrivo per non fare al contempo altro o farlo meno spesso anche se scrivere non arresta il resto... va bene e male come deve andare... non è importante nulla è più davvero importante
  6. MorganaMagoo 16 agosto 2017 ore 22:58
    penso di aver capito...
    pensavo però ti fosse passata.
    invece dura.
  7. AllegroRagazzo.Morto 17 agosto 2017 ore 10:04
    @MorganaMagoo
    non so... ho ripreso le cattive abitudini sono un modo di dimenticarsi del resto... o di tutto quanto, mi danno qualcosa per cui preoccuparmi e mi fanno comprendere che in fondo non ci fosse altra alternativa... va male così ma mi sta bene più che bene...
  8. xspirito.liberox 04 settembre 2017 ore 21:12
    Lunga notte non dormire, molto tempo non contare 'pecore nere per ottenere qualche cosa (sonno), lunga scogliera si prega (è) indegno a lui (dormire), a lungo non vede luci, verso la fine del palco appare ampiamente, solo warmin'up, solo warmin'up quello che ha detto quando il tempo era sufficiente per non parlare né per (indovinare che cosa?) il sonno. Idea difettosa per smettere di bere, ho davvero bisogno di rovinare, maledetto che era (per smettere di bere) una cattiva idea pal, era quasi tre giorni, solo i tre di loro, contano le ore sul hurtin'n'sweatin'n'cursin 'n'drinkin'n'smokin'n'burning ... e dolore ... e poi di nuovo, perché sono smesso? Perché dovrei smettere? Non solo bere, ma tutto questo ... perché fermarsi? Così ho bisogno (per continuare o fermare), non importa cosa per iniziare una nuova giornata (cattiva) e una nuova (veramente male) settimana e poi forse iniziare (ancora!) Un altro (magari forse non) tre giorni e quelli danno simili (quasi le stesse) ore di turbolenza ... dicono che c'è qualcosa, non male né bene, ma anzi tutti sembravano avere lo stesso nome ... la vita, veloce, sono sicuro ... lo chiamano la vita, quindi accade io ho anche uno, forse ho avuto, veloce, che si preoccupa, ho avuto che non mi faccia a che fare con me so che ho bisogno di essere, diavolo se so, di dolore, di dolore pillole, di più nuvola, che scende attraverso profondi profondità più profonde e più profonde, così benvenuto Casa, la fine del mondo, sapre che tutti sappiano che, salvo me, avrebbero fiducia (me)? Chi si preoccupa ... così lo faccio ... non posso fidarmi di te, né posso avere una certa stima in giro, le cose diventano ruvide in questi giorni sulla mia pelle, sui miei tendini, sui miei polmoni e per ultimo, ma non per ultimo con la mia testa.


    Se muoio mentre non completare uno dei miei schizzi, sarà solo l'undici dei miei cattivi, sarà la prova che non sono bravo a disegnare i miei fogli mentre perdere tempo perdendo idee. Salt'n'anno, pepe di sale, pepe di sale, sento che non avrei dovuto fare ancora ... cosa fare? L'inferno e torna all'Inferno ... ecco cosa! Fatto. Così è accaduto che ho letto quella lettera di lei, è appena uscito dall'azzurro, non ho avuto alcun indizio, ma c'era e io, perciò, l'ho fatto. Ogni volta che sto starnutendo un pezzetto del mio cervello cadono attraverso il naso, non è comune vedere ma comunque ho questa malattia. è solo una questione sul tempo finché tutto il mio cervello folle sarà spurting dentro e fuori, così alla fine la mia testa sarà abbastanza vuota per non più attendere che non si senta più a scrivere non più per non fare altro per non essere più. Ha portato la pioggia, la sana pioggia bruciante, è caduta tutta la notte e la sua canzone mi ha portato di più. Non sapete che questa è la fine del mondo per tutto quello che so, questo è il punto finale del mondo, non essere così sorpreso, tu lo avevi cominciato da un lungo (The Blue Comet) così fuckin 'long shot fratello, questo è. Non sarebbe così male? Sarebbe? Potrebbe essere. In un modo o due, da un punto di vista diverso, ha continuato a portare quella bottiglia, i tavoli erano vuoti, così tardi, sono troppo tardi e zoppo e sbiadito, ma ancora bere abbastanza per mescolare completamente il mio sangue sugli zuccheri . Mi sento qualcosa? Ne dubito...

    Se io muoio al mio turno su sangue giocare il mio sangue (Salt'n'peanuts, salt'n'peanuts) tamburo, non importa quale tempo ha fatto, dove è andato il tempo, non importa, anche Steven, se bruciavo il mio altro braccio, ha rotto la mia altra gamba. Dato che sono così andato, ti farò tutti corteggiare di più e per una buona ragione ... e sai cosa avrebbero detto, fumatore di un fumatore quando tutti i tuoi chip sono in giù! Se muoio per la mia svolta suonare la mia batteria ... mi preoccuperei per la musica e le note e perchè, ma soprattutto dove sono andati C (o D #) o A Major? Mi preoccuperei della canzone che ho iniziato a scrivere e poi chi se ne frega (se) è sceso in discesa, spera che tutti vadano laggiù, giustamente fino allo scarico. Non può essere così male, potrebbe essere un po 'asciutto dopo tutti quegli anni. Utilizzando spazzole è così difficile, inferno non sono batterista appena ho preso il mio gruppo di tamburi per realizzare il mio (non) il senso del tempo eppure, spazzole uscire da me il male. Martellando con pennelli sul mio tamburo è solo uno spreco di tempo, di me, di ogni mia intenzione, come quelle parole che ho voluto dire una volta e ora sono morte e dimenticate come devono essere.

    Se muoio mentre dico "ti (Ginger) So Long! Certamente non poteva essere così sbagliato ... sarò felice perchè mi ricordo il mio cammino fino a che non conoscessi caro suor D. Solo un po 'più di quaranta passi per i miei gravi, quaranta e qualche pietre, quaranta e qualche graffi e uno zillion di sangue buchi e tagli e ustioni e rips e ossa rotte per svanire e rimanere (forse) morti svegli. Non sarebbe così male? Sarebbe? Certamente non mio caro cos questo è il venire di cose nuove, è un desiderio cremisi sui grigi più scuri, questi colori non possono essere descritti con il tocco di una penna, quei colori ti arrivano dall'interno, è come se tu ripassi apri il petto il modo Y e non ti preoccuperebbe della fuoriuscita e del gocciolamento del fegato e della milza e stomaco che sta sull'acciaio, bugia un po ', muoiono un po' di giorno in giorno, piangere forse a un certo punto e certo ridere per tutto ciò che deve essere. Nessuno ha detto quaranta e qualcosa mi basta a capire, non siamo gli stessi, non sono più intelligente né pronto per niente, eppure sembra strano come una canzone che conosci, ma non riesce a ricordare perché sembra (a te) così familiare e tuttavia ti rende alienato da tutto il resto.

    Se muoio quando sono nel mio sonno quanti cavalli sulla prateria gialla e vuota, quanti alberi e passeggiate su lunghi termini brevi parla ... si parla veramente del discorso ma si può ... passeggiare a piedi? Mostrami allora ti mostrerò perché e improvvisamente siamo su Marte (siamo in guerra!) Quando le luci e la gravità non importa come sulla Terra, dove le temperature esterne aumentano e si fondono carne come il cavo, è solo un'altra porta sulle pareti sottili, il modo di passare e ricominciare ripetutamente, si cammina ma è cerchio pieno e non ha mai il senso. È come guidare la chiusura del margine di errore temendo di perdere finalmente il controllo.

    Se io muoio quando prendo un respiro profondo o se voglio solo aspettare per lei, le aspettative di vita si limiteranno a condizioni pratiche. Io sarò l'unico e solo a biasimare, ti ho detto, perciò tu dici, sei schiacciante, mantenendo la tua camminata dritta e cercando di raggiungere, dall'altro lato, l'altro. non riesce a mantenere il controllo su tutti gli eventi che ha sempre detto (me), non riesce a rimanere tutti insieme, non riesce a fermare la forma della ruota, comunque la sua volontà. Faccia uno specchio a uno sguardo a quegli errori che ho fatto, non c'è imparare a mantenere ciò, non c'è fine di cadere più in profondità, anche se raggiungendo il punto attraverso il quale tempo e spazio e la luce si piegano e si strappano. Le attrattive degli opposti, i campi magnetici con i più bei arieggiare, se potrei portare con me una canzone fino all'inizio dell'entrofia dell'universo, farò giocare fino a quando questi brevi termini di esistenza, per tutta la sua persistenza, fuoco in piedi su una recinzione bruciante (e) sai che sarai giù, è solo una questione di misure in termini di quantum e di slancio là ... quando potresti prendere dal tempo una fetta e vedere tutta la tua vita a formarsi in un quadrato bi -dimensionale forma come un'istantanea su una griglia più ampia.
    Se muoio su una minaccia di meteore e parlo dell'ELE, un evento di scala globale e, defcon con una scarsa materia se legato a tempeste cosmiche e potenti, mentre questo si blocca e finisce tutto, potrei trovare anche un un leggero scorcio di luce, nessuna punta intesa, dove tutti quei fascini sono andati saranno solo per affrontare la vana della mia anima.

    Se io muoio per un buco nella mia testa, mi ricordo le mie azioni, le mie bugie, i dolori che ho portato (e / o) il dito facile squeezin 'sul piccolo velo sudato indossato, e la parte posteriore del mio cranio e piccoli pezzi, più cervelli lungo tutte le piastrelle colorate mentre stai seduto alla mia bella scrivania, mentre stai sedendo e sconvolto e pensandomi di farlo o non farlo, dovrei farlo, dovrei farlo a me, carin 'per qualcun altro essere così discreto mentre la metà del mio volto si apre e perdo tutti i miei denti. Mentre la mia lingua viene tagliata e la mia gola sembra esplodere, ma non ho niente da preoccuparmi di più, è andato con un SPLAT blurrin 'la mia coscienza lontano mentre pittura crimson dipingere tutto il muro sulla schiena appaiono e ci sarà.

    Se muoio mentre il tempo esatto il mio cancro è andato giù 'cos i medici hanno detto: hai vinto! Pronti ad andare adesso e suonare un altro set ... non più pillole e niente di più (la radio insolita) come se fossero inutilmente a mio padre, alla fine della linea, pronta a brillare, lontano dall'ospedale, ma subito al basamento, , a destra fino alla morgosa di una borsa fino a quando mi spingo a spingere le ruote davanti a te ... caldo è un male per un cadavere così meglio essere e rimanere e rotso proprio nel freddo (e) così io, là, sono andato.

    Se muoio in una guerra nucleare o qualunque cosa cazzo, il pianeta è andato, è una questione di tempo che guscio esplodere, così gli uccelli, le torte e le zolle sono andate, non più parole e non più ramblin 'su tutte queste strade, non più paure a catturare un freddo cos 'sarà un inverno lungo e triste e più scuro all'oblio, non più a prendersi cura del mio cuore mezzo bruciato, non pensare nemmeno a fare palloncini e dolci, là sarò giù con bravi o stolti ... non importa di maree e perfino il lato brillante della luna e dei suoi sorrisi, non dovrebbe essere questo crollo, mentre la mia pelle è in pezzi e le mie intellezioni spurtin'out cominceranno a friggere nella sporcizia?

    Se dovessi morire per dire che avrei dovuto morire, tutti i giochi sarebbero finalmente vicini, senza più alti e bassi il materasso o indietro, in piedi, alla porta, non più colpendo sul naso, non più dicendo i miei due centesimi sulla verità e sulle bugie e sulla vita su Marte e la mia giovinezza ... non posso vivere cos di lei ... ma sarò morto e sparito e quindi perché, allora perché, per quale motivo per quale motivo dovrei preoccuparmi perfino STEVEN, ancora un po...

    Se moriro allora mi muoio e perché? Sono folle e sporca e piegata a pezzetti ... perché devo essere così triste? Se muoio e poi muoio sarò la fine di tutta la mia bussola che cerca la fonte del mio dolore, non ci sarà più stagioni e attende e sostiene e infligge delusioni autoctone a vasta gamma. Tutti hanno fatto i soggiorni fatti. Non riesce a far ruotare la ruota in salita, il tempo è impostato, eppure spera di andare sulla sua tangente, c'è un posto dove tutto va e là è possibile trovare la risposta proprio lì nel vuoto dove è l'unica verità assoluta assoluta che significa che non esiste una verità assoluta da mostrare o scoprire.

    Se muoio mentre scrivo sarebbe una vergogna anche se senza poter terminare questo mandato ..
  9. xspirito.liberox 04 settembre 2017 ore 21:14
    merito un caffe' ...alcune frasi sono di una bellezza immensa ....
  10. xspirito.liberox 04 settembre 2017 ore 21:16
    mi viene in mente il film la corrispondenza ..leggendo questo pezzo
  11. s.hela 07 settembre 2017 ore 14:39
    Grazie a spirito.libero per la traduzione :-)
    E grazie a te per la bellezza di questo post.

    Giulia :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.