Cocciuta io....

03 febbraio 2017 ore 01:33 segnala
Avevo la possibilitÓ di scegliere
morire o imparare a resistere e a vivere
dividere il poco bene dei rari giorni
e cercare un grande spazio per mettere il male,l'angoscia,ed il dolore dei tanti giorni .
Mi ero circondata di filo spinato e mi facevo del male ed era un modo per non cedere
a quel dolore che come iena si nutriva delle mie carni...solo la notte aprivo gli occhi e cercavo il mio assassino ,colui che per denaro mi avrebbe liberata da tutto ma l'ignobile voleva di piu ..voleva la mia anima, e con essa tutti i sogni che avevo accarezzato per tanto tempo..sui piatti della bilancia il peso era uguale :la mia anima i miei sogni
La tenue luce della notte mi mostrava il viso grottesco del mio assassino, aveva fretta di concludere voleva il denaro o la mia anima stracciata, il mio cuore iniziava a grondare sangue e lacrime non avevo piu molto tempo per decidere ....in una pozzanghera rividi le immagini dei pezzi della mia vitÓ e seppur i miei occhi eran pieni di lacrime rividi me stessa e la rabbia che mi aiutava a non far morire le mie speranze ed i miei sogni .Cosi presi l'ago dell ostinazione e con il filo della speranza cercai di rammendare il mio cuore, e capii dopo tutto che avevo ancora tempo e che ce l'avrei fatta......

d6097a84-cb06-452b-9d67-8daa41334757
Avevo la possibilitÓ di scegliere morire o imparare a resistere e a vivere dividere il poco bene dei rari giorni e cercare un grande spazio per mettere il male,l'angoscia,ed il dolore dei tanti giorni . Mi ero circondata di filo spinato e mi facevo del male ed era un modo per non cedere a quel...
Post
03/02/2017 01:33:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.