Non adatto per tutti.

22 febbraio 2019 ore 09:59 segnala
Per favore, se siete animalisti abbiate un briciolo di compassione … per ciò che ho il coraggio di esternare manco fosse una confessione.

Oddio! Sono sconvolto. Tutte a me succedono. Nel mentre chiudevo il cancello della casa che ho in campagna, un cagnolino da caccia di media stazza, agitatamente scodinzolando mantenendo basse sia la coda che la testolina, mi si accovaccia davanti alla mia persona con fare sottomesso. Quasi imprecava pietà, sembrava. Era all’imbrunire; da subito intuii che si era perso da qualche cacciatore, il suo padrone. Chiedo a mia madre lì presente un tozzo di pane; glielo porgo per sfamarlo.

Ingurgita il tutto velocemente. “Povera bestia, dammene un altro”: stesso ritmo vorace … con scodinzolamento esagitato che mi dedicava nell’alternarsi euforicamente dal tocco di pane e dalle mie gambe. Lo si vedeva in tutta la sua contentezza, con le sue giravolte. Poi, all’improvviso, salta sulla mia auto rimasta con lo sportello aperto sin dal momento in cui ci sorprese la sua presenza. Non ne voleva sentire di uscire e seguire il suo destino. A testa e ad occhi bassi si era accovacciato rimanendo inamovibile ad ogni richiamo. “Presto, vammi a prendere il bastone” – urlai a mia madre con fare decisionale. Glielo mostrai a lui, ma lui niente. Immobile, rimase accovacciato.

Provai allora a farglielo sentire con un tocco … che poi si fece più profondo agitando una leggera spinta; ma lui … niente. Stessa aplomb da sottomesso. Gli urlai a squarciagola una serie di cose; tra queste, ricordo addirittura che a breve sarebbe cominciata la partita della mia Roma (che la trasmettevano in chiaro alla televisione). Mia madre, a tutto questo, tentava di farmi desistere. E ti credo, pensavo, lei tifa la Lazio. Non so se emisi pure 3 o 4 bestemmie … ma lui … niente … come se sapesse che a breve saremmo andati via in direzione della casa a Roma. Bastardo che non sei altro … pensai nel mentre con grande sfogo cominciai a picchiarlo, picchiarlo, picchiarlo fino a che i suoi guaiti non smisero di sentirsi. Dio mio, che ho fatto!? Nessuna traccia di sangue si vedeva … ma della materia grigia del suo cervello fuoriusciva dalla sua testolina.

“Vai a prendere una pala” – urlai a mia madre rimasta attonita ed impietrita. E cominciai a scavare una fossa laddove vi era nelle vicinanze della mia auto la cunetta. Spostai l’auto per direzionarla di fari sul “cantiere” da ultimare, giacchè il buio sopraggiunse. E nel mentre … si continuava a sentire i soliti fischi provenire dal fondo della vallata. “Mamma, sarà il padrone; dai, scava più forte”. Ma poi decisi di continuare io perché avevo più forza. Del resto, l’auto l’avevo messa bene … e anche se fosse passata un’altra auto sulla carreggiata … avrebbe potuto transitarci bene. Esausti, coprendo la “tomba” agendo di pressione con il badile,, io e mia madre facemmo una pausa. Tirò fuori ancora una rimanenza di vino rosso dalla sua sporta … e si accompagnò decisamente bene con il panino improntato per l’occasione (buono pure quel salame usato per la farcitura). “Mamma, come sarà finita la partita?”. Mi guardò girandosi di scatto in mia direzione per rispondermi: “secondo me … è finita in parità … zero a zero”.

Il dialogo e l’improntata cena vennero interrotti dal busso del finestrino posteriore. “Scusatemi, sono disperato, avete visto passare dalle vostre parti un cagnolino tendente di color del pelo al marroncino?” Guardandomi con mia madre in modo interlocutorio … mi rivoltai in sua direzione per rispondergli: “no, mi dispiace; e poi a noi piacciono i gatti”. Poi suonò la sveglia … e non saprò mai come sarebbe andato a finire quel cazzo di incubo vissuto nottetempo.
b5075ab2-265e-4504-933b-1f1c4a1787fd
Per favore, se siete animalisti abbiate un briciolo di compassione … per ciò che ho il coraggio di esternare manco fosse una confessione. Oddio! Sono sconvolto. Tutte a me succedono. Nel mentre chiudevo il cancello della casa che ho in campagna, un cagnolino da caccia di media stazza, agitatamente...
Post
22/02/2019 09:59:37
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2

Commenti

  1. luce.20001 23 febbraio 2019 ore 19:15
    Divertente, con finale inatteso .... in fondo hai un animo cuccioloso
  2. ceravamotantoamatti 23 febbraio 2019 ore 20:25
    Si, come ai cani pure a me piacciono le coccole ... (e i grattini sulla pancia, mi raccomando). Comunqu, grazie per il tuo intervento ... e per la tua capacità di vedere le cose nella giusta maniera. Riguardo lo "sverginamento" (giacché sei stata la prima a commentare il blog appena nato) ... è stato bellissimo ... anzi ... sei stata bellissima. :)
  3. luce.20001 23 febbraio 2019 ore 20:30
    Ahahahah

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.