Buona Vita

03 novembre 2016 ore 11:07 segnala


Ho cambiato pelle e all’inizio neanche me ne rendevo conto, talmente ero concentrata a dare il massimo in ogni cosa mi capitasse sottomano, perché per me l’importante era essere all'altezza.

Poi all’improvviso il mio corpo m’ha urlato “stai lottando per la tua felicità o per come ti vorrebbero felice gli altri?”

E allora mi sono tuffata tra le onde del destino, che quando non sai più dove andare, non ti resta che iniziare a vivere di pancia. Che i cambi di rotta spaventano solo coloro che non sanno navigare, fuori e dentro di sé.
d48b176a-c440-4143-be67-76e65498111d
« immagine » Ho cambiato pelle e all’inizio neanche me ne rendevo conto, talmente ero concentrata a dare il massimo in ogni cosa mi capitasse sottomano, perché per me l’importante era essere all'altezza. Poi all’improvviso il mio corpo m’ha urlato “stai lottando per la tua felicità o per come ti...
Post
03/11/2016 11:07:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3

Commenti

  1. beppe.1949 03 novembre 2016 ore 22:49
    :rosa
  2. Luce0scura 06 novembre 2016 ore 18:35
    Vivere secondo il modo che vorrebbero gli altri è alquanto inutile, oltre che a spogliarci dell'autenticità della nostra anima per assomigliare agli altri.... Abbiamo una sola vita a disposizione e allora, per quanto possibile, godiamocela quanto più possiamo e soprattutto restando sempre fedeli a noi stessi... Buona serata :-)
  3. Elazar 30 novembre 2016 ore 10:08
    Qualche compromesso è la sola eccezione. Generalmente si vive esattamente come vorrebbero gli altri. Chi siano gli altri, questo è il punto. Gli altri siamo noi stessi, in buona compagnia.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.