Il Trittico

31 ottobre 2017 ore 14:37 segnala
Ogni azione legata al passato diventa un tassello fondamentale nel gestire le nostre reazioni di fronte agli eventi che accadono.
Ogni qualvolta impariamo qualcosa di nuovo e l'esperienza che ne nasce la immagazziniamo quasi fisicamente.
Chissà quanti di noi hanno avuto situazioni familiari non esattamente felici se non addirittura dolorose eppure possiamo anche elaborare un netto distinguo tra chi nonostante tutto è riuscito a voltare pagina e chi continua a rimuginare sul suo passato.
Un detto popolare sempre attuale che non passa di moda afferma "inutile piangere sul latte versato" ma generalizzare come sempre particolarmente su argomenti così rilevanti sarebbe un pò come banalizzare la personalità di chi ha vissuto in prima persona queste situazioni fermo restando che essendo una problematica universale si possono anche tracciare linee guida.
Per esempio c'è chi crede e da per scontato che inevitabilmente farà la stessa fine dei suoi genitori come se dall'ereditarietà dipendessero le nostre azioni,essere figli di un criminale non significa affatto che noi stessi diventeremo dei criminali,al contrario se sapremmo analizzare il comportamento dei nostri genitori potremmo diventare i genitori migliori del mondo.
Certo può anche accadere l'esatto contrario,figli che uccidono i genitori per entrare in possesso dei loro beni ma questi sono casi limite che meriterebbero una approfondita riflessione e non è questo il luogo adatto.
In alcuni casi venire da un vissuto difficile viene vissuto come alibi che ci autorizza a commiserarci e piangerci addosso senza nemmeno renderci conto che avendo vissuto esperienze sofferte abbiamo un'arma in più per meglio capire e affrontare il futuro.
Personalmente posso ammettere di avere vissuto momenti molto sofferti e contraddittori ma non per questo mi sono mai lasciato andare a nefandezze della serie "qualcuno la deve pagare",ho invece quasi (lo ammetto quasi) sempre perdonato chi ha causato le mie difficoltà perchè a mia volta ho capito che loro stessi per fattori contingenti non avevano potuto agire diversamente vuoi per difficoltà economiche vuoi per difficoltà caratteriali o anche per mentalità.
Esattamente non ho mai capito come fossero i miei genitori,a me sono sempre apparsi insicuri e fragili,un padre di quelli che mai darebbe ne uno schiaffo ne una carezza al proprio figlio e una madre che al contrario ti riempirebbe di schiaffi e ti soffocherebbe di abbracci...ed io nel mezzo.
Capite da soli che non è stato facile restare a galla in un contesto del genere fatto di estremi eppure sono state queste le circostanze che mi hanno portato a riflettere,analizzare e accettare (e rifiutare non rinnegare).
Non lo avessi fatto oggi sicuramente sarei un uomo sprovveduto in grado solo di sopravvivere e non vivere.
Ho sempre avuto una netta propensione a "guardare avanti" a cercare nuovi stimoli e nuove strade da percorrere,non ho mai avuto paura di rischiare e "meglio fare e pentirsi che pentirsi per non averlo fatto" è sempre stato un punto fermo nel mio modo di affrontare il futuro.
Qualche volte l'ho azzeccata altre no ma sempre con la consapevolezza che "lo faccio di mia volontà perchè lo voglio fare".
Ne ho conosciute tante di persone che non sono riuscite a combinare nulla per se stessi nonostante fossero del tutto insoddisfatti del proprio vivere e che continuano a vivere nella falsità e nell'ipocrisia,non sono mai riusciti a diventare veramente adulti in grado di assumersi le responsabilità e vivono di stratagemmi,di meschinità e di cadute di stile,persone solo all'apparenza normalissime ma con una personalità da marionetta,figure Pirandelliane che saranno sempre ombre nemmeno in grado di pensare di premere il tasto "reset" e dare una svolta ad una esistenza scialba e piatta.
Passato-Presente-Futuro,il trittico chiamato VITA,evitiamo di buttarla via.
718ff67a-9187-4edc-9bfd-edd58af33592
Ogni azione legata al passato diventa un tassello fondamentale nel gestire le nostre reazioni di fronte agli eventi che accadono. Ogni qualvolta impariamo qualcosa di nuovo e l'esperienza che ne nasce la immagazziniamo quasi fisicamente. Chissà quanti di noi hanno avuto situazioni familiari non...
Post
31/10/2017 14:37:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.