Il mio nemico tempo.

16 settembre 2019 ore 15:12 segnala



Mi piace il gusto dell'attesa, lo scandire dei minuti che scendono lenti come granelli di sabbia in una clessidra, ogni volta che guardi l'orologio sai che ce ne sono sempre meno che ti separano da lei, è un divertente gioco con il tempo, ora affannosamente teso a tirare verso di me velocemente ognuno di quei minuti, sino a che non vedi arrivare il primo, il primo di quelli che invece ti vedono insieme a lei, allora cambia tutto, cominci a spingere il tempo invece di tirarlo verso di te, così che debba prendere fiato e rallentare la sua corsa, ma questo è uno sforzo totalmente vano, ora quei minuti sembrano correre ancora più forti, e si trasformano in ore senza che nemmeno te ne possa rendere conto, è l'ennesima
dimostrazione che il tempo vive di vita propria, è un essere pulsante di relatività, si prende gioco di me e ride rubandomi minuti preziosi.
Credo di odiarlo il tempo, eppure non faccio altro che condividere i miei pensieri con lui, ora lo guardo mentre scorre e penso a quanto manca prima che cambi tendenza per camminare all'indietro, poi salgo in auto ed è fatto di tempo quello spazio che ci separa, ed io azzardando ogni volta provo ad accorciarlo anche se di pochi secondi, che poi è sempre cosa vana visto che fai sempre più tardi del tempo che ho recuperato!
Ma quando siamo insieme, quando sei li a prenderti cura di me, ho imparato nel tempo a prendermi, io gioco di lui, perchè per quanto lui possa correre a perdifiato per accorciare il nostro piacere insieme, non può turbarne l'intensità, ed in quel tempo io mi lascio andare, ti ungi le mani ed i tuoi occhi si fanno dolci e maliziosi, ti avvicini a me completamente mia ed io mi sdraio su di una nuvola, poi sento le tue mani che scivolano ed è allora che quella nuvola si muove nella direzione che tu decidi, ed io in quel momento ho tempo solo per te.
2914e333-b9c6-4b13-bb34-e08e1109c5b2
« immagine » Mi piace il gusto dell'attesa, lo scandire dei minuti che scendono lenti come granelli di sabbia in una clessidra, ogni volta che guardi l'orologio sai che ce ne sono sempre meno che ti separano da lei, è un divertente gioco con il tempo, ora affannosamente teso a tirare verso di me...
Post
16/09/2019 15:12:39
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Cos'è l'amore?

14 settembre 2019 ore 10:59 segnala


L'amore è qualcuno che ti passeggia nel cervello,
che nei momenti più strani del giorno fa capolino,
che ti sottrae a tutto e a tutti,
che ti da una strana sensazione sul petto,
è la consapevole mancanza di qualcosa di sconosciuto,
che ti fa fare le cose più strane,
che ti fa attendere per ore qualcuno che vedrai per un solo minuto,
l'amore è qualcosa di strano e assoluto,
L'amore è l'amore,
e tu non puoi proprio farci niente,
forse aspettare.
3a8a53b5-e274-409d-81d4-ea2cccc3164b
« immagine » L'amore è qualcuno che ti passeggia nel cervello, che nei momenti più strani del giorno fa capolino, che ti sottrae a tutto e a tutti, che ti da una strana sensazione sul petto, è la consapevole mancanza di qualcosa di sconosciuto, che ti fa fare le cose più strane, che ti fa...
Post
14/09/2019 10:59:55
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Come io ti voglio.

11 settembre 2019 ore 13:44 segnala


E' vestita che io ti preferisco,
così da poter godere di ogni indumento che vola via,
sempre con quegli occhi dentro i miei,
a non perder di vista il bersaglio.
Ondeggi senza musica suadente,
ed una camicetta muore,
ed io seduto a sposar gomiti e ginocchia
mi godo il risultato,
mentre ti accarezzi e mi inviti,
le tue mani scompaiono dietro la schiena,
e slacci mentre allacci il mio desiderio,
ed un altro pezzo vola via.
Capezzoli come baluardi al fronte
e la mia fronte che suda desiderio,
e tutto si mescola tra sorrisi e ammiccamenti,
mentre mani scivolano sui fianchi,
una gonna si ammaina,
lasciandoti un solo lembo di pizzo a separarci dal piacere.
Ti accarezzi ancora ed io più non controllo il risultato,
e tu che annulli la distanza passo dopo passo,
ora sei li fatta per confondermi,
mentre ti offri come il più caldo pasto,
scarto l'ultimo ostacolo e ti mangio.
85e4eaa8-c0bf-4ee4-aa5b-19018a2d2927
« immagine » E' vestita che io ti preferisco, così da poter godere di ogni indumento che vola via, sempre con quegli occhi dentro i miei, a non perder di vista il bersaglio. Ondeggi senza musica suadente, ed una camicetta muore, ed io seduto a sposar gomiti e ginocchia mi godo il risultat...
Post
11/09/2019 13:44:08
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Donna di tutto.

10 settembre 2019 ore 08:48 segnala


Una donna che naviga due mari così diversi tra loro,
combatte a vele aperte una tempesta d'oceano,
ma adora lasciarsi cullare dal caldo massaggio di un mare tropicale,
non chiedergli mai di scegliere,
la uccideresti,
lei è completa solo se può vivere entrambe le avventure,
e non chiama mai i suoi amori per nome,
perchè sono entrambi parte del suo cuore,
e si nutre e dispensa furia con uno,
e si stringe di abbracci con l'altro,
perchè non c'è sempre in un unico porto quello che una donna brama.
Mastica amplessi furtivi d'auto,
e rilassanti e sicuri massaggi in camera sua,
ingorda ruba tutti i colori dell'arcobaleno,
e non rinuncerà mai ne alla pioggia ne al sole.
ed Io sono solo pioggia .

Con te.

04 settembre 2019 ore 15:58 segnala


Ho parlato a un sogno, perchè di notte non si sente dolore,
gli ho chiesto di vivere nelle ore che non vivo,
così che mi resti il suo ricordo accesso,
l'ho pregato di essere brillante ed il mattino non consumi il suo ricordo
trasformando lunghe ore di sonno in una vita parallela.
Troppo tempo sprecato di una vita così breve,
tanto vale utilizzarlo per vivere ancora,
ed essendo io il signore di quel tempo, posso decidere di vivere ciò che voglio,
così che il ricordo si mescoli a ciò che davvero è stato e sia impossibile distinguere il falso dal vero.
Quel tempo di occhi chiusi è fatto di te, è fatto solo di noi,
di tutto ciò che non siamo
di tutto ciò che vorremmo essere,
di tutto quello che non si ha il coraggio di vivere,
è fatto di risvegli con il viso che affonda tra i tuoi capelli,
di braccia formicolanti sotterrate al tuo collo,
di risvegli simultanei,
ed un sorriso fatto come colazione,
di mani lente che accarezzano la schiena e diventano piccoli brividi,
nelle ore da gli occhi chiusi, tutto questo io lo rivivo con te.
58d939b3-9c31-4873-be7e-79bccbda9bf8
« immagine » Ho parlato a un sogno, perchè di notte non si sente dolore, gli ho chiesto di vivere nelle ore che non vivo, così che mi resti il suo ricordo accesso, l'ho pregato di essere brillante ed il mattino non consumi il suo ricordo trasformando lunghe ore di sonno in una vita parallela. Tro...
Post
04/09/2019 15:58:06
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

Da te a me.

02 settembre 2019 ore 14:00 segnala


l'errore che si fa sempre è quello di credere che la vita sia immutabile e che una volta preso un binario lo si debba percorrere fino in fondo, ma il destino ha molta più fantasia e proprio quando credi di trovarti in una situazione senza via di scampo, quando raggiungi il picco di disperazione massima, con la velocità di una raffica di vento tutto cambia, tutto si stravolge, e da un momento all'altro ti trovi a vivere una nuova vita...
e tutto diventa emozione.
Le tue dita che sfiorano i miei capelli, il tuo respiro sulle mie labbra, i tuoi occhi nei miei, le tue parole sussurrate in un abbraccio, le mie dita che ti provocano un brivido, vederti ridere e ridere con te, guardarsi e dirsi tutto senza dire niente, lasciarci amare così, naturalmente.
Io non posso darti soluzioni per tutti i problemi della vita, non ho risposte per i tuoi dubbi o timori, però posso ascoltarli e dividerli con te, non posso cambiare né il tuo passato né il tuo futuro, però quando serve starò vicina a te, non posso evitarti di precipitare, solamente posso offrirti la mia mano perché ti sostenga e non ti faccia cadere, la tua allegria, il tuo successo e il tuo trionfo non sono i miei, però gioisco sinceramente quando ti vedo felice, non giudico le decisioni che prendi nella vita, ma ti appoggerò, stimolerò e aiuterò sempre, non posso tracciare i limiti entro i quali devi muoverti, ma posso offrirti lo spazio necessario per crescere, non posso evitare la tua sofferenza quando qualche pena ti tocca il cuore, però posso piangere con te, raccogliere i pezzi e aiutarti a ricostruire tutto, non posso dirti né cosa sei ne cosa devi essere, solamente ti voglio come sei e voglio essere tua, mi hai sempre detto che non bisogna mai accontentarsi, mai rassegnarsi, che in amore queste parole non devono mai esistere perché sarebbe ingiusto, ingiusto e riduttivo, spesso si mente a se stessi solo per il bisogno di avere accanto qualcuno, e quando ti innamori davvero ti rendi conto di quanto sia diverso da tutto quello che hai vissuto nella tua vita e impari che l'amore è tutto ciò che può renderti veramente felice e contemporaneamente distruggerti, è qualcosa che non puoi controllare, che in breve tempo diventa la tua ragione di vita, ciò che riesce a darti la forza di andare avanti è gioia, è sofferenza, è ciò per cui la vita vale la pena di essere vissuta, e quando lo trovi te ne accorgi, senza bisogno di pensarci, lo sai e basta.
l'amore è eterno perché è l'unione di un'anima divisa equamente in due corpi e l'anima non invecchia, non muore e non dovrebbe essere soggetta ai sussulti della vita.

Mi manchi da morire.
15c10026-63ca-4045-bbdd-71a74321aa5a
« immagine » l'errore che si fa sempre è quello di credere che la vita sia immutabile e che una volta preso un binario lo si debba percorrere fino in fondo, ma il destino ha molta più fantasia e proprio quando credi di trovarti in una situazione senza via di scampo, quando raggiungi il picco di d...
Post
02/09/2019 14:00:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Aspettando le tue mani

29 agosto 2019 ore 12:10 segnala



Sei come un quadro,
di vetro vestita,
quanto mi pesa che tu sia solo immagine adesso,
ora che ho bisogno tu sia mani,
ora che voglio tu sia bocca,
ora che desidero i tuoi fianchi su di me,
ma sei solo immagine per i miei occhi,
e plastica per le mie dita.
ma domani,
domani cancelleremo la lontananza,
trasformeremo il tempo, annullando la distanza,
e le mani saranno nelle mani,
e gli occhi si perderanno negli occhi,
una sola bocca, e lingue perse dentro noi,
mescolati ad ingannar certezze,
genitori di un tramonto che muore,
e figli dell'alba che ci attende.

Il disequilibrio virtuale.

28 agosto 2019 ore 11:48 segnala



Ci sono donne troppo complesse per possederle, in questi casi è preferibile "vacanzeggiare" nei loro sentimenti senza nulla a pretendere, perchè non solo non ci riuscirai, ma ti cannibalizzeranno anche senza volerlo.
Può capitarti di inciampare nella loro conoscenza e fino a che tutto è in disequilibrio le cose scorrono, i dialoghi i confronti ed un pizzico di sana malizia, tutto procede in una vaporosa direzione, ovviamente il disequilibrio è a loro vantaggio, non ci sarebbe nemmeno bisogno di specificarlo se il lettore fosse solo femminile, ma così spesso non è.
Il tempo è indeterminato, questo tipo di rapporto può durare perfino interi, lunghissimi anni, un po perchè piacevole, un po perchè non ha una vera consistenza, entrambi si resta nel proprio recinto dove ci si sente abbastanza sicuri e così passano ore, giorni, mesi ecc. ecc.. e tu cominci piano ad abbassare le difese senza nemmeno accorgertene, cominci ad assaporare un sentimento, all'inizio è solo un gusto leggero ed impalpabile che si è affacciato alle labbra, sulla punta della lingua e sa di buono, ti piace, lo cerchi e ti sembra assurdo che questa persona sia ancora soltanto eterea, priva di pelle, mani, qualcosa da toccare, ci si può lasciar andare l'anima con qualcuno che non hai mai nemmeno sfiorato ?
Che prezzo ha questo gioco ? Non puoi nemmeno immaginarlo quanto davvero costi, quanto costi affacciarsi ad un pc quando invece sei abituato a trasformare ben presto tutto in mani che si intrecciano, bocche che si incollano, lingue che si uniscono, e cosce larghe come una prigione.
Ora che c'è una donna che ti tiene seduto qui oltre il tuo corpo, oltre il suo, hai paura, paura di perdere, paura di perderla, paura di sbagliare, paura di essere.
Lei ha abbandonato il recinto, è pronta ad essere in equilibrio, accettala sfida, si mette in gioco, ti vuole, ed ora ? Sono pronto ? Posso davvero sopportare tutto questo ? Non voglio che tutto si sgretoli, io non voglio essere in equilibrio, se dovessi sbagliare tutto si scioglierebbe come ghiaccio al sole, un arcobaleno che muore a causa della sua bellezza, non voglio mordere una mela che potrebbe non darmi più il suo dolcissimo sapore, e cosa fare quindi ? restare il contemplazione di una mela ?
Sembrerebbe assurdo me ne rendo conto, chi non vorrebbe avere tra le braccia il proprio sogno, il proprio desiderio più agoniato, chi è disposto a comprendere queste ragioni ? Il presente non esiste senza il proprio passato e non esiste se non diventa il proprio futuro, e ti ritrovi inchiodato al tuo recinto in preda alla paura.
Che posizione così poco virile ! Gli uomini non ragionano così, gli uomini masticano ogni occasione ed ingoiano amplessi mai sazi dei loro istinti, che uomo sei ? Verrebbe da autoaccusarsi, tu non fai altro che idealizzare qualcosa che ha fattezze di donna, la vuoi come vorresti fosse più che desiderarla come realmente è, così che tutto resti esattamente dov'è, così che lei resti per sempre semitua.
Così tutto si perde, niente resta ed io perdo consapevolmente per paura di perdere, e lei piano, delusa, furiosa, ritorna nel suo guscio da cui era uscita faticosamente, chiude le tende, spegne il suo pc e resti solo e non sai se vivi morendo o muori vivendo.
f59ac8ca-5023-40c7-86da-d7405eb979db
« immagine » Ci sono donne troppo complesse per possederle, in questi casi è preferibile "vacanzeggiare" nei loro sentimenti senza nulla a pretendere, perchè non solo non ci riuscirai, ma ti cannibalizzeranno anche senza volerlo. Può capitarti di inciampare nella loro conoscenza e fino a che tut...
Post
28/08/2019 11:48:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Sapore di te.

26 agosto 2019 ore 14:12 segnala


E' un pensiero costante la tua pelle tra le mani,
sei come il sapore di un frutto
che senti sul palato al solo ricordarlo con la mente,
così pensando a te, sento il tuo sapore sulla lingua,
un agrodolce che assaporo alla fonte
ma ora sorrido sentendolo alle labbra, perchè tu non sei qui.
Mi piace tenerti sulla pelle, ed al mattino sei ancora su di me,
ed odio l'acqua che ti porta via dal mio corpo
e la amo perchè mi permetterà di riaverti addosso ancora.

Dominio e sudditanza.

22 agosto 2019 ore 17:35 segnala


Apri la bocca e muta!
mentre son li e gli occhi chiudo,
le tue unghia che ricamano la mia pelle mi sopiscono,
e quasi vien da ridere,
ma non c'è nulla che mi rilassi di più dell'averti al mio cospetto,
in un momento in cui dominio e sudditanza si confondono danzando,
mi godo questo valzer senza musica,
e volo tra secondi di veglia e di assenza che si alternano beffardi,
ti guardo che sorridi compiaciuta,
è c'è meno sesso di quanto l'atto non mostri, in realtà in tutto questo,
perchè è un dono che tu porgi a me,
per noi che di questi doni viviamo.
b65b678f-9429-4a06-b583-1b6c6f4f9154
« immagine » Apri la bocca e muta! mentre son li e gli occhi chiudo, le tue unghia che ricamano la mia pelle mi sopiscono, e quasi vien da ridere, ma non c'è nulla che mi rilassi di più dell'averti al mio cospetto, in un momento in cui dominio e sudditanza si confondono danzando, mi godo q...
Post
22/08/2019 17:35:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    3