Elucubrazioni (parte ottava)

18 settembre 2015 ore 09:08 segnala
…La fame si era ormai placata..
…non aveva memoria di quando era stata l’ultima volta in cui si era sfamata con tanta foga..rabbia…passione…ingordigia..
…li aveva sterminati tutti…uno per uno…e non si era nemmeno preoccupata di occultarne i cadaveri…



…non le importava più usare ogni mezzo lecito ed illecito per nascondere la sua natura…
“Devi tutelarti…devi essere cauta…saggia…non lasciare traccia…non mi dare motivo di essere preoccupato per la tua vita..non lo sopporterei” le diceva sempre il suo re
“da quando hai paura di lanterne..fuoco e forconi mio diletto” scherzava sempre lei..
“da quando esisti” le rispondeva sempre lui serio..spostandole i capelli dal volto..
Ma…ora…
…che la scoprissero…che la uccidessero…avrebbero sicuramente posto fine alle sue sofferenze…pensò mentre seduta ai piedi di un albero rigirava fra le mani il ciondolo che aveva gentilmente rubato..
…sorrise ricordando la faccia del locandiere prima di morire…quando per cercare di difendersi le aveva strappato un lembo di vestito all’altezza del braccio…scoprendo il suo marchio a fuoco..
…era sicura che nei suoi occhi aveva riconosciuto l’innocente bambina che avevano violato con ferro incandescente..
…e la paura…la disperazione…avevano reso il suo sangue di una bontà indescrivibile..
…”dove..?...dove ti ho visto..??..su chi..?..in quale momento..? si chiedeva rivolgendosi al ciondolo che aveva fra le mani.. cercando di ricordare
..che lo avesse visto la notte in cui sua madre era morta era scontato…ma voleva ricordare di più…voleva ricordare tutto..
…il ciondolo pendolava da un collo…era li…davanti a lei..quel maledetto giorno..
Cercò di concentrarsi…ma fù inutile..
Si alzò..mettendosi il ciondolo al collo..e proseguì per la sua strada..
…la verità…i ricordi…sarebbero arrivati a tempo debito..

fa746c51-bddf-4d10-af12-f99413c07904
…La fame si era ormai placata.. …non aveva memoria di quando era stata l’ultima volta in cui si era sfamata con tanta foga..rabbia…passione…ingordigia.. …li aveva sterminati tutti…uno per uno…e non si era nemmeno preoccupata di occultarne i cadaveri… « immagine » …non le importava più usare...
Post
18/09/2015 09:08:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Elucubrazioni (parte settima)

17 settembre 2015 ore 09:38 segnala
…Vagava su quella strada da lungo tempo ormai…le scarpe erano logore e la pelle sporca…

…non sapeva con precisione cosa stesse cercando…l’unico pensiero costante era Lui..il suo Re..

…da quando se ne era andato…nulla aveva più avuto importanza...la vendetta…l’amore…la sofferenza…NULLA..

…era come se vivesse in una bolla di totale apatia…

..la fame..quella era l’unica cosa che non la aveva mai abbandonata…ed era ormai da giorni che non si sfamava…

Quando vide l’insegna della locanda…sfiorò con le mani il legno rovinato e la scritta ormai sbiadita…alzando un sopracciglio..

Si alzò il cappuccio del mantello rosso….ed entrò senza tante speranze..

Attaccare un umano in un luogo pubblico.. era poco saggio e disdicevole..

Ma poteva sempre convincere qualcuno a seguirla…sapeva che le bastava muovere un dito per avere chi desiderava ai suoi piedi….e lei voleva cibo…sangue..

Essere diventata una mezza vampira..aveva i suoi pro e i suoi contro…e a volte rimpiangeva i giorni in cui per calmare il brontolio dello stomaco…le bastava una minestra calda

…la sua entrata nella locanda attirò non pochi sguardi…

…gli uomini si sgomitavano indicandola ..sghignazzando vili e puerili…

…si mise a sedere al bancone senza nessuna espressione sul volto…

“Buongiorno Milady..che cosa strana vedere una giovane e bella fanciulla in questi luoghi..solitamente se ne tengono bene alla larga…che cosa posso portarle?” chiese l’uomo dall’altra parte del bancone…con un naso barzotto e purpureo…

Lei alzò lo sguardo…togliendosi il cappuccio dal volto…qualche sfumatura di civiltà le era ancora rimasta …e a volte si comportava come una fanciulla che si conviene..

“Sono solo di passaggio” disse puntando gli occhi su di lui

“ehehe..che il passaggio sia breve mia cara..qui può essere molto pericoloso”

“oh…Lei non sa quanto” disse lei alzando leggermente l’angolo delle labbra in quella che era la faticosa parvenza di un sorriso…

I suoi occhi caddero sul collo del locandiere..mentre alcuni uomini l’avevano affiancata al bancone chiedendole se le potevano offrire da bere..

Gli occhi non si distoglievano dal collo…aveva una sete assurda…

Poi si fissarono sul ciondolo che aveva al collo…e in un turbinio di pensieri…le tornarono in mente immagini del passato..

Le urla di sua madre…le mani possenti che la trattenevano e legavano…l’odore della carne bruciata…

La forza di un braccio che afferrava il suo per marchiarla a fuoco…il dolore…il sapore delle lacrime sulle labbra…UN CIONDOLO…un ciondolo che penzolava da un collo

La paura prese piede…terrificante e viva come allora….e le ci volle un po’ per mettere a fuoco che ora…non doveva preoccuparsi di nulla…che li avrebbe spazzati via come foglie secche al vento

“Le dona moltissimo quel ciondolo…posso sapere dove l’ha comprato”?

“Uh questo” disse l’uomo sogghignando “è un regalo di famiglia..ce lo si tramanda di generazione in generazione”

“Ma non mi dica” disse lei socchiudendo gli occhi…mentre gli uomini al suo fianco iniziavano a fare un baccano infernale perché non li calcolava “eppure mi sembra di averlo già visto un ciondolo cosi..sicuro che non ve ne siano altre copie”?

“oh certo…tutti i discendenti del clan lo hanno…ogni famiglia ha il suo”

“il clan ??”chiese lei fingendosi curiosa…e sorridendo ancora…odiava dover fare la carina

“è un clan segreto…segretissimo” disse lui sornione avvicinandosi a lei con il volto e portandosi il dito alle labbra …mimando il silenzio..

“il clan degli inquisitori”? chiese lei decisa tornando seria…

L’uomo deglutì…allontanandosi “sono dicerie…solo dicerie”

“anche quelle su streghe e vampiri sono dicerie..o crediamo ancora alle favole”? chiese lei alzandosi dalla sedia…

“ad ogni modo….questo mi serve” disse allungando la mano verso il locandiere e strappandogli il ciondolo dal collo..

“ma cosa diavolo stai facendo ragazzina”?

Si voltò senza dire nulla…mentre l’onda inferocita di uomini e il locandiere iniziarono a imprecare contro di lei….e a seguirla mentre usciva dalla locanda…

Lei non si voltò…lasciò che la seguissero…aveva pensato di farsi seguire da un solo uomo…ma aveva ottenuto più di quel sperava pensò sorridendo …tirandosi su il cappuccio e infilandosi fra gli alberi del bosco…

“Oggi si mangia” sussurrò mentre infilava il ciondolo nella tasca del mantello
5d5b8ac2-2994-4590-821d-0a73db2dd884
…Vagava su quella strada da lungo tempo ormai…le scarpe erano logore e la pelle sporca… …non sapeva con precisione cosa stesse cercando…l’unico pensiero costante era Lui..il suo Re.. …da quando se ne era andato…nulla aveva più avuto importanza...la vendetta…l’amore…la sofferenza…NULLA.. …era...
Post
17/09/2015 09:38:48
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    1

...

24 agosto 2015 ore 17:01 segnala


...si baciavano di sguardi quei due...
b67c1405-7842-4078-86f2-e88d1c0bb8e5
« immagine » ...si baciavano di sguardi quei due...
Post
24/08/2015 17:01:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

___

17 agosto 2015 ore 11:23 segnala


...Oggi riflettevo…
…Quanti di voi là fuori sono rimasti feriti o delusi in una storia d’amore…??
(non rimaniate delusi…non siete mica gli unici…credo che gli unici….siano quelli che non sono mai rimasti delusi)

…E quante volte avete giurato che non avreste mai più amato…?
(bisognava davvero contarle)?

…Quante solitarie notti insonni…?
(la matematica mi è ostile)

…Quante bugie, quanti conflitti…?
( bugie mai….ma ho recuperato la mancanza di queste ultime con i conflitti…belli…corposi…a volte poco costruttivi…ma quelli costruttivi hanno sempre lasciato qualcosa)

…E perché vorreste rigettarvi in tutto questo di nuovo..?
(perché ad alcuni il masochismo procura piacere…lasciamo che ognuno goda come più gli aggrada)

((ps:perchè l'amore provato...dona 100 volte più emozioni...della delusione che viene dopo...quindi è normale...rischiare...))

…in fondo si sa….è scritto ovunque….Le delusioni aprono gli occhi ma chiudono il cuore…
Eppure mi chiedo…perché ci lamentiamo??
…La delusione alla fine è un sentimento che non delude mai…e quindi di cosa gli diamo colpa…?
…e se le delusioni non sono troppe…qualcosa di buono resta sempre…o no?? …o si??

(si sofferma un attimo a pensare...mordicchiando la penna)

…ora mi chiedo….come mai ci ho riflettuto…
…dato che non mi sono mai reputata delusa…ma al massimo…DISINCANTATA…
Sono sempre stata eccitata.. nel desiderio sfrenato di voler uscire con le mie speranze…. Sapendo che probabilmente avrei avuto un appuntamento poco galante con la delusione…!!

…E tornerò a scrivere…??...oh siiiiiiiiii !!
Per troppo tempo sono rimasta ferma aspettando un’emozione che muovesse la mia penna…ANCORA…

...la stessa penna che ora sto mordicchiando....e che mordevo nei giorni addietro..nella vana speranza che potesse tornare a scrivere da sola...senza bisogno di me...

(e che potesse anche scrivere qualcosa che mi schiarisse le idee poi...a volte sembra che io creda ancora nelle favole e in Babbo Natale)

...tornerà a scrivere...
…e se sono emozioni brutte…come quella che sto provando ora....

che non vi piacciono…che sono solo mie…o che non capite...è uguale….

…l’importante è muoverla…..PER ME....e non per voi..

..alla fine...è vero....la penna...per alcuni è l'unica emozione che resta..
4b8e1147-e563-4607-b376-0c26ed4a5f64
« immagine » ...Oggi riflettevo… …Quanti di voi là fuori sono rimasti feriti o delusi in una storia d’amore…?? (non rimaniate delusi…non siete mica gli unici…credo che gli unici….siano quelli che non sono mai rimasti delusi) …E quante volte avete giurato che non avreste mai più amato…? (bisognav...
Post
17/08/2015 11:23:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Leggende

10 luglio 2015 ore 23:50 segnala


...Si narrava che chiunque era riuscito a toglierle la corazza...aveva trovato qualcosa di sublime...

...peccato che era conficcata nelle sue carni...e toglierla...era più difficile per lei....che per loro...
86d49f05-dfbd-47c7-bea3-be7929d7b8ff
« immagine » ...Si narrava che chiunque era riuscito a toglierle la corazza...aveva trovato qualcosa di sublime... ...peccato che era conficcata nelle sue carni...e toglierla...era più difficile per lei....che per loro...
Post
10/07/2015 23:50:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    1

...

10 luglio 2015 ore 23:45 segnala


..Ed è proprio quando mi credono debole e stupida...
...Che il mio gioco ha inizio...

...altrove..

16 giugno 2015 ore 08:58 segnala


...Perchè l'amore si sublima e diviene
essenza nell'attimo in cui due anime
si fondono armoniosamente..

...Ovunque sei...
io sono altrove..

a chiedermi perché
il tuo ovunque
non sia il mio altrove...
95e1e98b-934c-48fc-a7d0-51c402242a4d
« immagine » ...Perchè l'amore si sublima e diviene essenza nell'attimo in cui due anime si fondono armoniosamente.. ...Ovunque sei... io sono altrove.. a chiedermi perché il tuo ovunque non sia il mio altrove...
Post
16/06/2015 08:58:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

....ora che hai preso la tua decisione...

08 aprile 2015 ore 09:23 segnala
…Era seduto sulla sua poltrona…
…gambe accavallate…serio…elegante...
…faceva girare il liquido che aveva nel bicchiere con maestria…
…una leggera ombra nel suo sguardo…la vedevo chiaramente…anche se ancora non mi aveva guardata…
…mi misi a sedere nella poltrona di fronte alla sua…accavallai le gambe anche io…una mano sul grembo…l’altra sul bracciolo della poltrona…
…fu allora che alzò lo sguardo….era ancora più affascinante di quel che mi ricordavo…
…percorse una delle mie gambe con gli occhi…lentamente...poi risalì…fino al viso..
“ora ti farò una domanda…ma prima…permettimi di offrirti qualcosa da bere!”...disse senza mai togliermi gli occhi di dosso...
…alzai leggermente un angolo della bocca…
“ temo di dover declinare l'offerta...non bevo mai in presenza di un bell'uomo…o sono sicura che non arriverà al punto di farmi la seconda domanda… “
…sorrise anche lui…scuotendo la testa…
… si soffermò ancora un attimo sui miei occhi…piegando leggermente la testa da una parte…
“ so che hai preso la tua decisione…e che questa volta è voluta e definitiva…giusto? “...corrugò amabilmente la fronte...
“ giusto!!!” …risposi io…senza muovere un muscolo…
…sapevo che guardava ogni mio più piccolo gesto…ed era cosi tanto attento…che avrebbe intuito subito….se mentivo…
…continuò… “ora dimmi…come intendi procedere con il tuo cammino..?”
…socchiusi leggermente gli occhi….non capivo il senso della domanda…
“hai solo la luna a rischiararti la strada…come procederai…?...con la luna davanti…che ti aiuta a capire dove mettere i piedi…ma che ti lascia il buio alle spalle…non dandoti modo di vedere chi ti cammina dietro???...........oppure procederai con la luna dietro….che ti permette di coprirti le spalle…ma che non ti da modo…di vedere dove cammini..??....preferisci un passo certo…con meta incerta??....o un passo incerto…con meta certa??...”
…sorrisi di quella domanda…era molto più complessa di quanto sembrava…
…picchiettai le unghie sul bracciolo della poltrona…
…lui vedendo il mio tentennamento…sorrise…e bevve dal bicchiere… piano…
“ non essendo in mio potere... controllare i cicli della luna…sono conscia del fatto…che nel mio cammino…mi ritroverò quella luna….sia a favore….che a sfavore…a volte avrò passi incerti…con una meta certa…altre volte il contrario…ma questo non mi fermerà...perchè...avere la luna davanti...mi darà modo di vedere la mia metà...ma non sarò mai sicura...se quella meta mi piacerà veramente...avere la luna dietro invece...renderà il mio cammino più adrenalinico...non saprò dove sto andando...è vero...ma non sarà un problema...perchè di una cosa sola sono sicura….sicurissima…non mi volterò più indietro...

…sorrise compiaciuto…portandosi in avanti….e incrociando le dita a livello della sua bocca…

…Abbassò lo sguardo…

“ Tu non mi deludi mai”...disse prima di alzarsi…ed uscire dalla stanza…

b060b8b4-047e-4be9-b4b6-2e3393e4df93
…Era seduto sulla sua poltrona… …gambe accavallate…serio…elegante... …faceva girare il liquido che aveva nel bicchiere con maestria… …una leggera ombra nel suo sguardo…la vedevo chiaramente…anche se ancora non mi aveva guardata… …mi misi a sedere nella poltrona di fronte alla sua…accavallai le...
Post
08/04/2015 09:23:38
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    14
  • commenti
    comment
    Comment
    8

...aspetto...

04 marzo 2015 ore 16:45 segnala
http://blog.chatta.it/apocalixx/post/tremendamente-distratta.aspx

...ed ora sono di nuovo qui...ironia della sorte...in piena sintonia con uno dei primi post del mio amatissimo blog...

....questo mi fa sorridere...

...riguardo quel tavolo... e mi riprende la voglia di salirci sopra...a gambe incrociate (la nutella non l'ho mai mollata...il tavolo si)...

...ma prima...

...scaviamo un bel fossato intorno ad esso...profondo...invalicabile...

...fatto in modo tale...che solo una persona possa oltrepassarlo...

...non so com'è fatta questa persona...ma so che saprà farlo...

...sono qui...aspetto...

...non tardare molto...mi raccomando...

c028e85e-1df6-4793-8aba-4cf29f9b6924
http://blog.chatta.it/apocalixx/post/tremendamente-distratta.aspx ...ed ora sono di nuovo qui...ironia della sorte...in piena sintonia con uno dei primi post del mio amatissimo blog... ....questo mi fa sorridere... ...riguardo quel tavolo... e mi riprende la voglia di salirci sopra...a gambe...
Post
04/03/2015 16:45:11
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    3

...solo...

04 marzo 2015 ore 11:31 segnala
...Amo le parole....
...ma mi innamoro solo....di chi è in grado...di togliermele

b3b2edab-1641-4d93-975c-d5f068c3b246
...Amo le parole.... ...ma mi innamoro solo....di chi è in grado...di togliermele « immagine »
Post
04/03/2015 11:31:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1