Internet

02 aprile 2013 ore 19:05 segnala


Tre anni fa la mia iniziazione a internet e' stata indotta dalle circostanze, per la necessita' di mantenere contatti con l'altra parte del modo... e in quel momento, in cui ho sentito per la prima volta il cuc del mio primo messaggio in icq, qualcosa e' irreversibilmente cambiato: ho percepito la possibilita' di uscire da casa mia, uscirci con la testa, i sensi, i riflessi, pur restando ancorata a queste mura e km di distanza, pur "restando qui".Dopo il primo entusiasmo il mio atteggiamento e' diventato piu' responsabile e i miei interessi si sono focalizzati su quella che reputo la principale forza del mezzo: la possibilita', vera e concreta, di conoscere gente online. Ne ho conosciuta tantissima, diversa, complicata, ho litigato, riso, pianto, scritto poemi sulla mia vita, letto spaccati di esistenza di volti sfocati in foto, o fatti solo di immagini, che mi hanno trasmesso un patrimonio di verita' che non avrei mai potuto conoscere nella "vita vera", cosi' complicata, lenta e difficile, che richiede tanto tempo per abbattere le resistenze e iniziare a raccontarsi veramente. Questo e' possibile per una semplice ragione: tu solo puoi decidere con chi parlare, chi leggere, a chi aprire i cassetti del tuo cuore, evitando la gente noiosa che circonda l'agire quotidiano, evitando la volgarita', l'invadenza, senza problemi di timidezza, semplicemente accendendo il pc quando e se ne hai voglia. Non ci sono gli occhi, certo, lo sguardo, il tono di voce, i sussurri, il gesticolare di mani che nascondono qualcosa o che tradiscono significati nascosti... ma non si puo' avere tutto dalla vita. Avrei potuto mai, nella mia piccola e miserrima provincia del nord, conoscere e diventare amica di romani, torinesi, siciliani, che saluto al mattino quando mi connetto, a cui invio la mia buonanotte prima di coricarmi, a cui racconto come mi vanno le cose, che conoscono i miei gusti, mi consigliano libri, film o canzoni? In che altro modo avrei potuto entrare nella loro vita, conoscere loro paure, timori, gioie e sentirmi interlocutrice privilegiata per il tempo di quella chat, di quella mail, di quei messaggi? Non cerco amori, amanti, evasione dalla monotonia di un quotidiano magari scialbo e privo di spessore umano: assecondo solo la mia voglia di conoscere le "emozioni very", che riempiono di altrettanto calore ore indimenticabili, lasciando sulla mia pelle sensazioni di una pienezza incalcolabile.
20babc70-7b27-4d20-8080-298adead7dfc
immagine Tre anni fa la mia iniziazione a internet e' stata indotta dalle circostanze, per la necessita' di mantenere contatti con l'altra parte del modo... e in quel momento, in cui ho sentito per la prima volta il cuc del mio primo messaggio in icq, qualcosa e' irreversibilmente cambiato: ...
Post
02/04/2013 19:05:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. Freedom.70 03 aprile 2013 ore 00:07
    Condivido
  2. dalia50 22 maggio 2015 ore 20:17
    Bellissimo. Concordo. Tante persone parlano male di internet senza capire che x molti altri un grande mezzo di comunicazione. Basta saperlo gestire bene. Complimenti x le belle parole che hai trovato x descrivere le relazioni di chat.

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.