Una favola di Esopo

08 aprile 2016 ore 22:25 segnala
L'USIGNOLO E LO SPARVIERO
Posato su un'alta quercia, un usignolo, come al solito, cantava.
Lo vide uno sparviero affamato,
che gli piombò addosso e se lo portò via.
Mentre stava per ucciderlo,
l'usignolo lo pregava di lasciarlo andare,
dicendo che esso non bastava a riempire lo stomaco di uno sparviero:
doveva rivolgersi a qualche uccello più grosso,
se aveva bisogno di mangiare.
Ma l'altro lo interruppe dicendo:
"Sciocco sarei, se lasciassi andare il pasto che ho qui pronto,
per correre dietro a quello che non si vede ancora ! "
Così, anche tra gli uomini, stolti sono coloro che,
nella speranza di beni maggiori,
si lasciano sfuggire quello che hanno in mano.

Leggere è sempre emozionante. Il pensiero mi porta lontano, a esplorare luoghi dove possono raggiungermi solamente le persone che, viaggiano con un bagaglio simile al mio. Le favole di Esopo sono semplici e al contempo istruttive. Il concetto della favola che si legge all'inizio di questo post, tradotta in italiano dal greco antico, è sempre attuale: tenere in considerazione il valore di ciò che si possiede. L'aspettativa di qualcosa di più, spesso porta a perdere ciò che si potrebbe avere e di cui non si comprende il reale significato.
0ed8544f-d552-4647-8ef2-bf18ec85c7f0
L'USIGNOLO E LO SPARVIERO Posato su un'alta quercia, un usignolo, come al solito, cantava. Lo vide uno sparviero affamato, che gli piombò addosso e se lo portò via. Mentre stava per ucciderlo, l'usignolo lo pregava di lasciarlo andare, dicendo che esso non bastava a riempire lo stomaco di uno...
Post
08/04/2016 22:25:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12

Commenti

  1. s.hela 01 maggio 2016 ore 17:15
    Ciao , innanzitutto buon Inizio mese di maggio .
    Un grazie per il tuo pensiero nel mio blog , e sono d'accordo con te, che bisogna guardare e valorizzare cio' che realmente si possiede.
    Un :rosa un :-)

    Giulia
  2. antioco1 06 maggio 2016 ore 13:48
    leggerti cara Amica è sempre un piacere saf Ale
  3. Lynnette 02 giugno 2016 ore 15:22
    Dovremmo sempre tenere in mente questa favola
  4. gandalf3 08 settembre 2016 ore 14:39
    "Leggere è sempre emozionante. Il pensiero mi porta lontano, a esplorare luoghi dove possono raggiungermi solamente le persone che, viaggiano con un bagaglio simile al mio."
    E' dura la vita e duro è affrontarla nella quotidianità sapendo che attorno a noi si possono trovare egoismo indifferenza e cattiveria.Come fare allora?
    VIVERE LA FANTASIA!!!Dono meraviglioso che abbiamo a nostra disposizione ma che troppo poco utilizziamo...
  5. oDiabolik 21 novembre 2016 ore 18:18
    Belle le favole di Esopo, mi piacciono tanto e hanno sempre qualcosa da insegnarci.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.