Xerodus, Xuru e Mreo ... non esistono.

26 febbraio 2019 ore 10:10 segnala
Che buontempone che sei. Prima vieni dal pianeta “Xerodus” in incognito, poi ti manifesti a me confidando la tua provenienza ed infine mi fai fare una brutta figura con l’amica mia, “Giggetta”, che cercava marito da almeno 32 anni? Non si fa così. Sei stato scortese, almeno nei miei riguardi. Sapessi come ti avevo descritto bene, per incuriosirla. Ti avrebbe adottato come fidanzato. Invece … è rimasta con il cane.

Ricordo come fosse ieri, quella notte ventilata, in cui da un bagliore del cielo stellato uscisti fuori tu come se fossi stato sputato chissà da quale navicella. Io guardavo il cielo in segno di preghiera e concentrazione, nel mentre mi ero appartato nei pressi di un cespuglio per mingere in santa pace, e non ci volli credere quando ti vidi sbattuto in terra nudo, quasi piangente, con quell’aria spaventata della mia persona. Ti porsi pure la mia giacca, per coprirti delle tue eloquenti nudità che apparivano a dir poco imbarazzanti. Del resto, con il buio pesto che vi era quella notte … non fu difficile scorgerti come un elefante … con quella proboscide che ti penzolava a dondolo tra le gambe. Sembrava come se scandisse il tempo. Tic Tac, Tic Tac …

Urca, pensai a vederti, se Giggetta ti dovesse conoscere, sono quasi sicuro che si innamorerebbe a primo acchito. E tu? Preso atto che di me potevi fidarti, cosa facesti? Mi raccontasti tutto nel mio idioma chi eri e perché ti avevano cacciato dal firmamento. Fui grato di ricevere tali confidenze … ma mi dispiacque apprendere che a voi, alieni di “Xerodus”, era precluso fidanzarvi o semplicemente accoppiarvi. Venisti appunto spedito sulla Terra … proprio perché il pianeta Terra … ormai si era sputtanato nell’universo intero per le sue tendenze libertine nel sesso. Una sorta della città Sodoma di biblica memoria … o addirittura di Gomorra (che non fa troppa differenza).

Giggetta non è molto attraente, ma non per questo non deve viversi le sue storie. L’ultima che è stata vissuta appieno … è stata quella, appunto, con il cane: un bel pastore tedesco. Si mise a piangere quando gli si fece presente che qui, sulla Terra, non ci si poteva sposare con un animale; anzi, era proibito solo pensarlo. Ma lei, niente, prima di volgere alla fine dei suoi giorni, avrebbe voluto uscire fuori dalla condizione di “zitella”; condizione che la faceva sentire offesa ad oltranza … dove, tra l’altro, non aveva altri desideri se non quello, nella sua vita. Al limite, secondo il suo modo di pensare, il cane avrebbe potuto farle da testimone.
“Piacere Giggetta” – “piacere Rondella” … al momento in cui vi siete presentati per mia intercessione. Ti piacque il nome che ti avevo assegnato quella notte scura … alla stessa maniera di come facesti capire che ti piacque pure Giggetta quando te l’ho presentata. Sembrava fatta. Invece …

Ma che ne potevo sapere io che delle donne e degli uomini provengono da altri pianeti? Alieni pure quelli, quindi; per me non sono molto dissimili dal sottoscritto umano, che sulla madre Terra sono nato. Dal pianeta “Xuru”, mi spiegasti, provengono i cosiddetti cagnari … e dal pianeta “Mreo” i gattari. Ora capisco perché con l’umana specie, questa gente strana, non vuole mai aver a che fare: è impossibilitata ad interagire con gli altri. Per tale motivo tu non piacqui a lei, quindi. Vi siete riconosciuti come alieni; tra l’altro, pure sputtanati … visto che siete stati cacciati dall’universo per libertinaggio conclamato.

Allora lasciamo Giggetta ai suoi cani … e l’altra gente a mondi di “Xuru” e di “Mreo” … e dedichiamoci a trovarti moglie un po’ in giro. Di belle terrestri ce ne sono a iosa; delle tue fattezze (al contrario delle cagnare o delle gattare che sono ingorde di ben altro) ne sono attratte. Tu impara solamente l’arte di amarle … rendendole felici ad oltranza. Vedrai che ti ameranno pure loro. Altrochè animale, altrochè firmamento dal quale provieni infelice.

Davvero vuoi andartene definitivamente? Davvero vuoi chiamare i “tuoi” per farti riprendere con loro? Dove hai riscontrato la delusione ricevuta qui sul pianeta Terra? In quale comportamento umano? Si, dico, noi umani dove abbiamo sbagliato nel considerarti per il verso giusto? Dai, confidati: io ti sono amico; ti ho quasi adottato come si fa con un cane randagio. Sin dalla prima donna terrestre, dici, hai ricevuto lo stesso trattamento vissuto con le altre 136 donne “vissute” in seguito?

Una notte d’amore “profondo” … e a conclusione di questa ti legavano con la proboscide alla staccionata del parco sottostante dove ti portavano con fare furtivo? E poi ancora un‘altra donna che passando da quelle parti ti slegava per portarti nella sua alcova … per riportarti, finito il servizio al sorgere dell’alba, di nuovo in quel parco? E cosa c’è di strano in tutto questo? … Che ti sei innamorato, mi confidi, di un uomo che ha fatto l’alieno con te? E’ proprio vero: il mondo è diventato il Sodoma e Gomorra di una volta. Spediscimi una cartolina, per darmi tue notizie. Ciao.
c38e1e05-238a-44cf-935e-84c5ca5e1540
Che buontempone che sei. Prima vieni dal pianeta “Xerodus” in incognito, poi ti manifesti a me confidando la tua provenienza ed infine mi fai fare una brutta figura con l’amica mia, “Giggetta”, che cercava marito da almeno 32 anni? Non si fa così. Sei stato scortese, almeno nei miei riguardi....
Post
26/02/2019 10:10:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. stellamia1959 02 marzo 2019 ore 23:38
    Una storia aliena,si.....ma devo dire che mi ha commosso....
  2. ceravamotantoamatti 02 marzo 2019 ore 23:58
    Come a me commuove vedere un commento a questo post. Avevo messo da parte l'idea di continuare a scrivere nel blog in cui sei capitata ... ma leggendo il tuo commento prendo coraggio per insistere nel comunicare ... con la speranza possa trasmettere una piccola emozione a chi sa leggere tra le righe. Ciao ... e alla prossima.
  3. elgomboshthereturn 08 marzo 2019 ore 12:05
    Una piacevole scoperta. Mi piace il tuo blog.
  4. ceravamotantoamatti 08 marzo 2019 ore 12:06
    Ti ringrazio anche pubblicamente in bacheca. :)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.