SENZA VELI

03 dicembre 2019 ore 08:56 segnala




Ed eccomi,
sull' "altare sacrificale"
Libera di tutte le maschere
Leggera di tutti pesi
Nuda ai sguardi curiosi
Le mie cicatrici in bella vista
Qualcuna sanguina ancora

Sento una serenità mai provata
Una felicità mai gustata
Una pace interiore incommensurabile
Un sorriso mi si stampa spontaneo
Alzo lo sguardo al cielo
Qualche goccia mi colpisce il viso
Inizio a ridere,
Le gocce ora sono più grosse e copiose
Il mio volto viene sfiorato ed accarezzato

Non sento più sguardi fissi su di me
Sulle mie cicatrici
Non sento più il chiacchiericcio dei curiosi
Sollevo le braccia pesanti
Mi tocco il viso con mani tremanti
Sento profumo di rose,
Passo le mani sul mio corpo
Privo di ogni sfregio.

Chiudo gli occhi, faccio un lungo respiro
Finalmente ero in pace...
Linda e pulita da tutti i miei peccati reali e presunti
Libera e leggera. E soprattutto.... Viva.





8bd26339-770c-4054-93ac-8549ff785117
« immagine » Ed eccomi, sull' "altare sacrificale" Libera di tutte le maschere Leggera di tutti pesi Nuda ai sguardi curiosi Le mie cicatrici in bella vista Qualcuna sanguina ancora Sento una serenità mai provata Una felicità mai gustata Una pace interiore incommensurabile Un sorriso mi si sta...
Post
03/12/2019 08:56:57
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. v.entocaldo68 03 dicembre 2019 ore 09:16
    Complimenti
  2. Aron.darklight 03 dicembre 2019 ore 14:22
    @v.entocaldo68
    Grazie mille Vento ,troppo gentile 8-)
  3. EntropieLessicali 06 dicembre 2019 ore 23:58
    se conoscessero la distanza ... solo questo basterebbe per non lasciarti andare via!
  4. Aron.darklight 07 dicembre 2019 ore 13:48
    @entropielessicali
    La distanza potrebbe essere superata ! Ho sempre pensato che si può piegare la cartina geografica più volte così i chilometri si possano azzerare ...fantasia la mia !

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.