Né passato .. né futuro.

01 luglio 2010 ore 13:29 segnala
"Non esiste nè passato nè futuro. Quello che fai, lo fai sempre qui e ora. L'istante è il solo luogo dell'esperienza in cui la vita possa essere afferrata, provata, sentita .. assaporata. Il passato e il futuro appartengo al regno della fantasia e sono inconsistenti come i vapori della nebbia. Impara ad agire a partire dall'istante se vuoi cambiare la tua vita."

"L'istante non ha limiti. Se riuscissimo a viverlo nella sua pienezza sapremmo cos'è l'eternità: Perchè il presente è eterno."

"Impara ad afferrare l'istante. Non nasconderti, non fuggire nella fantasmagoria del passato o del futuro. Chiama a raccolta il tuo spirito, là dove sei con un'acuta consapevolezza dell'istante. Esso è là dove siamo noi..non c'è altro luogo che questo."
"Liberati dal passato e dal futuro ma stà attento all'istante che passa. Solo l'istante è reale tutto il resto è fantasmagoria."

"Quanti anni hai sprecato rifugiandoti in inutili fantasticherie? La felicità non aspetta ma si dà qui e ora. Si felice ora, non c'è altra occasione per amare."

"Ti lamenti dell'incomprensione degli altri, della solitudine e della mancanza d'amore ma non pensare che domani tutto andrà meglio. Domani è solo un modo di vedere dello spirito e non ha più realtà di un sogno. Impara ad afferrare l'istante, tutte le risposte ti sono date in ogni istante che viene. Non accontentarti di restare sulla riva a osservare l'acqua che scorre..immergiti nel fiume."

"Non pensare di poter godere domani di circostanze favorevoli che ti cambieranno la vita. Il domani non và mai in soccorso di chi soffre. Tutto comincia oggi,non c'è altra realtà che l'adesso."
"Un'esperienza vissuta, forte, intensa non appartiene al passato. E' con te in ogni istante."
"Non rimandare a domani quello che puoi vivere oggi. L'istante passato che non hai saputo trattenere è un'istante perduto."

"Tutto quello che passa non esiste più e diventa ricordo. Tutto quello che deve accadere non esiste ancora. Il solo spazio reale in cui puoi fare esperienza della vita si chiama presente: non ci sono altre realtà."

"Lo stress e la stanchezza hanno origine nel tuo spirito che vagabonda e si affatica tra i giochi dell'immaginazione. Il pensiero si orienta sempre verso il rimpianto del passato o verso le immaginazioni di un futuro ideale. Sono fantasmagorie che portano solamente sofferenza e solitudine perchè si svolgono in dimensioni inesistenti. Solo il presente è reale, è la tua forza vitale, a partire da esso puoi iniziare, costruire e realizzare la tua vita"
"Vedere le proprie tenebre significa possedere una luce intensa."

11665116
"Non esiste nè passato nè futuro. Quello che fai, lo fai sempre qui e ora. L'istante è il solo luogo dell'esperienza in cui la vita possa essere afferrata, provata, sentita .. assaporata. Il passato e il futuro appartengo al regno della fantasia e sono inconsistenti come i vapori della nebbia....
Post
01/07/2010 13:29:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    2

LE NOVE PAROLE DELLE DONNE

24 giugno 2010 ore 15:06 segnala
1) BENE: è la parola che usano le donne per terminare una discussione quando hanno ragione e tu devi stare solo che zitto.
2) 5 MINUTI: se la donna si sta vestendo significa mezz'ora. 5 minuti è solo 5 minuti se ti ha dato appena 5 minuti per guardare la partita prima di uscire o aiutarla a pulire in casa.
3) NIENTE: (La calma prima della tempesta). Vuol dire qualcosa... e dovreste stare all'erta. Discussioni che cominciano con niente normalmente finiscono in BENE (punto 1).
4) FAI PURE: è una sfida, non un permesso. ... guai a farlo!!
5) SOSPIRONE: non è proprio una parola ma è come una parola, un'affermazione non verbale per cui spesso fraintesa dagli uomini. Un sospirone significa che lei pensa che sei un'idiota e si chiede perchè sta perdendo il suo tempo lì davanti a te a discutere di niente (torna al punto 3 per il significato della parole niente).
6) OK: Questa è una delle parole più pericolose che una donna può dire a un uomo. Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.
7) GRAZIE: Se una donna ti ringrazia (..cosa rara) non fare domande o non svenire; vuole solo ringraziarti (vorrei qui aggiungere una piccola clausola - è vero a meno che non dica "grazie mille" che è puro sarcasmo e non ti sta ringraziando. NON RISPONDERE “non c'è di che” perchè porterebbe a un: "quello che vuoi." (vedi punto seguente)
8) QUELLO CHE VUOI: è il modo della donna per dire ... vai a fare in ***o.
9) NON TI PREOCCUPARE FACCIO IO: un'altra affermazione pericolosa; significa che una donna ha chiesto a un uomo di fare qualcosa svariate volte ma adesso lo sta facendo lei. Questo porterà l'uomo a chiedere:'Cosa c'è che non va?' Per la riposta della donna fai riferimento al punto 3.

Per gli uomini: ricordatevi la terminologia …potreste evitare tante ..discussioni!!
Per le donne: lo so’ che state sghignazzando … perché è tutto vero!!.

COME DICONO NO LE DONNE

24 giugno 2010 ore 14:09 segnala
Negare l'amore e il proprio corpo cercando di dare affetto e simpatia. Le donne dicono di no in modo molto ...... diplomatico!!
1) Tu sei un bravo ragazzo: meriti di meglio.
(Per dire: sei un bravo ragazzo? .. allora poche emozioni .. non c'è niente da fare)
2) No, guarda, lasciamo le cose così come stanno: non roviniamo tutto.
(Un po' come non andare in vacanza per rimanere contenti delle immagini viste in catalogo...)
3) No, meglio di no, siamo troppo diversi e troppo uguali allo stesso tempo. Non potrebbe mai funzionare.
(come dire: ho il sospetto che sei una ..pippa tremenda...)
4) Non che mi dispiaccia: mi aspettavo che prima o poi saremmo arrivati a questo punto, ma mi sembrava che tu avessi già capito dai miei atteggiamenti come stanno veramente le cose.
(Insomma: ti sei fatta corteggiare solo per dimostrare alle amiche che piaci)
5) No, il nostro segno zodiacale non sarebbe compatibile.
(Ah beh, se lo dice l'oroscopo...)
6) Guarda, mi prendi alla sprovvista; dovrei pensarci, ma intanto continuiamo a vederci.
(e certo! …l’importante è che … pizza e cinema …sono assicurati...)
7) Alle volte mi chiedo chi sono, da dove vengo, dove vado: non ho trovato risposte per me stessa, figuriamoci per un altro.
(A volte capisco i talebani...)
8) Io non posso pensare a te se non come a un buon amico o a un fratello.
(Magari un cugino lontano già che ci siamo...)
9) Restiamo amici.
(.. della serie: voglio che tu resti comunque disponibile così posso raccontarti nei dettagli cosa faccio con gli uomini che mi piacciono davvero, tromb … comprese!)
10) Sei come un fratello per me.
(.. in pratica: non c'è speranza.)
11) Non posso perché ti voglio troppo bene!
(Eh già, perchè di solito il fidanzato o il compagno … lo si odia!)
12) Sono una single per vocazione.
(.. cioè: mai mi metterei con uno sfigato come te!)
13) No, guarda, le donne come me sono destinate a rimanere sole...
(E si! …a forza di tirarsela..)
14) C'è un po' di differenza d'età...
(Sei un matusa; e se fossi più giovane saresti troppo giovane.)
15) Mi attrai ma non in quel senso...
(Sei brutto, sfigato e hai l'alito fognato.)
16) La mia vita? Già abbastanza complicata in questo periodo.
(Non voglio che tu passi la notte da me, se no senti le telefonate degli altri ragazzi con cui mi sto dando da fare.)
17) Sono fidanzata.
(Preferisco il mio gatto a te!)
18) Non mi metto mai assieme a qualcuno con cui lavoro.
(Non uscirei con te nemmeno se fossimo nello stesso sistema solare, figurati nello stesso posto di lavoro...)
19) Sto dedicando tutte le mie energie alla carriera.
(Perfino una roba noiosa come il mio lavoro è più divertente di te.)
20) No, guarda, è un periodo che sono distratta da cose più grandi di me. Devo prendere delle decisioni che non so prendere, e così la mia percezione delle cose è confusa e incoerente.
(cheee?? ..Ecco, adesso sono confuso anche io.)
21) Stare con te mi piace perché sei una persona davvero interessante e in gamba, ma il mio cuore è preso interamente da un'altra persona.
(Che notoriamente non ti caga di striscio.)
22) Il mio ideale sarebbe farti felice in qualche modo, ma ovviamente non nel modo che mi chiedi tu.
(Eh?)
23) Mi dispiace dovertelo dire così, ma su queste cose non si può mentire agli altri e soprattutto a se stessi.
(come dire: si sei simpatico .. ma fisicamente mi fai schifo e dartela non ci penso proprio .. )
24) Può darsi che ci ripensi: è il momento che è sbagliato, non la persona.
(E adesso che faccio? Torno dopodomani? .. fisso un appuntamento?)

L'IMPOSSIBILE!!!

15 dicembre 2008 ore 12:58 segnala

Una donna, passeggiando in un bosco, improvvisamente inciampa in qualcosa, che a una più attenta analisi si rivela essere un'antica lampada a olio.
Come lei inizia a strofinarla, immediatamente appare il Genio.

Dopo un attimo di esitazione la donna chiede:
- Posso avere i miei tre desideri?
- No risponde il genio. A causa dei cattivi tempi, della recessione, della globalizzazione, dell'inflazione eccetera, eccetera, oggi come oggi posso offrirti un solo desiderio.
Dunque cosa vorresti?-

Lei prende una cartina geografica e dice:
- In tal caso, vorrei la pace in Medio Oriente. Vedi la cartina? Vorrei che questi paesi la smettessero di farsi la guerra!-

Il Genio butta un occhio alla cartina e sbotta:
- Ma accidenti, questi paesi sono in guerra da tempi lontanissimi! Non credo di poterci fare niente, sono potente ma non così tanto! Devi chiedermi qualcos'altro.-

La donna ci pensa un po' su, e poi dice:
- Non sono mai riuscita a trovare l'uomo giusto: un uomo sensibile e affettuoso, capace di rispettarmi, che sappia cucinare e farsi carico della metà dei lavori domestici, che sia un bravo amante e non passi tutto il tempo al bar, con gli amici o guardare lo sport in tv, che si ricordi degli anniversari, che mi regali dei fiori e che soprattutto …. non mi tradisca.-

Il Genio rimane zitto…

poi … sbruffando e sospirando dice:
Fammi un po' rivede’ …. ‘sta cazzo di cartina!!

Bene Informati

21 settembre 2008 ore 16:49 segnala
Al volante della sua macchina, un attempato sacerdote sta riaccompagnando una giovane monaca al convento. Il sacerdote non riesce a togliere lo sguardo dalle sue gambe accavallate. All'improvviso poggia la mano sulla coscia sinistra della monaca. Lei lo guarda e gli dice: Padre, si ricorda il salmo 129? Il prete ritira subito la mano e si perde in mille scuse. Poco dopo, approfittando di un cambio di marcia, lascia che la sua mano sfiori la coscia della religiosa che imperterrita ripete: Padre, si ricorda il salmo 129? Mortificato, ritira la mano, balbettando una scusa. Arrivati al convento, la monaca scende senza dire una parola.Il prete, preso dal rimorso dell'insano gesto si precipita sulla Bibbia alla ricerca del salmo 129. "Salmo 129: andate avanti, sempre più in alto, troverete la gloria..."

Morale : nel lavoro…. siate sempre ben informati! :hihi

PER QUELLE CHE .. SE LA TIRANO .....

27 agosto 2008 ore 20:54 segnala
Un uomo entra nel suo ristorante preferito e si siede al solito tavolo. Si guarda intorno e nota seduta in un tavolo vicino una donna bellissima, completamente sola. Il tipo chiama il cameriere e gli chiede di mandare alla donna una bottiglia di champagne: il più costoso del ristorante, pensando che se la donna avesse accettato la bottiglia sarebbe stato possibile approcciarla. Il cameriere porta la bottiglia al tavolo della signora e le dice indicando l'uomo: "Questa è da parte del signore seduto a quel tavolo". La donna guarda la bottiglia con freddezza per un secondo e decide di mandare un biglietto all'uomo. Lo da al cameriere e questo lo porta al destinatario. Sul biglietto c'era scritto: "Affinché io accetti questa bottiglia, lei dovrebbe avere una Mercedes nel suo garage, un milione di dollari in banca e ... 20 cm nei pantaloni". Dopo aver letto il biglietto, l'uomo ci pensa un secondo e decide di rispondere. Da un nuovo biglietto al cameriere da portare alla donna. Sul biglietto c'era scritto: "Per esaudire i suoi desideri, dovrei vendere la mia Ferrari Modena 360 e anche il BMW 850 SL per rimanere così solo con il Mercedes 600 SEL nel garage. Potrei anche donare 12 dei 13 milioni di dollari che ho in banca... Ma...neanche per una bella donna come lei .... me lo taglierei di 5 cm"
P.S.: Restituiscimi la bottiglia.

Cio' che dici parla di te!

27 giugno 2008 ore 12:09 segnala

Un giorno all'imbrunire,

 un contadino sedeva sulla soglia della sua umile casa a godersi il fresco.
Nei pressi, si snodava una strada che portava al paese, passò un uomo, vide il contadino e pensò: "Quest'uomo è certo un ozioso, non lavora e passa tutto il giorno seduto sulla soglia di casa...".

Poco dopo, ecco apparire un altro viandante. Costui pensò: "Quest'uomo è un dongiovanni. Siede qui per poter guardare le ragazze che passano e magari infastidirle...".

Infine, un forestiero diretto al villaggio disse tra sé: "Quest'uomo è certamente un gran lavoratore. Ha faticato tutto il giorno ed ora si gode del meritato riposo...".

  In realtà, noi non possiamo sapere un granché sul contadino che sedeva sulla soglia di casa.
Al contrario, possiamo dire molto sui tre uomini diretti al paese: il primo era un ozioso, il secondo un poco di buono, il terzo un gran lavoratore.

Tutto ciò che dici parla di te; soprattutto quando parli di qualcun altro.

Il Teorema del Salario

20 giugno 2008 ore 12:48 segnala
Il Teorema del Salario afferma che gli uomini di cultura non potranno mai guadagnare tanto quanto gli uomini d'affari.
Il teorema si può dimostrare risolvendo una semplice equazione.

Dimostrazione. L'equazione si basa su due assiomi:

Assioma n. 1: La Conoscenza è Potenza.

Assioma n. 2: Il Tempo è Denaro.

Matematicamente i due assiomi corrispondono alle equaglianze:
Conoscenza = Potenza
Tempo = Denaro
È noto che:
Potenza =Lavoro/Tempo
Utilizzando le due eguaglianze, conseguenze degli assiomi 1 e 2, si ha subito:
Conoscenza =Lavoro/Denaro
da cui si ottiene facilmente l'importante relazione:
Denaro = Lavoro/Conoscenza
Sussiste quindi una dipendenza inversamente proporzionale tra Denaro e Conoscenza: pertanto, se la Conoscenza tende a zero, il Denaro tende verso infinito, qualunque sia la quantità di Lavoro, anche se molto piccola; viceversa, quando la Conoscenza tende verso infinito, il Denaro tende a zero anche se il Lavoro è molto elevato.
Conclusioni
Meno conoscete e più guadagnerete!
Se avete avuto qualche difficoltà di comprensione,
ci sono buone possibilità che prima o poi facciate molta grana.
Se invece avete capito tutto, non c'è speranza .....siete fregati!!!

Amare una persona è…

29 maggio 2008 ore 22:18 segnala

Averla senza possederla.
Dare il meglio di sé
senza pensare di ricevere.
Voler stare spesso con lei,
ma senza essere mossi dal bisogno
di alleviare la propria solitudine.
Temere di perderla,
ma senza essere gelosi.
Aver bisogno di lei,
ma senza dipendere.
Aiutarla, ma senza aspettarsi gratitudine.
Essere legati a lei,
pur essendo liberi.
Essere un tutt’uno con lei,
pur essendo se stessi.
Ma per riuscire in tutto ciò,
la cosa più importante da fare è…
accettarla così com’è,
senza pretendere che sia come si vorrebbe.

 

LAVORI FATICOSI!!

18 maggio 2008 ore 22:22 segnala

Bhè non ditemi che il lavoro del ... Pornodivo non è faticoso!!:-( .. guardate sto' povero cristo che fatica deve fare per concentrarsi! ... non è tanto per la gente che c'ha intorno!! ... ma per quei due imbecilli che mentre lui sgobba se stanno a fa' .... lo spuntino !!0:-)