Tu sei.

20 agosto 2018 ore 15:33 segnala



Tu sei...
Come una goccia di rugiada che si crea nella notte ,
Per nascere all’alba e dissolversi col sorgere imponente del sole.
Tu sei,
Come un bocciolo di fiore selvatico che sboccia in primavera ,volgendo i suoi petali al sole
per lasciarli poi cadere col primo freddo d’autunno.
Tu sei,
Come un bozzolo di farfalla che lentamente si schiude
per lasciar volare via la creatura dai mille colori che racchiude in sé.
Tu sei,
Come la neve che dal cielo si posa sulla terra
per creare un manto di purezza.
Tu sei,
Come un’ onda del mare che viene e che poi se ne và
sfiorando la calda sabbia d’estate.
Tu sei,
come un fiume che sfocia dalla sorgente
per poter scorre senza sosta e inarrestabile verso la sua meta.
Tu sei,
Tu sei tutto quello che nasce ,che cresce e che vive
nei miei pensieri e ogni giorno dentro al mio cuore ,
accendendo il mio sorriso che mai si smorzerà
col sorgere del sole , col calare della notte o col passare delle stagioni.



b3475dc2-fd69-4646-b076-997ad8ef1a7b
« immagine » Tu sei... Come una goccia di rugiada che si crea nella notte , Per nascere all’alba e dissolversi col sorgere imponente del sole. Tu sei, Come un bocciolo di fiore selvatico che sboccia in primavera ,volgendo i suoi petali al sole per lasciarli poi cadere col primo freddo d’autunno...
Post
20/08/2018 15:33:25
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment

Una canzone…

21 luglio 2018 ore 20:33 segnala


Una canzone…
Quando ci piace una canzone l’ascoltiamo e facciamo nostre le sue parole, la sua melodia.
E l’ascoltiamo più volte ,perche’ ci dà emozioni e ci ricorda o ci parla di noi di ciò che stiamo vivendo…
E così e’ quando amiamo tanto qualcuno ed ascoltiamo le sue parole e quello che ci trasmette solo a guardarlo e ci ritroviamo a cercarlo ogni giorno e non ci stanchiamo mai di quel qualcuno.
Ma un’amore non e’ come una canzone...che anche se l’ascolti per ore ed ore e più volte la fai ripartire, non si logora, non si consuma, non le facciamo del male.
A volte se ami qualcuno veramente, devi anche capire quando e’ il momento di lasciarlo andare.
Desiderare che sia felice anche senza di noi ….non sempre ci riusciamo, perche’ avidi dell’amore che proviamo, trascuriamo chi ci e’ accanto…..lo teniamo legato a noi ..egoisticamente non vediamo la sua insofferenza, il bisogno di libertà!
Ma se ci riusciamo allora...amare non sarà stato invano.




144802d1-f8f9-4dea-aac1-83771d2cafc7
« immagine » Una canzone… Quando ci piace una canzone l’ascoltiamo e facciamo nostre le sue parole, la sua melodia. E l’ascoltiamo più volte ,perche’ ci dà emozioni e ci ricorda o ci parla di noi di ciò che stiamo vivendo… E così e’ quando amiamo tanto qualcuno ed ascoltiamo le sue parole e quell...
Post
21/07/2018 20:33:31
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Tanta solitudine.

18 luglio 2018 ore 15:21 segnala


Ci sono persone molto sole a questo mondo e stando qui in questo albergo me ne sono resa conto ancora di più.
Forse non sarò in grado di essere un ottima compagna, ma a quanto pare sono un perfetto punto di riferimento per chi ha bisogno di un'amica, di qualcuno con cui parlare e trovare un sorriso.. Io dal canto mio ci provo e non me la sento di ignorare queste richieste di attenzioni, anche se i miei giorni al mare stanno trascorrendo senza il relax sperato tra la piccola e Cristina che è qui con la mamma, che nonostante i suoi 46 anni la tratta come una bambina e con Maria, che nessuno considera e che è qui per badare ad un signore con problemi gravi di Alzheimer e che ha tanta voglia di uscire e svagarsi e tutte le bimbe che girano intorno a mia figlia per giocare e siccome gli altri adulti, hanno dimenticato il piacere di ritrovarsi ad essere un po' bambini e di divertirsi, mi diverto io con loro tra bolle di sapone, castelli di sabbia e un due tre stella.
Vorrei fare di più per Cristina ma forse da come sorride ora che passa del tempo con me forse qualcosa la sto già facendo
Va bene così, vorrà dire che per rilassarmi aspetterò il mio momento.
Però mi sento tanto triste, sì davvero tanto per queste persone, per le cose che mi hanno raccontato persone che nessuno considera e che si sentono così tanto sole.
Mia figlia ha 6 anni e mi fa tante domande ma sono certa che capisce perché lei a Cristina le da la manina, anche se so che non le piace dare la mano agli estranei, anche se mi ha sussurrato che lei però non sa di buono e perché Maria le vuole offrire un gelato a tutti i costi, ma lei capendo quel gesto non le ha detto che il gelato non le piace, che preferisce la Nutella o la focaccia e allora io sono fiera di lei che sta imparando ad essere buona e dolce, giudiziosa con chi lo merita e spero che quando sarà grande lei possa capire tante cose e forse si ritroverà a guardare la sua mamma da lontano e in quel momento sorriderà dolcemente.
c0c9e1df-0262-43f1-ac29-839573e0e9fd
« video » Ci sono persone molto sole a questo mondo e stando qui in questo albergo me ne sono resa conto ancora di più. Forse non sarò in grado di essere un ottima compagna, ma a quanto pare sono un perfetto punto di riferimento per chi ha bisogno di un'amica, di qualcuno con cui parlare e trovar...
Post
18/07/2018 15:21:19
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

no vabbè...

12 luglio 2018 ore 23:46 segnala
Io voglio giocare con le bambole a vestirle e pettinarle e lei guarda i video sul tablet !
uffff mi annoiooooooooooo
e poi... sta figlia mia ha sempre fame e meno male che
no vabbè mi sta pure sgridando perchè in tv su radio italia c'era occidentali's karma e io non alzavo
gliel'ho detto appena è iniziata la canzone, perchè so che a lei piace e non mi ha degnata di uno sguardo, ora mi cazzia perchè è finita ahahahahahah
ma posso fare sta vita ioooooo
mamma ho fame e va in cucina ...mi tocca fermarla ha preso anche la seggiolina
meglio che vada a vedere che combina va


:many :many :many :many :many :many

0cd803ca-e6f2-401d-8b30-fbe2aecef0a2
Io voglio giocare con le bambole a vestirle e pettinarle e lei guarda i video sul tablet ! uffff mi annoiooooooooooo e poi... sta figlia mia ha sempre fame e meno male che no vabbè mi sta pure sgridando perchè in tv su radio italia c'era occidentali's karma e io non alzavo gliel'ho detto appena è...
Post
12/07/2018 23:46:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    2

...è solo una fiaba ...

12 luglio 2018 ore 00:51 segnala



C'era una volta in un regno molto ma molto lontano un castello, dove vivevano il re e la regina più belli del reame.
Erano adorati ed ammirati da tutti, ed erano tutti molto ansiosi, perchè presto sarebbe nato da questa un'unione un erede al trono.
Quando finalmente arrivò il fatidico giorno, la regina mise al mondo una bambina.
Il re e la regina erano molto felici, ma nel loro cuore dimorava un po' di preoccupazione per la loro figlioletta, in quanto, ella pareva davvero bruttina... ma pensarono che fosse dovuto al parto difficile e che col tempo, crescendo la piccola principessa, sarebbe divenuta anch'essa bellissima e sarebbe stata adorata ed ammirata come i due regnanti.
Ma ahimè, il tempo passava e la piccola principessa non migliorava nel suo aspetto, anche se spiccava per dolcezza e gentilezza ma di sicuro non per bellezza.
Crescendo, la principessa trascorreva sempre più spesso le sue giornate ,chiusa nella sua stanza specchiandosi e rispecchiandosi perdendo così sempre più, quelle doti interiori che l'avevano caratterizzata sin dal primo giorno.
Divenne sempre più scorbutica e prepotente ,tanto che persino le persone che le erano accanto, cominciarono a nutrire poca simpatia nei suoi confronti ma anzi, spesso e volentieri trovavano il modo di mantenersi il più possibile occupati, per non doverle dare conto.

Gli anni passavano e la principessa cresceva, ma il suo aspetto non mutava anzi peggiorava, così al compimento dei suoi 17 anni... durante la festa per il suo compleanno, poco prima di spegnere le candeline sulla torta, cominciò ad urlare e facendo mille capricci ...i regali non le piacevano la torta era troppo piccola ecc ecc ecc
Nel frattempo, in fondo al salone delle feste, seduta su di una piccola panca di legno c'era una dama molto minuta che scuoteva ripetutamente la testa in segno di dissenso.
All'ennesima rimostranza della principessa, sulla poco eleganza dei suoi ospiti al suo cospetto, la dama si alzò e le si avvicinò.
Senza che la principessa avesse il tempo di rendersene conto, la dama le prese la mano sinistra, se la portò al petto e con l'altra mano prese il viso della principessa e la fece voltare verso di lei.
La principessa smise di urlare, mentre la dama guardandola negli occhi le fece una strana domanda?
“Tu credi davvero che se il tuo aspetto fosse più gradevole, le persone si accorgerebbero di te e ti apprezzerebbero? Nel tuo cuore ho sentito battere il desiderio che stavi per esprimere”!

La principessa rimase stupita dalla domanda che le stava porgendo la dama in quanto oramai, consapevole di non essere così bella come la sua mamma e il suo papà , al momento di spegnere le sue candeline aveva intenzione di desiderare, di diventare bellissima!
Un po' sospettosa la principessa rispose semplicemente con un sì!

La dama alzò il capo e la guardò nuovamente negli occhi e cominciò a farfugliare delle strane parole in una lingua che la principessa non conosceva!
Improvvisamente, il castello calò nell'oscurità e uno strano silenzio lo avvolgeva, come una sorta d'immobilità in cose e persone.
Poi, così come l'oscurità era calata sul castello, una luce accecante illuminò ogni cosa e la principessa stessa, ed un ohhhhhhh di stupore... uscì dalla bocca di tutti i presenti.
La principessa non capiva cosa fosse accaduto, era stordita e barcollò all'indietro, ma il re prontamente la sorresse prima che potesse cadere a terra e mentre la risollevava, la principessa vide una bellissima giovane donna riflessa nello specchio del salone e si stupì ancor di più, quando comprese che quello specchio stava riflettendo la sua, di immagine!

Ecco ora era bella, anzi era bellissima...di una bellezza sconvolgente e
tutti l'ammiravano, tutti le andavano vicino per poterle parlare, poterla anche solo sfiorare.
La principessa al principio era felice accecata anch'essa dalla sua stessa bellezza,
si sentiva lusingata dei doni che riceveva e di tutte le proposte di matrimonio ..tutti i principi del reame desideravano un'erede da lei, ma soprattutto tutti le dicevano continuamente quanto fosse bella!
Ma col tempo, si rese conto che la sua condizione non era poi mutata, si ritrovava rinchiusa ancora nella sua stanza, non usciva mai per timore di essere circondata da tutte quelle persone che volevano godere della sua bellezza.
Un giorno, la principessa mentre percorreva i corridoi del castello, incontrò nuovamente la dama che aveva esaudito il suo desiderio.
Si sentiva stranamente sollevata nel vederla e le chiese se potesse fermarsi a chiacchierare un po' con lei.
La dama acconsentì!
"Cosa ti turba giovane principessa?
Ora sei bella ed è tutto ciò che hai sempre desiderato"

La principessa lasciando scorrere le lacrime sul suo viso, le rispose:
"non sono felice ...prima quando ero brutta, le persone che mi amavano le sapevo distinguere, perchè nonostante il mio essere brutta mi parlavano , sopportavano i miei capricci, mentre coloro che non mi amavano mi ignoravano.
Ora non riesco più a capire chi mi ama per come sono e chi per come appaio
è una prigione affollata la mia bellezza è piena di persone ma che mi fanno sentire sola ed insicura.
Darei qualsiasi cosa, per apparire solo a chi mi amava e di non piacere più a tutti!"

La dama sorrise ...e come quel giorno l'oscurità scese sul castello, poi la luce illuminò il volto della principessa che sorridendo corse a guardarsi allo specchio.
Quel sorriso rimase sul suo volto per tutti gli anni avvenire, quel giorno era tornata la principessa che era un tempo, bruttina sì ma molto molto felice perchè aveva ritrovato le persone che amava e che l'amavano così come era.



La morale di questa favola vuole dire a tutte le persone che si disperano di non essere belle e di non piacere a tutti, che essere belli a volte... non è poi così appagante come sembra, perchè non ci fa amare per le nostre qualità e ci può fuorviare dal capire, chi si ha di fronte... sentirti dire sempre le stesse cose da tutti, non fa la differenza!
Mentre, fa la differenza ...trovare quelle poche ma buone persone, che la fanno la differenza, perchè ci amano così come siamo!
Anche se non siamo belle fuori.


aef31381-c151-48fb-9615-ae008c41fb7c
« immagine » C'era una volta in un regno molto ma molto lontano un castello, dove vivevano il re e la regina più belli del reame. Erano adorati ed ammirati da tutti, ed erano tutti molto ansiosi, perchè presto sarebbe nato da questa un'unione un erede al trono. Quando finalmente arrivò il fatidi...
Post
12/07/2018 00:51:21
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment

Scrivilo e ti sentirai meglio.

09 luglio 2018 ore 02:20 segnala



Meglio essere cercati per sesso o per solitudine?
Nessuna delle due, meglio la mia di solitudine ,la solitudine ricercata di chi, ha vissuto appieno la vita che ha avuto, il meglio e il peggio di “tutto” in amore, anche se poi l'ha perso.
Ora, difficile accontentarsi ,difficile trovare il guizzo ...nulla è mai abbastanza, non si cede a compromessi ,alle distanze, alle richieste, alle non chiamate,
al mancato messaggio, ai piccoli ricatti morali che l'amore spesso ci presenta:
se non mi cerchi io non ti cerco !ok...

Dolce ,buona e affettuosa con chiunque ... ma spietata in amore o esigente mettiamola così.
Con me non funzionano le tattiche, so ciò che voglio ,ma sopratutto ...so perfettamente ciò che non voglio!
Forse, le botte o i tradimenti ...oppure la morte di chi ami di più al mondo, non lo so, so solo ,che le persone di indole buona, soffrono un po' di più ...chissà perchè.
In fondo a nessuno interessa davvero il perchè !
ci sei?sì? Bene...
non ci sei? Ok poco male, in fondo passiamo alla successiva.
Mi dispiace ,ma non riesco a reputare niente e nessuno più importate di ciò che ho perso ,ci sono sofferenze che vanno ben oltre il mal d'amore, si soffre nella vita e non solo per l'amore di un uomo o di una donna, cambia il contesto l'ora il giorno il mese ma gira, che ti rigira la storia è sempre la stessa.
Nessuno le vuole sapere davvero le tue vicissitudini, i tuoi desideri le tue passioni, basta che tu appaghi le sue di esigenze ,quelle... di chi ha capito che ha bisogno di una come te!
Semplice!

46b2c9a6-4127-4589-889f-d58989a6f3ec
« immagine » Meglio essere cercati per sesso o per solitudine? Nessuna delle due, meglio la mia di solitudine ,la solitudine ricercata di chi, ha vissuto appieno la vita che ha avuto, il meglio e il peggio di “tutto” in amore, anche se poi l'ha perso. Ora, difficile accontentarsi ,difficile trov...
Post
09/07/2018 02:20:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    5

il suo viso.

08 luglio 2018 ore 02:25 segnala


Socchiuse per un momento i suoi occhi e nell'oscurità, intravide gli occhi di lui e pian, piano anche il suo viso.
Tenendo sempre gli occhi chiusi, allungò la sua mano verso il suo viso
e con le dita, cominciò a delinearne i contorni, partendo dalla piccola fossetta meravigliosamente posizionata sul mento e creando un piccolo cerchio con l'indice, per poi salire sino alla guancia.
Le sue dita, potevano sentire la pelle, che la barba incolta... rendeva ruvida, ma le parse così piacevole che la ripercorse più volte.
Salendo ancora più su, le sue dita sfiorarono il naso quasi perfetto e liscio, fino ad arrivare all'incavo degli occhi ,le palpebre appena socchiuse, lasciavano che le ciglia le solleticassero le dita, ora leggermente inumidite... da una calda lacrima, che sentì piano piano scorrerle sulla sua mano.
I brividi le percorsero la schiena, mentre con le labbra ...cercava quella lacrima oramai raffreddata dal lungo percorso, per assaporarla, lasciando che la sua lingua, incontrasse il suo salato sapore.
La sua mano ripercorse il viso che bramava di poter ancora sfiorare e con le dita ed iniziò a percorrere le piccole rughe lineari sulla fronte ...prima una ,poi l'altra fino all'ultima più in alto, dove i riccioli facevano capolino alla fine della fronte.
Fu allora, che entrambe le sue mani, s'insinuarono nella folta chioma addentrandosi sempre più a fondo, aggrappandosi alle ciocche dei suoi capelli.
Pareva quasi, poterne sentire il profumo.
Poi lasciò scivolare via le mani e con una carezza lunga, potendogli sfiorare le orecchie ,giunse al collo e rallentando, lo accarezzò più a lungo, ma quando le mani cercarono ancora di ripercorrere da capo quel volto, furono riempite dal vuoto tanto da incontrarsi e intrecciarsi ma...
non aprì gli occhi no..li tenne chiusi, sperando che addormentandosi... avrebbe potuto almeno sognarlo quel viso, che aveva amato tanto accarezzare.


23c49726-a0c8-4bcf-a48a-cf0f31707011
« immagine » Socchiuse per un momento i suoi occhi e nell'oscurità, intravide gli occhi di lui e pian, piano anche il suo viso. Tenendo sempre gli occhi chiusi, allungò la sua mano verso il suo viso e con le dita, cominciò a delinearne i contorni, partendo dalla piccola fossetta meravigliosament...
Post
08/07/2018 02:25:17
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment

"Per me, per sempre"

06 luglio 2018 ore 21:11 segnala



Ero esaltata stasera all'idea di starmene finalmente sola soletta a guardare un film o ad ascoltare la musica ...invece mi manca la mia polpettina bella.
Anche se mi chiama cinquantamila volte al minuto, anche se ha sempre voglia di giocare anche se la notte mi tira i calci nel letto ...ora che è col suo papà, mi manca tantissimo.


"Io vorrei che migliaia die farfalle
Colorassero l'aria intorno a me
Poi vorrei vederle tutte quante
Come un vestito, posarsi su di te...
Infiniti voli del cuore, infinita felicità...
Quando penso che tu sei per me, per sempre"



eeebe456-7c51-4855-abba-cbac8289b117
« immagine » Ero esaltata stasera all'idea di starmene finalmente sola soletta a guardare un film o ad ascoltare la musica ...invece mi manca la mia polpettina bella. Anche se mi chiama cinquantamila volte al minuto, anche se ha sempre voglia di giocare anche se la notte mi tira i calci nel let...
Post
06/07/2018 21:11:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Aggressività?...No grazie !

05 luglio 2018 ore 21:47 segnala
Sinceramente inizio a pensare che tante persone siano oltre ogni limite esasperate e con tolleranza zero.
Sopratutto molti uomini ma anche donne, solo che con loro mi relaziono di meno.
Basta davvero poco per ricevere insulti di ogni genere e davvero pesanti e la parte inquietante è che ne percepisco la cattiveria, il che è preoccupante e la maggior parte sono padri di famiglia che hanno bambini piccoli ...ma io mi chiedo, cosa gli insegnano a questi bambini ?
Ad insultare le persone che conosci a malapena, solo perchè non tollerano quello che gli viene detto o un rifiuto?
Anche a me è capitato di essere rifiutata, non significa che essendo donna non si possa venire rifiutate, soprattutto all'inizio di una conoscenza.
Si capisce che non c'è modo di continuare e ok ! finisce lì ! ma mai e poi mai, mi sono permessa di insultare per un rifiuto ,potevo ovviamente rimanere delusa e quindi dispiacermene, ma non mi sentivo di certo oltraggiata a tal punto, da reagire con una tale aggressività... che invece riscontro molto spesso nei miei confronti!

Qui poi...non ne parliamo nemmeno...ci vorrebbe molto più di due righe per affrontare l'argomento aggressività in chat!

A me questi soggetti spaventano ,in apparenza sembrano bravi papà, gentili e ti fanno mille complimenti, ma appena dici no mi spiace...quindi anche un respingere educato,
esplodono ...per questo fanno paura.
E poi, ci si chiede il perchè del femminicidio, se basta così poco per scatenare tanta rabbia figuriamoci nella quotidianità … ( che poi mi spiace anche menzionarlo perchè è un'argomento molto serio e delicato ma penso che spesso è dalle piccole cose che poi si arriva a quelle grandi e non in positivo in tal caso )


Diffidare, diffidare sempre dell'apparente “normalità”.



c41f8f9d-4c35-4d9e-9929-5a68c207cd5e
Sinceramente inizio a pensare che tante persone siano oltre ogni limite esasperate e con tolleranza zero. Sopratutto molti uomini ma anche donne, solo che con loro mi relaziono di meno. Basta davvero poco per ricevere insulti di ogni genere e davvero pesanti e la parte inquietante è che ne...
Post
05/07/2018 21:47:22
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    2

Per me, solo per me .

03 luglio 2018 ore 01:40 segnala
A volte non serve dire niente, ascolto i miei silenzi, i miei pensieri che spesso, sono tanti e difficili da esprimere.
Ascolto questa meravigliosa canzone, dedicandola a me stessa.






"Guardò negli occhi la ragazza...
Quelli occhi verdi come il mare.
Poi all'improvviso, uscì una lacrima
E lui ...credette di affogare! "

62f069f7-9045-4bd5-9253-d38f72b12996
A volte non serve dire niente, ascolto i miei silenzi, i miei pensieri che spesso, sono tanti e difficili da esprimere. Ascolto questa meravigliosa canzone, dedicandola a me stessa. "Guardò negli occhi la ragazza... Quelli occhi verdi come il mare. Poi all'improvviso, uscì una lacrima E lui...
Post
03/07/2018 01:40:05
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment