Ovunque nel tempo

26 novembre 2016 ore 10:52 segnala

Mi dicevi sempre che nella tua barba c'era gran parte del mio secondo nome ed io ti dicevo sempre che eri il sosia di Hemingway, non erano molti gli anni tra di noi ma ogni volta che uscivamo insieme ci scambiavano per padre e figlia...e tu ci ridevi sopra.
Sei tanta parte di ciò che io oggi sono ed anche se abbiamo deciso di prenotarci una baita in montagna per un'altra vita sappiamo entrambi che ci saremo sempre...ovunque nel tempo...nelle stagioni, nei profumi, nelle foglie che cadono, nel colore dei fiori, nelle stelle e nel cielo che proprio tu mi hai insegnato a guardare, ogni giorno con occhi nuovi, come merita di essere guardato...ogni giorno perché ogni giorno è speciale, anche oggi, non sarà mai un 26 novembre qualunque...grazie anima mia :rosa
be817e60-ef88-46a4-920d-44e3d8bd0f3d
« immagine » Mi dicevi sempre che nella tua barba c'era metà del mio secondo nome ed io ti dicevo sempre che eri il sosia di Hemingway, non erano molti gli anni tra di noi ma ogni volta che uscivamo insieme ci scambiavano per babbo e figlia...e tu ci ridevi sopra. Sei tanta parte di ciò che io ogg...
Post
26/11/2016 10:52:02
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8

Commenti

  1. antioco1 26 novembre 2016 ore 11:00
    grande ricordo in questa tua dichiarazione di amore se posso tvb ciao Ale
  2. Unoper.caso 26 novembre 2016 ore 12:24
    ... la tua delicatezza ha un giusto perché ... buon 26 novembre Bialy
  3. Cicala.SRsiciliana 26 novembre 2016 ore 13:03
    Bellissimi pensieri e ricordi che mi hanno commossa. Ovunque sia sarà il tuo angelo custode. L'Amore grande non muore mai. Un abbraccio, Rita :rosa
  4. bialy 26 novembre 2016 ore 14:21
    @antioco1 Grazie Ale :rosa
  5. bialy 26 novembre 2016 ore 14:24
    @Unoper.caso grazie...a volte la vita ti fa regali immensi, non importa se per un giorno, un mese, un anno...l'eternità non appartiene al tempo ma agli istanti :-)
  6. bialy 26 novembre 2016 ore 14:30
    @Cicala.SRsiciliana grazie Rita...mi commuovo sempre anch'io quando torno con la mente ai ricordi...cerco di farlo il meno possibile ma ci sono giorni in cui non è possibile, soprattutto quando la vita ti ha fatto l'immenso regalo di averti fatto incontrare un Angelo. :rosa
  7. Cicala.SRsiciliana 26 novembre 2016 ore 18:51
    Hai ragione, ci sono giorni in cui il dolore è troppo grande e si pensa di non farcela. Ma la tua forza sta nella capacità di risalire. Buona serata :rosa
  8. Njlo 26 novembre 2016 ore 20:48
    Scritto intenso, pervaso d'amore. Molto bello.

    "Sei dentro di me, nella mia barba..."

    :rosa
  9. bialy 26 novembre 2016 ore 22:17
    @Njlo Ti ringrazio. E' proprio così, pervaso d'amore, tanto che a volte non riesco a considerarlo solo un ricordo. Hai scritto una cosa molto vera: sei dentro di me, nella mia barba...beh...sai la teneva per me anche se era bianca, sapeva che mi piaceva tanto e poi il mio secondo nome è Barba(ra) ;-)
  10. Njlo 26 novembre 2016 ore 23:15
    Mi hai ricordato un mio amore e Sei era la canzone che mi dedicò un giorno. L'ho voluta condividere con te, sull'onda della nostalgia. :rosa
  11. JealousGuy 27 novembre 2016 ore 00:06
    Delicatissimo :rosa
  12. unbattitodiciglia 28 novembre 2016 ore 09:36
    Camminano,a volte si scivola..e ci si sbuccia un braccio,una gamba,una goccia di sangue...poi si cicatrizza .....anche se a occhio umano resta quasi invisile...ma non al nostro cuore......................
  13. bialy 29 novembre 2016 ore 09:08
    @JealousGuy Grazie :rosa
  14. Mastinonapoletan0 29 novembre 2016 ore 21:07
    Esistono assenze tangibili, immense e nella loro vastità la mente vacilla, si perde.
    Ci sono assenze che hanno più consistenza nella loro impalpabilità che nel loro fisico, più essenza nella loro mancanza che nel viverle stringendole.
    Non c’è nulla di più presente e vivo di un’assenza.
    Basta posare una mano su quel lembo di carne viva, proprio dove sotto c’è il cuore… ogni volta che vuoi, esse sono lì.
  15. bialy 30 novembre 2016 ore 05:24
    @Mastinonapoletano Non c'è nulla di più presente e vivo di un'assenza...è verissimo e per quanto possiamo cullare in noi il dolce ricordo di una persona amata, l'assenza del suo profumo, della sua pelle, della forma delle sue mani diventa in certi giorni quasi insopportabile...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.