Prevenire e curare

27 maggio 2019 ore 11:24 segnala

Prevenire è sempre meglio che curare. Mica vero … anzi, forse è più corretto dire, mica è giusto. Negli ultimi 30 anni, ci siamo così incaponiti la mente pensare (se si vuole ottenere il miglior risultato) che come miglior espediente sia proprio quello di saper prevedere ciò che possa accadere. In ogni ambito, in ogni situazione, quindi, la mentalità più comune è quella di pensare in questa sterile maniera (a mio modesto avviso, ovviamente).

Pure le leggi si sono mosse appunto in questa direzione … adottando il criterio ospedaliero che suggerisce che prevenire sia meglio che curare. E’ inutile io abbia a ricordarvi come infatti il lavarsi bene le mani (specialmente se si hanno cani e gatti in casa, portatori questi di agenti patogeni micidiali se tenuti malamente) stia a significare che prevenire è meglio che curare. Ormai … in qualsiasi posto si vada … si è sottoposti a delle rigide regole cui ci si dovrebbe sottomettere per convenienza generale. Nella fattispecie dell’esempio dei cani e gatti: per convenienza dell’umana specie.

Ma non è così, purtroppo. La convenienza è sempre quella egoistica, edonistica, ribelle … che pur di soddisfare le proprie esigenze… nella “individualità collettiva” si è capaci pure di accettare questa massima come mossa vincente. Già, “individualità collettiva” (un bel paradosso … o ancora meglio un ossimoro): ovvero imporre a tutti per concedere a pochi quello cui si ha bisogno. Altrochè prevenire e curare. Si curano le carie … e se le si vogliono prevenire basta non mangiare le caramelle e gli zuccheri (né contaminarsi del batterio dello streptococco, che pare, a livello scientifico, sia proprio quello la causa del marciume dentale).

Si curano malattie serie (che non sto qui a ripetere … tipo Sla, leucemie, autismo, alzheimer, cancri in generale) … nonostante possa nascere il sospetto che le cause siano proprio i cani e i gatti a trasmettercele … oppure una cattiva igiene. SI curano raffreddori con gli antibiotici ormai messi alla berlina pure dai virus meno virulenti. Insomma … si curano … ma a prevenire (in questi contesti) si è blandi, come risoluzione o come attenuazione dei drammi esistenti in giro.

Si previene in altri ambiti, invece. Vedi gli omicidi (che siano femminicidi o semplici assassinii è indifferente), che nulla cambia con l’esito di ciò che è stato posto per prevenirli. Vedi, altro esempio, l’immigrazione clandestina … che pure se ci sono leggi in merito (per contenerla) … svolgono la stessa funzione degli antibiotici di cui parlavo prima. Vedi, gli incidenti stradali, che nonostante vi siano dei limiti e dei rigori da rispettare in nome della cosiddetta prevenzione … si muore più sulle strade nostrane che in quelle di Kabul ai tempi della guerra. Vedi nelle scuole … che escono più ignoranti da esse piuttosto che geni … per come dovrebbero essere i discendenti di tal Leonardo da Vinci.

Avessimo sbagliato tutto nella vita sociale? Avessimo dato ascolto a dei perfetti incompetenti che a livello politico si spacciavano per risolutori dei problemi manco fossero stati dei Nembo Kid almeno nel ragionare? E’ da quel dì che sento la massima “prevenire è meglio che curare” … ma se si previene è perchè si sa che certe cose possano accadere. Prevedere un reato, un’infrazione, un guaio, insomma … e non farci nulla se non punire tutto il resto della società intera è, e scusatemi la franchezza del mio pensiero, da scemi.

Come si può imporre i limiti di velocità a 30/40/50 km all’ora … se a quelle ridicole velocità nessun incidente mortale avviene sulle strade nostrane? Come si possono imporre questi limiti di velocità se poi si permette di vendere bolidi di motore dalle cilindrate e potenze inaudite? Come si po’ reclamare all’inquinamento se vengono messe al bando vecchie 500 spingendo per l’acquisto di F35 facendoli spacciare per preventive adozioni i caso di guerre? E se proprio voleste stare in casa rimanendo con i problemi più terreni … come si possono permettere di adottare molossi di cane che alle gole o ai polpacci un giorno potrebbero azzannare mortalmente?

E’ tutto un caos … in nome della prevenzione … alla stessa stregua di come quel disperato africano imbracciò un piccone per darlo in testa a qualche pensionato. La galera è ciò che si prospettava come prevenzione … per curarlo dei suoi ipotetici mali mentali per rimetterlo, da lì a breve, in giro tra la gente normale. Capite, dove sta il marcio? Capite a chi ci siamo affidati in tutti questi ultimi decenni? Incompetenti … che si spacciano per risolutori dei problemi mettendo ancora più veti in nome della cosiddetta prevenzione. A breve, ragionando di questo passo, sulle strade metteranno il limite di velocità di 5 km orari … e saranno tutti africani in giro bellamente.

A mio modesto avviso … ignobile; fa si che a delinquere siano tutti e non tutti coloro i quali delinquono veramente. Vuoi andare a 1000Km orari sulle strade? Benissimo. Se procuri incidenti (mortali o meno) ti curo io (Stato) dandoti una proporzionale punizione. Voi farti il cane che azzanna la bambina o la vecchietta? Perché no … purchè tu sappia che non te la poi cavare con un “poverino, era tanto buono e non ha mai manifestato aggressività verso qualcuno”. Bevi alcol o ti droghi e straluni contro le autorità nazionali o locali? Adesso ne paghi le conseguenze vere; altroché intestarti strade e aule in nome del martirio che ti sei procurato. Tutto questo, oggi non avviene; … anzi … in nome di quel “prevenire è meglio che curare” avviene l’esatto contrario … ormai da decenni.

Perchè mai allora non dare una svolta bella e buona al solito “modus pensanti” della massa … allineata con i “provincialoni” legislatori? Hanno toppato da sempre e sempre topperanno. O è il caso, quindi, che si ricorra ad altri modi di ragionare? Se permettiamo l’acquisto di bolidi da far scorazzare per le strade … se permettiamo un’invasione africana … se permettiamo armi “canine” che oltre ad “inquinare” diventano aggressive verso chiunque ... o addirittura farli accedere negli ospedali … ebbene … permetteremmo tacitamente pure che i drammi possano presentarsi. Dove sta la prevenzione … se solamente la cura si presuppone adottare con esiti tragici?
P.S. Il girasole è stato pubblicato su ordinazione ...
9640f5b4-2ada-49b2-aeb6-20eb1ccae18d
« immagine » Prevenire è sempre meglio che curare. Mica vero … anzi, forse è più corretto dire, mica è giusto. Negli ultimi 30 anni, ci siamo così incaponiti la mente pensare (se si vuole ottenere il miglior risultato) che come miglior espediente sia proprio quello di saper prevedere ciò che possa...
Post
27/05/2019 11:24:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. crenabog 27 maggio 2019 ore 18:29
    per fortuna Dio, nella sua infinita saggezza, mi ha fatto dimenticare il nome di quel pagliaccio di un ministro che, due giorni dopo aver fatto approvare il restrittivo limite di velocità sulle autostrade, venne beccato dall'autovelox mentre volava sull'asfalto. esempi, esempi... una volta avevamo degli esempi, poteva essere un eroico John Wayne, che so, potevano essere Cino e Franco o Enrico Toti. ma erano esempi, oggi che esempi abbiamo, tronisti? e non vado avanti se no mi cazziano. ma era giusto per dire, tanto come dico sempre mi sento come quel bambino della favola che metteva le dita nei buchi della diga e ad ogni dito tappante si apriva un altro buco, perciò ben venga l'onda. ma grossa eh
  2. LINTERDIT 27 maggio 2019 ore 18:46
    le malattie che possono trasmetterci gli animali ci sono ,ma non credo cancro e leucemia ....
  3. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 20:18
    @LINTERDIT No, è un mio sospetto. Lo vado sempre dicendo. E se posso aggiungere una confidenza, un sospetto che ha visto la mia famiglia coinvolta in un grande dramma. Menomale che dopo un protocollo di cura durato 5 anni ... non ha più avuto ricadute ... quel ragazzino. La prima cosa che la troupe di medici gli ha chiesto di fare ... è stata quella di allontanare il cagnolino spupazzato mattina e sera in ogni dove. Noi della famiglia glielo facevamo presente che non era normale ... con tutti quei peli, quella bava, quell'ano; ... ma lui imperterrito manifestava tutto il suo amore per quel "coso": l'animale.

    Oggi fa il cuoco nel suo ristorante ... è sorridente e non si è fatto nemmeno un tatuaggio (almeno fino a ieri che l'ho sentito per telefono); se poi vorrà farseli ... saranno (come ho detto spesso pure qui a qualcuno che si presentava spavaldamente "tinto") cacchi suoi. Quindi, la leucemia dai cani è un mio sospetto ... mentre l'alzheimer con il "toxoplasma Gondii" dai gatti è uno studio della scienza (su internet puoi documentarti).

    So benissimo pure che i cani e i gatti trasmettono altre malattie serie ... ma quando provo a suggerire a chi li possiede di curarli come si deve ... quasi reagiscono con aggressività (i loro padroni, mica gli animali). Uno, qui dentro, dal nome di Billiilcojote mi ha addirittura mandato a "fanciullo" (se lo conosci, chiedigli se è vero). Eppure apparivamo amici. Altri, invece, mi hanno abbandonato al destino mio ... continuando a dormirci con il cane o il gatto nelle lenzuola e a mangiarci nella stessa ciotola a mo' di "Asiaargentea" (che tra l'altro pubblicamente pomiciava con un rottweiler) e la Deusania giornalista, in un ristorante di Roma.

    Poi l'anormale sarei io ... che metto in guardia per il bene altrui la difesa dell'igiene come cultura nazionale. Quasi sembra dia fastidio nel mettere questo consiglio alla luce del giorno. Se nelle famiglie, a livello statistico, si potesse chiedere chi si è perso negli affetti con malattie gravi, serie, moderne ... uscirebbe fuori il quadro della situazione: chi per una cosa, chi per l'altra ... emergerebbe che il semplice lavarsi le mani (come si suggerisce) non basta. Sarebbe una ricerca interessante da farsi; ... e se credi ... comincia pure ad interpellare chi è stato male o vicino a uno che ha sofferto di gravi patologie. Io, addirittura, sospetto pure per l'autismo. Chiedendo alle famiglie se hanno avuto o frequentato animali ai tempi del feto ... il 99% mi ha risposto affermativamente. Non sono medico, capisci? Ma oggi i medici nemmeno sanno tenere sterilizzate le sale operatorie. Quasi tutti hanno un cane o un gatto ... eppure hanno studiato, con la loro laurea, i germi e gli agenti patogeni ... di cui i loro vestiti e i loro camici ne sono pieni ed intrisi pure di peli e bava dei loro animali.

    In ogni ambiente non c'è più serietà. Non si capisce, infatti, del perchè questo esplodere di malattie gravi. Ai tempi di quando andavi a scuola tu non esistevano di certo. L'educazione ricevuta era quella del cane nella cuccia e il gatto nell'aia a cacciar topi tra le galline. Ogni animale aveva il suo ambiente e se pure lo si faceva accedere in casa ... non era di certo nelle lenzuola e sulle cucine. Oggi ogni freno inibitore si è abbattuto. Pare sia rimasto solo quello di percepire le puzze sugli autobus affollati ... facendo mille facce di schifo nonostante si avessero altre puzze nelle case. Ipocriti che non sono altro. A dar retta a costoro ... si rischiano delle pandemie di gravità inaudite. Vedi l'aids, per esempio, che pare il tutto sia nato da un "inchiappetamento" tra specie diverse. Ora non so dirti se l'uomo abbia montato lo scimmione oppure sia stata la donna stessa che si sia fatta montare dal peloso animale. Chi sia stato è stato ...nulla cambia (non ne faccio una questione di genere sessuale); non vi sono, del resto, pudicizie da garantire in un'intimità complice e segreta che possa avvenire tra le pareti di casa propria ... sia per l'uomo che per la donna.

    Tra l'altro, sospetto pure che i bambini scoprano cosa sia il sesso ... ciucciando istintivamente non biberon ... ma altro (tu mi hai capito). Però ... se fosse un prete pedofilo l'oggetto dello scandalo apriti cielo. Tutti ad insorgere come meglio si deve. Perchè non porre attenzione, quindi, alle abitudini familiari imponendo "questo lo puoi fare e quest'altro no"? Chiunque ne beneficerebbe. Sono convinto che tra adulti ... si tornerebbe a baciarsi come ai vecchi tempi. Tu baceresti un uomo a cui per scherzo, per gioco o per affetto si è fatto leccare tutto il suo corpo dal suo animale ... o che li abbia baciato il pelo ovunque? Io che sono eterosessuale non bacerei mai quello di una donna che vive giorno e notte abbracciata al cane (o gatto) manco fosse il suo amante. E così ... ognuno prende la sua strada. Chi solitaria come la mia ... chi solitaria come quella che a guardarsi attorno c'hanno solo il cane o il gatto ... per consolarsi della vita.

    Non è un'eresia quello che sto dicendo. Ma la prendono come fosse altamente offensivo aleggiare a questi sospetti. Paradossalmente sarebbero capaci di pensare che una suora sia vergine giacchè tiene l'abito talare ... ma un uomo o donna non possono contrarre malattie serie, invece, dal loro cane o gatto. Dalla serie: "egoisticamente ... mi basta che abbia un cacchio di affetto da vivermi ... se poi muoiono altri ... poco importa ... purchè non si scopra che la causa sia stato proprio io con le mie scelte". Questo sembra che si voglia dire mantenendo il segreto ... o facendo tacere chi "parla".
    Infine, bentornata mio dolce contatto che sparisce e torna sempre con il sorriso. Ti è piaciuto il girasole che ti ho scelto per il post odierno?
    P.S. Mi piacerebbe riportare questo mio discorso a te fatto ... in un nuovo post da pubblicare. Mi daresti il consenso di fare il tuo nome ritenendoti musa ispiratrice di questo mio pensiero? Altrimenti ... non ti cito, se credi (tanto ci sono abituato ad essere ostacolato). Ciao bella.
  4. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:21
    @crenabog Invece oggi, come accenni tu, gli esempi vengono imposti quasi dall'alto. Standosene in silenzio fa apparire come se questi vengano accettati di buon grado ... ma non lo sono, ti assicuro. Manca il buonsenso e quel sentimento degno di chiunque ricopra il ruolo del buon padre di famiglia nel gestire le cose pubbliche. I divieti si mettevano una volta per cose nobili da difendere ... che ne so ... l'educazione ... tipo il divieto di scaccolarsi a tavola in presenza di gente. Se lo facevi ... usciva uno sganassone che ti faceva ricordare la lezione a vita. Hanno istituito il telefono azzurro ... se disgraziatamente provi ad educare per il meglio la tua prole ... figurati se hai facoltà di imporre il no tatuaggio ... no il jeans strappato alla mendicante ... il no al piercing sull'ombelico (dando per scontato che all'ano non si sia scemi di averceli bucati) ... e no alla zozzeria. Risultato? Proprio queste schifezze rappresentanti il trash più assoluti. Fino a che c'è una perdita di eleganza ... poco importa ... ma quando vedi "zelle" (sporco) confondersi tra gli inchiostri dei tatuaggi ... o animali in promiscuità assoluta con l'igiene che si dovrebbe difendere sempre ... bè, allora ... capisci da te quanto siamo irrecuperabili tutti quanti nella nostra società che fa schifo. Dici bene dell'onda grossa che innondi tutti e faccia piazza pulita ... ma ci rimetterebbero pure le persone dabbene ... e non è giusto.

    Per colpa di chi ha voluto ricoprire il ruolo di padre di famiglia (inteso come governante) ... vistosamente incapace, visti i risultati odierni ... l'onda anomala (giusto per parafrasare un bel calcio da assestare nel suo culo) la dovrebbe ricevere senza esitazione ... proprio per farsi spazzare via con tutte le schifezze che avrebbe voluto far spacciare per il bene assolto della comunità intera (bava, peli, ani e tatuaggetti da mostrare pure sulle braccia dei fornai, pasticceri, cuochi e barman professionali). Uno schifo. Tutto è vietato (i 30 km orari, per esempio, su una tangenziale) ... e tutto viene ammesso nel nome dello schifo vero.

    Non si riuscirà mai a far capire alla gente ... quanto abbiamo perso abbandonando il senno e le buone maniere. Quanto l'amore vero tra individui ... lo si sia fatto spacciare uguale a quello che si riversa nei confronti degli animali che si hanno in casa. E' tutta una mistificazione cui noi (io e te, che pare ragioniamo all'unisono) non possiamo farci nulla. L'unica risorsa è il dialogo ... capace questo di divulgare il verbo giusto ... per far si che umanamente si torni in noi e si esca dallo schifo più totale.
    PArla, quindi, senza paure e ritegni, con chi quello schifo lo vorrebbe rappresentare per orgoglio. Parla delle malattie che metterebbe a repentaglio lui stesso e chi gli sta vicino ... delle puzze che emana ... della sua ignoranza sul buon vivere e sul convivio con la gente ... e vedrai che almeno negli ospedali ... come vorrebbero gli stolti ... gli animali bavosi e rabbiosi non entrerebbero ad inquinare gli ambienti e la povera gente debilitata e ivi ricoverata.
    Gente senza senno vige per il silenzio di chi vuol fare l'educato e il rispettoso nella vita. Non lo sono loro che se gli fai presente "aho! Raccogli l'escremento che hai lasciato sul marciapiede per mezzo dell'ano del tuo cane" ... ti si rivolterebbero rancorosi e violenti ... perchè dovremmo farlo noi nello starcene zitti abbozzando a questo schifo di soprusi? La normalità è altra ... non quella che ti vorrebbero far passare con la forza. Per questo ti chiedo di rimanere fedele ai tuoi ideali del passato ... quelli dei padri, dei nonni e dei bisnonni che hanno combattuto con il moschetto in mano ... pur di difendere i valori, la cultura, l'etica e la morale delle famiglie e della società a cui si faceva parte. Se non ci dovessimo riuscire ... non rimarrebbe altro che pure a me convertirmi per credere di sentirmi in pace con me stesso e il mondo intero. Invece .. il giusto e l'amore ... sta sempre all'interno di noi ... se sappiamo individuarlo e difenderlo. Io ce la metterò tutta ... anche a costo di inimicarmi gente piacevole come @LINTERDIT o altra da frequentare. Hai letto cosa le ho mandato a dire? NAscondere il mio pensiero non è da me. Se mai un giorno saremo amici ... lo sarà con tutte le cognizioni di causa. Questo è rispetto ... e non chiedere, invece, di sottomettersi agli usi e costumi che gli altri impongono. Ciao ...
  5. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:27
    SALVE A TUTTI ...........E SCUSATE MA NON AMANDO LA TECNOLOGIA , NE RESTO FUORI ..............
  6. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:29
    CRENABOG .................HO SOLO QUESTO MEZZO PER SALUTARTI ................
    CIAO .
  7. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:29
    @ZAGOR133 ... è considerato "tecnologia" il saper ragionare?
  8. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:30
    NO MA SAPER ENTRARE NEI RAGIONAMENTI OGGI NON E' PIU OPINIONE MA PRIMA E' TECNOLOGIA SE NO NE RESTI FUORI ....................SEMPLICE
  9. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:32
    Ti lascio al tuo blog ...........
    CIAOOOO
  10. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:32
    Ti lascio al tuo blog ...........
    CIAOOOO
  11. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:33
    @ZAGOR133 ... ti aiuto io ad entrarci: vedi un progredire della nostra società oppure, nonostante la tecnologia, un regredire?
  12. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:34
    @ZAGOR133 --- Come credi. Ciao a te.
  13. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:35
    NON PRPGREDIRE O REGREDIRE MA ...............MANTENERE ..................
  14. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:35
    NON PRPGREDIRE O REGREDIRE MA ...............MANTENERE ..................
  15. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:38
    @ZAGOR133 ... si stava parlando che della "civiltà" del recente passato (quella dei nostri genitori) ... quasi tutto si è perso ... e dimenticato. Cosa vuoi intendere con il tuo "mantenere"?
  16. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:39
    ESSERE ............E NON SEMBRARE.............
  17. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:41
    @ZAGOR133 ... anche quello che ci fa ... sembra. :-)
  18. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:42
    NO ! ......UNA VOLTA FATTO .........E'.............
  19. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:47
    @ZAGOR133 ... è tutta una mistificazione, oggi. Si fa fatica a capire se uno ci è o ci fa ... nella vita che va per rovinarsela. Questo è il nocciolo del problema. Una volta c'era a vista una netta distinzione. Oggi ... si mescola un po' tutto di tutto ... nel peggior modo possibile.
  20. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 21:50
    NO ...........OGGI SI RECITA E MALE .................
  21. ceravamotantoamatti 27 maggio 2019 ore 21:58
    @ZAGOR133. Ok! Torna domani. :) Vado a vedermi Vespa ...
  22. ZAGOR133 27 maggio 2019 ore 22:00
    NOTTE .........................CAPO !
    A DOMANI

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.