Lanhydrock Castle and Gardens

31 agosto 2017 ore 16:34 segnala
Lanhydrock è una delle più belle e famose dimore storiche della Cornovaglia. Costruita in pietra locale attorno ad un cortile interno fu completata tra il 1640 e il 1642, e, successivamente, ampiamente restaurata dopo il devastante incendio del 1881.

Fin dal 1620 la tenuta di Lanhydrock è stata per secoli, e con vicende alterne, di proprietà dei Robartes, una ricca famiglia di banchieri e commercianti di stagno, assunta poi, con Richard Robartes, al titolo di sir.


Quando nel 1821 divenne proprietà di Thomas James Agar-Robartes e della moglie Juliana, la villa venne notevolmente
ampliata e furono realizzati i primi giardini, che oggi attraggono molti turisti.
Dopo l'incendio del 1881 , il figlio della coppia, soprannominato il piccolo Lord per via della sua bassa statura, ricostruì la dimora in stile vittoriano, dotandola di tutti i comforts disponibili all'epoca.
Nel 1953 la tenuta fu ceduta al National Trust.

Gli arredi interni ricostruiscono lo stile di vita in epoca vittoriana della nobiltà, sostituita gradualmente dalla ricca borghesia, nelle dimore di campagna.


Lanhydrock è circondata da 900 acri di parco e boschi, dove è possibile fare lunghe passeggiate attraverso numerosi sentieri.
Mentre intorno alla dimora principale si trova il giardino formale con il tradizionale parterre, un sentiero tra magnolie ,rododendri e camelie conduce fino ai margini del bosco.



La Cornovaglia è una regione ricca di grandi e piccole ville di campagna e rigogliosi giardini. Io non l'ho mai visitata, ma ho annotato il suo nome nel mio libro dei desideri!
c3e294ad-f849-42bd-86be-558ea60ec404
Lanhydrock è una delle più belle e famose dimore storiche della Cornovaglia. Costruita in pietra locale attorno ad un cortile interno fu completata tra il 1640 e il 1642, e, successivamente, ampiamente restaurata dopo il devastante incendio del 1881. http://funkyimg.com/view/2wUGA Fin dal 1620 la...
Post
31/08/2017 16:34:46
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.