Adozione e affidamenti

01 agosto 2019 ore 09:45 segnala

Nella triste storia accaduta per decenni, secondo me, da Bibbiano e da quelli del piddì ci sarebbe solo da dover imparare. Vi ricordate lo scandalo riguardo la politica locale di falsificare verbali di accertamento da parte di alcuni appartenenti ai servizi sociali volta a togliere e dare in affidamento bambini nati e cresciuti da quelle parti? E’ emerso su tutti i media: intere famiglie smembrate del loro affetto e, purtroppo, addirittura con vissuti di galera in cui ci sono dovuti andare a finire innocenti genitori spacciati per essere dei veri e propri orchi. Chi ha operato per lo Stato, nessuno scrupolo gli è mai nato. Tanto, sembrava pensassero gli artefici di tali decisioni, a ricostruire gli affetti dei “sottratti” … ci avrebbero provveduto altri nuclei familiari (tra questi pare vi fosse pure una coppia gay). Orrore.

Non mi è mai interessato entrare nei labirintici meccanismi sociali per chiedere in affidamento o in adozione un “figlio”; so, però, che è molto difficile entrarvi … quasi impossibile, se vogliamo essere onesti. Mille e mille condizioni a cui sottoporsi a norma di legge … e mille problematiche da affrontare a livello burocratico. Tutto è farraginoso. Se riesci ad ottenerne uno, di figlio, è forse quando ormai si è diventati nonni d’età. Di certo, si fa prima andare all’estero per adottare il primo che ti offrono in quei paesi conniventi all’idea di far del bene a qualcuno piuttosto che mettersi in fila alla trafila da farsi. Infatti, questo è ciò che ho notato tra le mie amicizie che sono ricorse allo status di genitore cui diventare senza “travaglio”. Qualcuno scorcia con gli intenti provando con i cani; qualcun altro, invece, segue tutto l’iter c’è da farsi.

Non a caso si comincia, credo, con le varie posizioni sessuali da adottare in cerca di concepimento … per poi ricorrere alla scienza con l’inseminazione artificiale in cerca di qualche plausibile risultato. Non riuscendo pure questo … c’è la strada dell’adozione nazionale. Apriti cielo. Un impossibile percorso da fare ti attenderebbe visto le estreme e selettive condizioni richieste. Se non si sa viaggiare all’estero nei posti giusti, quindi, rimane, la strada dell’adozione: tipo quella, appunto, di Bibbiano e del governo locale.

Proprio da questi, dicevo, c’è da apprendere qualcosa di estremamente positivo. Come è giusto che sia tutelare infanti e bambini dal degrado più totale … lo stesso criterio dovrebbe essere applicato pure alla popolazione gitana (che non “gita” mai). E’ sotto gli occhi di tutti vedere quei bimbetti che crescono nelle “favelas” nostrane allo stato brado più estremo … ricevendo la possibilità di acquisire solamente quei tipici espedienti cui quasi tutto il clan di appartenenza è abituato a viversi per sopravvivenza.

Pure io se fossi nato e cresciuto con quei principi e quelle condizioni, anche a costo di dover totalizzare qualche annetto di galera, sarei riuscito a sopravvivere abbastanza bene. Tutto questo grazie a molti di voi che mi leggete (per come ragionate), al governo garantista in voga per decenni (piddì e similari), alle leggi, insomma … che hanno sempre permesso tutto questo genere di imbarbarimento in nome di un fantomatico garantismo. Non si vede, per caso in giro, sottrazione di portafogli nei luoghi affollati? Non si vedono le effrazioni di casa per svaligiarle di ogni ricchezza? E le vessazioni a sfondo estorsivo nonché le guerre tra clan che si spartiscono i proventi ottenuti con accordi da farsi con la politica locale laddove ghiotto è l’interesse economico da cui trarre dalla spesa della Res pubblica? Non farebbe gola a chiunque vivesse senza scrupoli?

Per non parlare del rame da sottrarre alle vie illuminate … le truffe perpetrate ai danni di inconsapevoli vittime da raggirare … e guide in stato di ebbrezza in cui spesso si apprende dalle cronache che a lasciarci la vita non sono quasi mai i conducenti (o gli occasionali passeggeri portati in auto appena rubata) … ma ignari individui che magari correttamente attraversavano sulle strisce pedonali. Ce ne è per tutti i casi … dalla lettura dei giornali o similari. Gente che nata, cresciuta e inserita nella nostra società moderna … si comporta con le attitudini formate fuori dai contesti scolastici … che tra l’altro non hanno mai conosciuto giacchè evase.

Ebbene, se Bibbiano e quelli del piddì insegnano qualcosa … è proprio l’ipotetica risoluzione del problema sociale che sto descrivendo. Anziché rovinare famiglie, alterando verbali di accertamento (come è emerso dalle indagini tuttora in corso), per descrivere in maniera fraudolenta le condizioni sociali al limite estremo per quelle famiglie da “aiutare”, i figli, se proprio si vuole dare loro un’opportunità migliore, li dovrebbero togliere a quelle industrie del delinquere che sin dagli anni infantili li espongono a seri rischi di sicurezza.

Non sarebbe più appropriato muoversi in tale direzione, invece di farlo (e l’hanno fatto per decenni) solamente con i “nostrani” bambini in quel di Bibbiano? In una sola generazione, sono convinto che il problema sociale di ambienti negletti o indigenti scomparirebbe definitivamente. Voi come la pensate al riguardo? Potrebbe essere una civile soluzione oppure è da considerarsi una barbarie. E poi … secondo voi i cani e i gatti possono trasmettere serie malattie se l’igiene promiscuo convissuto nelle case in cui coattamente vivono questi non è assolutamente garantito? Secondo l’idea che mi sono fatto io è che i figli ai gitani non glieli tolgono perché l’opinione pubblica è contraria; questa, in massa detentrice di animali in casa in cui ci sguazzano microbi e schifezze varie, avrebbe il sentore che dopo i i figli degli zingari verrebbero i cani e i gatti … qualora si riscontri che non vi sia garantita l’igiene comune. Dai … voi come la pensate? Pronti? Via.
232a4f67-9787-45f2-a3b1-293018fb94ad
« immagine » Nella triste storia accaduta per decenni, secondo me, da Bibbiano e da quelli del piddì ci sarebbe solo da dover imparare. Vi ricordate lo scandalo riguardo la politica locale di falsificare verbali di accertamento da parte di alcuni appartenenti ai servizi sociali volta a togliere e ...
Post
01/08/2019 09:45:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.