Datemi un titolo

10 giugno 2019 ore 08:59 segnala

Gradirei non essere contattato dall’aldilà. Quindi … donne maggiori o uguali a 103 anni … nessuna seduta spiritica ormai può più sdoganarvi. Del resto, ci potevate pensare meglio nel passato per venirmi a conoscere. Ormai è tardi! Peggio per voi. E’ inutile che insistiate. Sciò, sciò … via … o “vaderetrosatana” … se volete fare ai vostri anni ancora le ammiccanti, discinte e calanti “bellezze” di bretella, tra l’altro ancora, con calze a rete e giarrettiera. Ripeto: non mi interessate.

Ma che fate? Che avete capito? Oooohhhh!!! Siiiii, ancoraaaaa … (che siete: … una vera goduria). Non capisco come vi possano bistrattare nella vita; si leggono infatti veti e divieti rivolti a voi (oltre che ad altre determinate persone) … sapessero quanto voi sapreste ancora dare. Siete e vi trasformate, come tutto qui dentro, in una continua tentazione. Ma come fate?

Comunque, non per giustificarmi, ma per “retro” (in quel “vaderetrosatana” a voi detto) intendevo andate via … appunto, non mi interessate. Invece, che sorpresa; ai miei 102 anni ho scoperto il piacere. Grazie … e sappiate che sarete sempre le benvenute … anche se “venute” lo siete già state nel “bip” mio.

Qualcuna che ci legge sa dirmi come si fa a spurgarsi in maniera efficiente? Per favore … sono profano in queste attitudini e non vorrei rischiare di rimanere “incinto”. Aver a che fare con il diavolo … del resto … questo e altro può capitare. Ma lui ha fatto lo gnorri, vestito da vecchia; quando l’ho invitato ad andare via … si è indirizzato in quel “retro” citato prima colpendomi alle spalle per rendermi indifeso peggio di una donna (che ancora brucia, quel “retro” come fosse stata una vera e propria eresia … o una eccezionale purga con dosi massicce). FINE. Se c’è una morale … a voi esternarla.

Comunque … questa storiella inventata con la più becera fantasia e a malapena raccontata in sunto (mi hanno detto, del resto, che sono logorroico) … quale titolo le avreste dato? Il titolo che avrei potuto dare io sarebbe stato: “Omosessualità latente” … oppure “Schizofrenia inaudita” … oppure ancora “Ero vergine, mannaggia”.
Il vostro titolo, invece? Dai, scomponetevi. Sbottonatevi. Aho! Ma che avete capito? “Sbottonatevi” è un modo di dire … come dire “vaderetrosatana” alla tentazione più assoluta. Cedere alla tentazione … si rischia di prendersela dritto in quel posto.

Piuttosto: si era capito che quelle donne a cui mi riferivo con la fantasia erano delle vecchie trans … ancora attive? E infine … se mai ce ne fossero di trans che mi leggono qui dentro … qual è il vostro metodo per “corrompere” le vostre prede? Lo adotterei io, per le donne vere; qua, queste, sembrano tutti degli uomini incalliti ... per come si comportano e per come hanno perso la loro femminilità. Pensate hanno pure chiazze di tatuaggi sparsi un po’ ovunque … su bicipiti torniti e mani nerborute. E c’hanno pure il cane (o gatto) a far loro compagnia con tutto ciò che comporta (piattole, bava, peli e germi vari … che portano di sicuro a serie malattie da affrontare un giorno). Almeno … suppongo … al di là della storiella mia … il trans userà il preservativo, spero.
63ec59bf-1c07-4dd5-b234-059230857f6a
« immagine » Gradirei non essere contattato dall’aldilà. Quindi … donne maggiori o uguali a 103 anni … nessuna seduta spiritica ormai può più sdoganarvi. Del resto, ci potevate pensare meglio nel passato per venirmi a conoscere. Ormai è tardi! Peggio per voi. E’ inutile che insistiate. Sciò, sciò ...
Post
10/06/2019 08:59:49
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. LINTERDIT 10 giugno 2019 ore 17:54
    :mmm poteva mancare la norma di igiene?
    forse ci siamo stufate di indossare la femminilita' perche' spesso viene confusa o fraintesa ....colpa dell'esplicicita' ....forse !!!
    non solo i trans come li chiami tu ( io li chiamo diversamente donne) hanno l'attitudine di esser cosi' espliciti anche le donne " alcune"
    sei liberissimo di non frequentare le persone che ti provocano fastidio
    ma e' anche vero che non sappiamo piu' guardare oltre il nostro naso
    anche questo aggiungo
  2. LINTERDIT 10 giugno 2019 ore 17:54
    iltitolo potrebbe essere ..." LA FEMMINILITA' SCOMPARSA"
  3. ceravamotantoamatti 10 giugno 2019 ore 19:40
    @LINTERDIT Ah! Sei tu?. Ti facevo dispersa ... e invece bentornata. Scusa se sono di poco entusiasmo ... ma non mi ci so trovare nella parte di Odisseo a vita. D'accordo, tu non satai una sirena ... di quelle che sapevano incantare a prima vista ... ma per tale ti avevo intrapreso ai vecchi tempi di quando si rideva.
    Come ogni donna moderna che si sente tale ... ancora si lancia un amo e si attende l'inseguimento del famoso corteggiamento da far seguire. Famoso perché scomparso ... Famoso perché a talune donne basta un cane per crederlo di starlo a vivere. È che, come dici tu, la donna ha perso la sua femminilità oggi ... e l'uomo pure si ritrova spaesato ... in attesa di chiunque sappia intonare il canto delle sirene. Ma canta oggi, canta domani ... l'intonazione appare sempre più stonata. Esempio è il post odierno ... laddove non serve più bellezza e intelligenza ... ma basta un po' di trucco e qualche dannazione che ci faccia sentire attratti nei confronti di qualcuno. Trans, omosessuale incallito o bisessuale ... ognuno sa recitare la parte che più preme. Donna scomparsa e mai realizzata di se stessa che nemmeno i germi, le piattole e il tanfo diffida più. Figurati se saprebbe ancora apparire profumata di femmina ... quando a farle da contorno c'è solo il cane o il gatto da far accedere nel proprio letto. Ed io qui a rammaricarmi inutilmente nel sentirmi tirar di orecchia solo per il fatto che metto in guardia chi mi ascolta. L'igiene è anche mentale ... e sono io quello che si trova spesso a dialogare con trans, trav e gay. Pare siano rimasti solo loro sul mercato dell'amore ... e tutti vogliono sentirsi innocenti di questa amara verità. Si stava meglio quando non c'erano le puzze ... e le montate di ogni risma. Bentornata ... ciao ... e grazie per l'indicazione del titolo. Mi é piaciuto ... ma continuo per la strada mia. Nella solitudine ci stiamo tutti ... però io non mi diverto. Preferisco lagnarmi ... pure dell'igiene che tra l'altro manca; e a volte non sono tatuaggi quello che sembra sporco. Il mondo è pieno di coatti ... spesso pure trasandato. Sopravvivero'? Sopravviverai? Chi lo sa ... ma tu almeno hai il cane. Io cerco il dialogo con ciò che mi diventa musa. La troverò ... se non ha ceduto alle puzze che inquinano il cervello a lungo andare.
  4. LINTERDIT 10 giugno 2019 ore 21:30
    cerco nelle tue parole un po di sentimento .....spero che sappia amare
  5. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 07:43
    @LINTERDIT ... intanto amo la birra ... e da quello che leggo su quanto ti ho scritto ieri ... pare la sappia amare bene. :) Buona giornata. Altro giorno altra corsa. :-)
  6. LINTERDIT 11 giugno 2019 ore 08:22
    Cosa ti piace mangiare
    Il tuo piatto preferito?
  7. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 09:08
    @LINTERDIT Ne avevo tanti ... ed ero pure esigente; oggi mi accontento di panini, pizze e merendine ... giacchè considero essere arrivata alla frutta la nostra società moderna. Chi più ha il gusto di preparare un bel pollo alla romana (il mio preferito) ... delle ottime lasagne ... delle fettuccine e quant'altro ti sappia far apprezzare una tavola imbandita ad arte culinaria? Zampe di cani eretti che si tengono sulle tovaglie; alitosi di questi nel mentre assapori nemmeno 2 uova al tegamino, ma altro dai nomi impronunciabili per via che provengono dalle lontane indie ... oriente. Tutto questo in nome del veganismo che deve esaltare il modo di amare l'animale a tutti i costi ... nel mentre contagia, inquina e trasmette serie malattie che non ti sto a dire.
    Ah! Che bella la cucina della nonna ... che bella la cucina della mamma ... e che schifo di tatuaggetti si sono impressi sulla pelle coloro i quali oggi pretendono di cucinarti confidando tu non ti schifi pure dell'inchiostro usato a mo' di "zella" (per quanto si scolorisce alla vista).
    Nessuno lo ammetterà mai perchè tutti sono coinvolti con questo genere di schifo (e i gatti ancora peggio per via delle loro urine). Tutti a difendere il loro "buonpropositismo" ... il loro amore per gli esseri viventi e la loro igiene che nemmeno se la sentono più addosso eventuali tracce di animale. Se fai presente loro che tutto questo è un'indecenza ... sarebbero pure capaci di scuoiarti vivo (alla faccia del loro amore per tutti gli esseri viventi).
    Ci convivo in ogni angolo della città, ormai, con questo genere di schifo ... e nemmeno più mi lascia sorpreso che gente inutile abbia a proporre di far accedere cani e gatti negli ospedali ... laddove si devono curare gli essei viventi tenendoli in ambienti il più possibile sterili di germi. Proposte che vengono accolte da altri stolti ... che a panini, pizzette e tramezzini mangiano pure loro tutti i giorni ... nel mentre aprono scatolette di alluminio per far mangiare bene i loro animali. Scatolette che insieme alle deiezioni lasciate in giro ... inquinano ... lasciandoli "menefreghisti" del lerciume e dell'igiene mancante che ne segue. Come si può pensare in questo mondo ancora ai baci? Come si può pensare di far provare quelle lasagnhe, fettuccine e pollo alla romana a coloro i quali se ne fregherebbero se ci sono oppure no? A loro basta che stiano bene i loro cani, gatti ... anche a discapito di eventuali familiari dovessero ammalarsi. Tu, con questa consapevolezza, staresti bene anche davanti ad un piatto prelibato appartenente alla vecchia cucina? Anche io ... ed è per questo che spesso mi devo accontentare di sostenermi con il cibo con ciò che tutti quanti spingono per sopravvivere: panini, pizzette e tramezzini.
    Ma non lo evidenziare in giro altrimenti rischi ti diano della matta pure a te che hai il cane.
  8. DonnasSofia 11 giugno 2019 ore 09:56
    La femmilita' viene spesso scambiata come civetteria, e, il piu dalle volte, dalla nostra stessa "categoria Donna" .:-)
    Quindi, finche' ci saranno "donne" Che invidiano altre donne, sara' sempre cosi.
    Ebbonajurnata carissimo.
  9. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 10:26
    @DonnasSofia Chi invidia veramente la femminilità vostra (alla Donna Sophiè, per esempio ... giacchè la mostri in toto in foto) ... sono gli uomini che amano possederla per loro stessi; sono quegli uomini che si travestono di tutto punto nottetempo sia pur rimanendo davanti ad uno specchio; sono gli uomini che ne sentono il profumo altrove e lo vorrebbero emanato dalla loro pelle; sono uomini che hanno tradito loro stessi ... e non sentono più il gusto di apprezzarla in altre. Chi è rimasto, del resto, fedele a ciò che veniva considerato bello una volta? Neanche voi donne (la stragrande maggioranza) fa più caso a come ci si concia: capelli tagliati con "bocce di capo" a rendervi spelacchiate ... tatuaggi "pendendi" da pelli cedute al tempo ... abbigliamento burino che nemmeno gli straccioni vestirebbero. Insomma ... non è con l'invidia che talune donne procurano ad altre donne ... che "inquina" una bellezza ... ma la sottrazione di questa mistificandola alla perdizione. Una donna bella non è mai da considerarsi persa ... a meno che non puzza di cane e di urina di gatto, ovviamente.
    E poi ci siamo noi uomini ... quando li si incontrano ... che di tutta la bellezza che rappresenta la donna sappiamo intenderla a dovere ... per apprezzarla laddove deve rimanere. Poche donne dotate di eleganza (e quindi bellezza) ... e pochi uomini rimasti a viver da sopravvissuti. Oggi vige lo scempio più totale. Tu balleresti, se fossi un uomo, con una bella donna un lento mozzafiato? Io lo ballerei ad occhi chiusi ... inalando quanto più possibile mi sappia trasmettere. E sia pur stringendola a me stesso come se mi illudessi mi appartenesse ... nel sentire olezzi di cane o gatto trasalire dai suoi vestiti e dalla sua pelle ... mi limiterei a gustarmi il ballo sensuale (giacchè quello passa l'era moderna) ... pensando tra me e me ... "ammazza, questa, quanto puzza; dovessi prendermi le piattole?".
    Capito? Mi tocca fare buon viso a cattivo gioco ... per non parlare di eventuali piercing e tatuaggi che possono stingersi sulla lingua al passaggio dei miei baci sulla pelle. E' un casino la vita ... lo è diventato, secondo il mio modestissimo punto di vista, per via delle abitudini moderne che vogliono vedere la donna orripilante ... e l'uomo peggio ... a beneficio del solito cane o gatto da coccolare. Non erano meglio, allora, i peluche? Sapessi quanti ne ho regalati ... :) Ciao e bentornata pure a te ... che sparisci facile.
  10. DonnasSofia 11 giugno 2019 ore 10:32
    Io almeno ogni tanto passo da te :)
    Detto cio', mi fa orrore il sol pensare che nel 2020, ancora si Parli di puzze di cani e fatti addosso alle persone.
    Per il resto concordo con te.
  11. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 10:35
    @DonnasSofia ... Ti parrebbe inverosimile pure le facce che molte donne/uomini fanno al salir su autobus affollati intrisi di odori forti provenienti dalle ascelle e dai vari pubi tenuti sporchi? Persone che indossano pantaloni/gonne e presumibilmente mutande. Figurati i cani e i gatti. :)
  12. DonnasSofia 11 giugno 2019 ore 10:37
    Ma Che schifo! Blahhh!
  13. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 10:38
    :) Si, a volte, so essere estremamente realistico (e menomale).
  14. DonnasSofia 11 giugno 2019 ore 11:58
    Sara' che in genere non circolo con I mezzi pubblici.( come si suol chiamare in gergo)
    Mi capitano pazienti ridotti davvero male, ma si tratta spesso di gente senza fissa dimora o barboni.
  15. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 12:10
    @DonnasSofia ... è più appropriato dire che sia tu la paziente.
    Anche io, quando entro nei bar, nei ristoranti, negli alberghi ... devo ricoprire il ruolo di paziente.
    Se non lo capiscono loro ... i proprietari dei cani e gatti tenuti in quella maniera (che ci mangiano assieme e ci dormono pure) ... che gli animali potrebbero portare malattie serie ... chi lo dovrebbe capire ... te che accogli i barboni in quello che fai?
    E se ci pensi bene ... pazienti lo saremmo tutti quanti ... qualora avessimo a farci curare negli ospedali. Ospedali ... a cui si vuole per capriccio o per altro ... far accedere cani e gatti per portarli con la scusa delle Pet Terapy a trovare i loro padroni. E che gli altri devono morire per soddisfare questo egoismo qua? Da paziente a esanime ... il passo è breve. E tutto ciò per aver visto passivamente gente tipo Asiaargentea e la D'eusania e la Brambillona andare avanti indisturbata per la loro strada? No, anche a costo di rendermi antipatico alle suddette persone ... io cercherò sempre di far capire come la penso.
    Donna Sophiè ... per favore ... mi gradiresti una risposta alla domanda che ti presento? Ma a te, si dico a te ... io ti sto antipatico per via del fatto che mi sono dato questo fine nel comunicare con chiunque? Il fine di mettere in guardia atteggiamenti che hanno del paradossale ... quasi del libertino, se vogliamo ... se si pensa che tutto è apparso normale vedersi a pecorina quella Asiargentea slinguazzare quel rotweiler sul palcoscenico. Non è normale, ti assicuro ... e non lo è nemmeno quello che si vede nel video della pensionata giornalista (D'eusania) che mangia nella stessa ciotola in cui mangia il suo cane ... in un ristorante romano. Se poi si vuol far passare la normalità della Pet Terapy negli ospedali ... bè ... allora dico che il matto non sono io ... come spesso mi danno "sfanculandomi" ... ma costoro che non capiscono un emerito ... (tu hai capito cosa, vero?).
  16. DonnasSofia 11 giugno 2019 ore 12:15
    Si chd ho capito, mi hai dato spunto per scrivere un post.
    L ho appena postato
  17. ceravamotantoamatti 11 giugno 2019 ore 12:17
    Vengo a leggerti ... :) (felice di esserti stato d'aiuto nello spunto; qualsiasi esso fosse, sia inteso :-) ) ...

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.