Scuola e vita 1

13 settembre 2017 ore 23:43 segnala
Di quegli anni ho ricordi "attempati" avvolti dallo scorrere del tempo e dalla mia scarsa capacità di elaborare gli avvenimenti. Figura cardine e ancora presente fu la mia prima maestra,una donna all'antica,una donna colta e mamma di tutti,la maestra Palego che ancora porto dentro con gioia e stima,fu lei a insegnarmi come tenere in mano la penna da intingere nel calamaio ricolmo di inchiostro nero sul banco dopo i primi fallimentari approcci dell'asilo infantile che ricordo solo con fugaci flash,fu lei a insegnarmi che il mondo e la vita sono oltre quelle enormi finestre dalle quali vedevo la piazza centrale e il palazzo comunale,fu lei a prendermi per mano e farmi fare i primi passi di un percorso chiamato vita e a lei va tutta la mia gratitudine anche se mi rendo conto di averla delusa,sicuramente si aspettava di più,mi confidò che ero tra i suoi allievi preferiti e per me aveva un occhio di riguardo anche se non capivo perchè ma di li a poco mi avrebbe aiutato a svelare l'arcano. Era l'italia povera e miserevole ma dignitosa,l'italia del dopoguerra e ancora lontana da una evidente forma di riscatto sociale/economico,l'Italia delle prime televisioni e dove l'automobile era solo un lusso per pochissimi e come dimenticare la prima che vedevo scorrazzare quasi quotidianamente dalla casa dove allora vivevo,una Bianchina che ai miei occhi appariva una specie di astronave,che buffo.
Noi maschietti nei nostri grembiuli neri con fiocco azzurro,le femminucce in grembiuli bianchi con dei vezzosi fiocchi rosa che mi sembravano farfalle,la pulizia e l'ordine regnavano assoluti come il silenzio rispettoso mentre la maestra faceva l'appello prima di iniziare le lezioni e che accoglievamo con un caloroso BUON GIORNO SIGNORA MAESTRA e non ci mettevamo a sedere ai nostri posti fino a che lei non si fosse accomodata alla sua cattedra...che tempi eppure li ricordo con tantissima tenerezza. Ogni appello per me era una sferzata,sentire il mio cognome così diverso dagli altri mi intimoriva pur senza capire perchè,mi faceva sentire diverso,inusuale,inopportuno e mi domandavo a cosa dovevo questo fatto. Per quanti sforzi facessi davvero non capivo ma poi accadde una cosa che per me risultò essere uno spartiacque e lo traccio per come lo ricordo con la certezza della buona fede. Accadde un giorno che la maestra ci disse..."bambini,chi di vuoi vuole scrivere un tema e parlare della sua scuola?” una sorta di concorso con altre scuole credo a livello nazionale ed io ovviamente alzai la mano e mi offrii volontario,eravamo in 4 nella mia classe,una seconda non ricordo se A o C ma poco importa,ricordo che dopo un po di tempo la maestra entrò in classe con il direttore e altri signori mai visti prima,signori che incutevano anche timore a me bambino di 7 anni che poco o nulla sapevo di come funzionasse una scuola,ricordo eravamo tutti riuniti in un enorme salone e che uno di questi signori ci disse che stava per chiamare l'alunno che aveva vinto il concorso e quando la maestra Palego fu incaricata di leggere restai di stucco....cavolo aveva chiamato proprio me,ero il vincitore non rammento di cosa ma certamente felice del concorso interscolastico,secondo arrivò un bambino di Biella che nemmeno sapevo cosa veramente fosse...ma vi rendete conto,io vincitore di un concorso nazionale? se ci ripenso non so se ridere o cosa,certamente ancora provo una stilla di felicità e fierezza,che diamine,non capita mica tutti i gg di vincerne uno no?
Ma di li a poco questo episodio si rivelò un boomerang,solo allora capii che il mio cognome era diverso perchè io non ero di quel paese ma ero nato in un posto lontanissimo,inimmaginabile per me e che i miei zii non erano i miei genitori come credevo io fino ad allora.
d5286e1f-c19f-4a55-a696-fae0e38115f9
Di quegli anni ho ricordi "attempati" avvolti dallo scorrere del tempo e dalla mia scarsa capacità di elaborare gli avvenimenti. Figura cardine e ancora presente fu la mia prima maestra,una donna all'antica,una donna colta e mamma di tutti,la maestra Palego che ancora porto dentro con gioia e...
Post
13/09/2017 23:43:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.