Il rancore partorisce violenza

26 gennaio 2019 ore 01:46 segnala
Non c'è sofferenza più grande di quella interiore.Comincia da quando siamo nati,è finisce con la morte.
A volte è così insopportabile che non riusciamo più a contenerla.Abbiamo bisogno di reagire.Non importa come,non importa verso chi,l'importante è buttarla fuori da noi.
Il rancore partorisce violenza.
Ci chiediamo''Perchè dobbiamo stare così male?Noi non meritiamo tutto questo dolore,vogliamo essere felici''.
La nostra mente oppressa da genitori,insegnanti,regole,punizioni,può scoppiare da un momento all'altro e fare cose immaginabili,fuori dai canoni della nostra comprensione.E noi cerchiamo ancora il movente,restando inorriditi e confusi davanti al fatto che una figlia uccida la madre o una madre uccida la figlia..oppure il marito sua moglie..Riempiamo i telegiornali di notizie strazianti,cercando di capire;consultiamo gli psicologi e continuiamo a chiederci:''Ma qual'è il movente?''
Guardiamoci intorno,e lo troveremo anche da soli.Una società costruita sulla schiavitù non è un movente plausubile?Se persino colui che è considerato rispettabile riesce a uccidere persone innocenti,nessuno è più al sicuro;siamo tutti potenziali omicidi.Questa è la verità.Ma è anche vero che questa società l'abbiamo costruita noi,è così che ci piace!
368d52f4-00c0-4b78-ac66-12a817b61ffd
Non c'è sofferenza più grande di quella interiore.Comincia da quando siamo nati,è finisce con la morte.A volte è così insopportabile che non riusciamo più a contenerla.Abbiamo bisogno di reagire.Non importa come,non importa verso chi,l'importante è buttarla fuori da noi.Il rancore partorisce...
Post
26/01/2019 01:46:29
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15

Commenti

  1. Luce0scura 26 gennaio 2019 ore 02:25
    Viviamo in fin dei conti in una società fortemente basata sul consumismo materiale, dove ad ogni cosa è dato un valore pari a 0.... E di conseguenza noi stessi tendiamo a dare un valore pari a 0, dal punto di vista umano, alla nostra persona e a chi ci circonda... Siamo così fortemente abituati ad avere a che fare ogni giorno con "prodotti" già confezionati e finiti, da non riuscire più ad uscire dagli standard che questa società ci impone... E come mai può una persona, figlia di questi tempi, realmente lavorare sulla propria interiorità e serenità? Non può, di conseguenza nasce la frustrazione che genera malessere interiore ed infelicità, nonostante abbiamo imparato bene a mascherarla...
  2. Altamarea.87 26 gennaio 2019 ore 02:39
    @Luce0scura Voi si..io no!
  3. Luce0scura 26 gennaio 2019 ore 02:49
    ovviamente la mia era una riflessione da un punto di vista generale...
  4. Altamarea.87 26 gennaio 2019 ore 02:51
    @ Luce0scura Anche la mia(sorrido)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.