la felicità partendo da noi stessi!

06 novembre 2012 ore 11:47 segnala
Quando decidi di vivere la tua vita per amare, questo non significa che devi amare la stessa cosa o la stessa persona per tutta la vita. Quella che devi amare sempre è la vita stessa, che proprio perché è varia e viva e ti mette davanti persone e cose sempre diverse, ti permette di amarla e di coglierne il senso più nascosto e profondo.Si può vivere senza amare qualcuno o qualcosa, ma non si può vivere senza amare la vita stessa, vuol dire non vivere.Secondo me la felicità è il risultato di una serie di reazioni istintive positive a determinate cose, che possono essere positive o negative. Un individuo può reagire positivamente alla sua "povertà" e quindi essere felice anche senza possedere niente, quindi la sua povertà sarà una fattore positivo; lo stesso ragionamento vale per un ricco che non se ne fa niente di tutte le sue "ricchezze" ed è sempre in cerca di qualcosa che lo completi, quindi avrà una reazione negativa ai suoi "possedimenti" e non sarà felice. Per questo scegliamo di abbandonarci alle sensazioni, alle emozioni, alle cose pulite, quelle che non hanno bisogno di nascondere niente. Non avete mai provato a sentirvi felice stando solamente in silenzio sotto un albero?"
430a0b8d-1b46-434d-9be5-a067a5a67431
Quando decidi di vivere la tua vita per amare, questo non significa che devi amare la stessa cosa o la stessa persona per tutta la vita. Quella che devi amare sempre è la vita stessa, che proprio perché è varia e viva e ti mette davanti persone e cose sempre diverse, ti permette di amarla e di...
Post
06/11/2012 11:47:03
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    15

Commenti

  1. Hamsho 06 novembre 2012 ore 12:52
    La felicità è un pensiero positivo
    dove confluisce un'emozione,
    pura, candida, profonda ...
    e ciò che osservi, in silenzio,
    assume il sapore buono
    della vita.
  2. futuramente.io 06 novembre 2012 ore 13:38
    Il continuo cammino dell'essere umano nella ricerca di se stesso..Felice giorno :rosa
  3. boy80na 06 novembre 2012 ore 14:08
    :bye
  4. bollicina.or 06 novembre 2012 ore 14:21
    La felicità? Credo che sia un' utopia, ora lo sei e fra pochi minuti...chissà ( meglio la serenità che ti fa' affrontare nel giusto modo le avversità della vita).
    Il fatto è che oggi non si è più contenti di nulla, la superficialità, la materialità e il possedere tanto, ci porta a volere sempre di più. Chi vive solo per uniformarsi senza distinguersi è la causa della propria insoddisfazione, scelgono di apparire invece che essere perché credono che facendo come gli altri (la mia auto deve essere più bella e potente della tua, la mia casa più grande, i miei vestiti più esclusivi e costosi, ecc) vengano accettati diversamente, ma non sono altro che piccoli ingranaggi di questa società con pochi valori.......appaio e dunque sono........ :ciao
  5. albaincontro 06 novembre 2012 ore 15:21
    Credo che sia una disposizione dello spirito non del tutto innata,ma arricchita da una scelta di apertura verso l'altro,qualsiasi cosa sia e significhi.
  6. Evelin64 06 novembre 2012 ore 17:36
    L'essere consapevoli di se' stessi, delle proprie potenzialità, è sicuramente un passo importante verso l'ardua salita di una vita degna di essere vissuta :-)
    Evelin :bye
  7. sciacallaggio 06 novembre 2012 ore 20:28
    .Ciao ..una splendida serata..(in questo deserto chattiano…parlando di etere non funziona un tubo…) A mio parere..la felicita’ e’ come la linea del tramonto, irragiungibile…ma ammettendo che l’illibata esistesse, e’ errato il nostro modo di cercarla..Noi esplorando l’invisibile globo troviamo torrenti di felicita’ .e di gaiezza di cui non cogliamo la figura, perche’ abbiamo sensi paralizzati, i nostri navigli energetici sono otturati e siamo ostruiti a livello intrinseco.Avere un permananete grado di pacatezza intrinsecaa a cimento di ordigno. rivela godere gia’ dell’eden sendendo nell’itrinseco un senso di bellezza, appagamento solarita’ e gioia
    Un saluto Sciacallaggio
  8. idiosyncrasy 06 novembre 2012 ore 21:39
    si...ed è bellissimo restare così, con l'unica voce del silenzio, complice e amico... :-)
    ciao
    :rosa
  9. boy80na 06 novembre 2012 ore 22:04
    felice serata a tutti :rosa
  10. miriam71 06 novembre 2012 ore 23:19
    Mi unisco ad alcuni bloggers che mi hanno preceduta nei commenti:anch'io credo che la felicità non esista,è uno stato temporaneo dell'essere umano alla ricerca continua di risposte alla propria vita e rincorre sempre ideali più o meno utopistici,io da sempre punto alla erenità xchè più accessibile :hoho ho lavorato molto per conquistarla,ancora non appartiene completamente al mio essere ma sto forse sulla buona strada :mmm :mmm...comunque l'importante è accontentarsi giorno per giorno di ciò che abbiamo senza ambire a chissà che...soprattutto in tempi come i nostri...
    buonanotte gigi e bun inizio novembre :bye
  11. boy80na 07 novembre 2012 ore 11:23
    miriam71: condivido molto cio' che dici,essere sulla buona strada gia' e' qualcosa:ok
    felice giortna e inizio novembre:staff
  12. patty.53 07 novembre 2012 ore 13:06
    Anch'io come Bolly non credo nella felicità, ma nella serenità si. La vita può essere un'avventura meravigliosa oppure un'inferno dantesco, a secondo di come vogliamo noi. Non ci credo che è solo questione di opportunità e fortuna, il nostro destino lo costruiamo con le nostre mani, con il nostro cuore, con la nostra volontà. Con amicizia Patrizia :rosa
  13. Lacrimedunastella2 07 novembre 2012 ore 14:55
    Bellissimo post Boy :-) è molto veritiero ...
    Sì...sono stata e sto moltissime volte seduta da sola sotto un albero ...l'ho pure abbracciato e anche se non ci credi ne trai molta positività da esso smile...comunque quando faccio questo in silenzio ammirando la natura che mi circonda ( specialmente quando vado su dai miei che abitano ai piedi della montagna e vado su a piedi sino ad una grande distesa di pianura che domina il panorama e si vede pure il fiume che scorre in fondo alla valle )...mi rendo conto di quanto è bello tutto ciò e quanta serenità ed emozione allo stesso tempo esso mi da...e mi dico :" Quanto grande è DIO!"...
    Ma se non ami la vita non riesci ad amare nulla...io purtroppo ho avuto un periodo di cui non ne vado fiera perchè non riuscivio più ad apprezzarla...ma ringraziando i miei cari e DIO ...mi son rinsavita perchè NESSUNO merita tante lacrime per il male che c'ha fatto....ora sto bene e vivo amando il prossimo e la vita sopratutto per quanto dura esse possa essere :-)
    Lascio un link molto interessante sulla capacità di amare per chi fosse interessato a leggervi il contenuto :-)
    Nel frattempo ti abbraccio e ringrazio nuovamente per la visita :bacio
    ecco il link: http://www.albanesi.it/Mente/amore1.htm
  14. Edelvais63 07 novembre 2012 ore 16:21
    Anche io credo nella serenità...da ricercare e mantenere.La felicità è un attimo e..passa...Ciao Gigi :bye :fiore
  15. boy80na 07 novembre 2012 ore 16:39
    felice serata a tutti e grazie:rosa :staff
  16. LAMPINELSILENZIO 07 novembre 2012 ore 17:18
    felice sarata anche a te boy :rosa
  17. boy80na 07 novembre 2012 ore 17:21
    :batakiss
  18. goccesulmare 07 novembre 2012 ore 18:53
    Io sono felice quando posso stare a casa dei miei genitori (che ho perso da tempo) soltanto accanto al camino acceso....potrei starci per sempre sapendo di essere nel posto giusto
    gocce
  19. dolcecarrie 07 novembre 2012 ore 22:49
    Non servono ricchezze per essere felici..la felicità è fatta di attimi di momenti preziosi da cogliere al volo vivendoli...buona serata boy :rosa
  20. Lovemy.Love 08 novembre 2012 ore 10:46
    ciao ... la felicità é solo di passaggio ..... ross
  21. boy80na 08 novembre 2012 ore 12:15
    felice giovedi' a tutti:rosa
  22. lacasadelladea 08 novembre 2012 ore 13:23
    Ciao caro:-) che bel post..come sempre...e che bello entrare quì e potermi rilassare con tutta questa erba verde..mi sembra davvero di potermi sdraiare su un prato...:-) altro che articoli sulla paleontoogia ufologica che toccano a me!:-) Un altro argomentino leggero leggero eh? La felicità....eh già!proprio un quesito semplice semplice:-) Vedi caro...e torno seria...no...semi...seria...:-) io credo che la trappola necessaria del Dualismo dove restiamo immersi fino al collo intanto che facciamo questo tipo di esperienze su questa Terra e nel nostro corpo e nella nostra dimensione, ci porrà sempre quesiti complicati e pressochè...inutili...si perchè, giustamente come dici tu tutto è relativo..non è che ci vuole una laurea in fisica ingegneria nucleare e sapere la formula di Einstein per saperlo...e perchè? perchè dipende da una cosa e una sola: la nostra scelta. ecco perchè mi batto come una lupa per la libetà e la dignità dell'uomo...NOI scegliamo ogni sacrosanto minuto, NOI e solo NOI noi decidiamo la nostra vita e quando proprio sembra che non siamo noi a farlo, anche in quel caso abbiamo sempre una scelta...per dualismo intendo bello o brutto, sorpa e sotto, alto o basso...e vi assicuro tutto questo è solo un'illusione...se ce ne liberiamo e capiamo che siamo molto molto di più, la felicità sarà davvero il piccolo attimo, l'abbraccio di un albero, il silenzio del cielo la meraviglia di essere Coscienza Infinita. Un caro abbraccio.
  23. boy80na 08 novembre 2012 ore 17:56
    lacasadelladea: condivido a pieno cio' che dici cara!!
    grazie per la saggezza e l'intelligenza con cui commenti i miei post!!!
    felicissima serata:batakiss
  24. napoletana.io 08 novembre 2012 ore 21:30
    Non avete mai provato a sentirvi felice stando solamente in silenzio sotto un albero?"....Si a me piace tantissimo ascoltare il silenzio mi rende serena ...La felicità è solo questione di attimi !!
    :bye
  25. boy80na 09 novembre 2012 ore 11:45
    felice giornta:rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.