Questo destino celato

13 dicembre 2018 ore 12:08 segnala
Come strapparmi un addio...cuore condizionato dall'esistente…Celato il mio dolore in una nuova vita. Conchiglia reali pensieri e parole chiusi vigliaccamente.
Cercar la mia recrudescenza della nostra distanza…Coscienza di trovare la disabitudine, paura di dire basta a qualcosa.
Comune che vorremmo finisse, ma che forse nemmeno è mai cominciato
Cerebralità del nostro cuore e dell’anima...come e nel falso silenzio di quel tuono lontano.
Cuor nascosto tra le mie lacrime e la pioggia … Celata con un filo di voce, mentre il forte vento rendeva ormai indistinguibili le mie parole.
Confusa da questa inesistente pioggia, che sembra diradarsi come lacrima sulle mie guance.
Carmino intraprendendo anche una strada priva di segnaletica come cratere che ho percepito ormai in senso della mia inutile presenza.
Colata dalla mia anima, raccolgo mazzi di tramonti, che il vento freddo mi fa stringere le spalle, come la confusione della tua presenza ha cominciato a percuotere la mia mente.
Cuore celato come la mia anima vile, ancora una volta ne soffro.
Occhi celati come catene, ho consumato il mio amore strappandoti per sempre dal mio cuore.
Cuor mio tu mi fai sragionare di questo destino celato … come un coltello ferita inferta rischio la mia anima che riscalda il cuore, che poi mi fa tacere per la tua reazione, e mi sento smarrita, persa nel buio...come un cuor contorto.
Chissà ,come finirà liberandomi dalla tua palude paurosa che custodisci con il tuo forziere, spesso inaccessibile pieno di enormi tesori...ho provato un gran boato dentro di me, che esploso il mio cuore…
Voglio ripararmi dalla pioggia avvelenata per le abitudini,che mi avevano trasformato in statua di ghiaccio.
Confiscata sola e sono ancora irrimediabilmente sola.
Calda Io, e, Tu freddo... luce magica che si fermò di colpo trasformandomi in una pietra dura.

Rita


1dda01b3-5688-43d4-9d90-fc84296c1335
Come strapparmi un addio...cuore condizionato dall'esistente…Celato il mio dolore in una nuova vita. Conchiglia reali pensieri e parole chiusi vigliaccamente. Cercar la mia recrudescenza della nostra distanza…Coscienza di trovare la disabitudine, paura di dire basta a qualcosa. Comune che vorremmo...
Post
13/12/2018 12:08:58
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. kl.imo 13 dicembre 2018 ore 13:46
    bel post,Rita:)
  2. apprezzaciochesei 13 dicembre 2018 ore 13:55
    Grazie di cuore…Un caloroso augurio di buon Natale! anche se sono in anticipo.
  3. kl.imo 13 dicembre 2018 ore 13:58
    In ambito virtuale,almeno in questa chat,si tende a non dire come ci si chiami,apprezzo chi lo fa, il post mi piace perche' e' scritto col cuore.Grazie anche a te,Enrico.
  4. apprezzaciochesei 13 dicembre 2018 ore 14:02
    Enrico….Le cose belle Le cose più belle nn si guardano con gli occhi…. ma si sentono con il cuore. Un caloroso saluto.
    Rita
  5. kl.imo 13 dicembre 2018 ore 14:03
    Vero,un saluto a te.
    Enrico.
  6. apprezzaciochesei 13 dicembre 2018 ore 14:08
    :bye
  7. kl.imo 13 dicembre 2018 ore 14:09
    :clap :bye
  8. anonimo.1965 14 dicembre 2018 ore 09:32
    apprezzaciochesei e' un mantra che dovremmo ripetere ogni giorno
  9. apprezzaciochesei 14 dicembre 2018 ore 13:59
    Buongiorno...anche 100 volte al giorno, ti dispiace?
  10. anonimo.1965 15 dicembre 2018 ore 08:13
    non mi dispiace figurati fa piacere buon sabato anche a te.
  11. apprezzaciochesei 17 dicembre 2018 ore 09:11
    Mi fa piacere questa ventata di ottimismo ...Buon inizio settimana a te.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.