A voi papà un po’ speciali…Grazie

23 gennaio 2017 ore 15:14 segnala
A quei papà che ci hanno visti nascere e seguono i nostri passi senza farci pesare la loro presenza.
Ai papà che vediamo di rado perché sono lontani per lavoro. Ai papà che si sono già pentiti di averci abbandonato e a quelli che non perdono nessun momento della nostra vita triste o allegro che sia.
Ai papà con la lacrima facile e anche a quelli che fanno i duri ma hanno il cuore tenero.


Ai papà che sanno essere grandi pur essendo persone normali.
A quei papà che non erano capaci di raccontare favole ma ci hanno fatto vivere come in una favola.
Ai papà che non abbiamo mai conosciuto e anche a quelli che ci vengono a prendere per le vacanze. A a tutti i papà, anche a quelli che non sono più con noi, ma che vivono per sempre nel nostro cuore.

Essere Padre, che magnifica esperienza! Una mamma ha un legame di natura a suo vantaggio, ha nove mesi a disposizione per essere UNO insieme al suo bambino, per conoscersi, sincronizzare battiti e umori.
Un Padre invece ha una voce, una carezza, una speranza… elementi tutti separati all’inizio da un velo, uno strato, una piccola distanza.
Un padre nel rapporto con suo figlio ha da ridurre lo spazio e da costruire piano piano un ponte, fra sé e la piccola nuova vita, come facevano le nonne ferro e lana, maglia dopo maglia, la tela della fiducia, del rispetto, dell’amore reciproco.
La responsabilità di quel piccolo esserino è pesante ma sul piatto della bilancia nulla batte quell’immensa gioia di un primo sorriso, dello sguardo felice, dell’innocenza di un figlio, tra le nostre braccia. e allora in questi momenti non scrivo, ma vivo, vivo, vivo tutta l’emozione che c’è!
Ci sono dei momenti in cui non devi pensare al tempo che passa, ma solo immagazzinare nella mente i momenti più belli, quelli che non ritornano più.

Anton Vanligt
ae64e95d-4546-4bd4-9bdd-1c7e936c7089
A quei papà che ci hanno visti nascere e seguono i nostri passi senza farci pesare la loro presenza. Ai papà che vediamo di rado perché sono lontani per lavoro. Ai papà che si sono già pentiti di averci abbandonato e a quelli che non perdono nessun momento della nostra vita triste o allegro che...
Post
23/01/2017 15:14:44
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. leggendolamano 23 gennaio 2017 ore 22:49
    mi piacerebbe essere ricordato come uno di quei papà
  2. Semplicemente.ANNA 24 gennaio 2017 ore 14:40
    Ho provato l'amore di mio padre che non è più con me da quasi 34 anni, ho visto l'amore di mio marito per i miei figli e vedo ora l'amore dei padri dei miei nipoti. Bello quando non lo fanno mai mancare sapendo di poter essere un approdo sicuro a cui aggrapparsi sempre :-)
    Bel post!
  3. cheyenne.51 24 gennaio 2017 ore 14:52
    leggendolamano
    penso che ogni padre e' stimato dai figli e amato
  4. cheyenne.51 24 gennaio 2017 ore 14:52
    semplicementeAnna

    grazie :rosa
  5. antioco1 26 gennaio 2017 ore 10:57
    io non ho conosciuto mi padre ma il mio amore per lui e sempre stato grande ciao SAF
  6. cheyenne.51 26 gennaio 2017 ore 16:24
    antioco1
    E' quello che conta

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.