la foto ingiallita…

02 ottobre 2016 ore 12:54 segnala


La mia casa è molto piccola per cui sui mobili per non appesantirla non metto nulla, neanche una piccola foto Solo nel soggiorno un bel quadro e due belle piante d’appartamento. Stamane mi è accaduta una cosa strana. Mentre riordinavo il primo cassetto del comò, sotto la biancheria intima, trovo una vecchia foto ingiallita. La guardo bene e riconosco il nonno materno, un sant’uomo che viveva solo per la famiglia ed il lavoro. Non sapeva leggere e scrivere, quando prendeva la pensione, metteva la croce come per firmarsi. Da piccola gli proposi di vedere con me il programma serale:” Non è mai troppo tardi”. Non imparò nulla perché si ritirava tardi dalla campagna e si addormentava sul tavolo. In pochi momenti, ho ricordato tutto di lui, la sua calma , la sua bontà, la sua gentilezza! Quante volte la nonna lo sgridava ma lui non replicava mai. Quando mia madre mi picchiava perché ero fin troppo vivace, mi accoglieva tra le sue gambe e i suoi occhi diventavano lucidi. Un nonno davvero fuori dal comune ma ancor più insolita è stata la sua morte. Come di consueto, la domenica sera andava in chiesa; ebbene quella domenica non fece ritorno a casa. Ma mentre mia madre e mio padre si recavano in chiesa per cercarlo, il parroco corse incontro ai miei genitori. Li fece entrare in chiesa e lì videro il nonno inginocchiato con le mani giunte, immobile. Se n’era andato così com’era vissuto, in silenzio, con calma, sereno. In bocca aveva ancora l’Eucarestia.
P.S. per chiunque pensasse che questa storia è frutto d’invenzione, sappia che non oserei mai nominare il “CORPO DI CRISTO”.
818b4a23-5384-4d16-98da-b94278e82d10
« immagine » La mia casa è molto piccola per cui sui mobili per non appesantirla non metto nulla, neanche una piccola foto Solo nel soggiorno un bel quadro e due belle piante d’appartamento. Stamane mi è accaduta una cosa strana. Mentre riordinavo il primo cassetto del comò, sotto la biancheria i...
Post
02/10/2016 12:54:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    12

Commenti

  1. winterfoxy 02 ottobre 2016 ore 21:21
    Dolcezza di ricordi in cui ci si imbatte per caso. Una pagina molto bella.
  2. Cicala.SRsiciliana 03 ottobre 2016 ore 09:19
    @winterfoxy
    Grazie :rosa
  3. Njlo 03 ottobre 2016 ore 15:53
    Una vita di straordinaria bontà e una morte altrettanto "bella", anche se portò dolore alla famiglia. Credo che Dio abbia voluto premiarlo portandolo con sè mentre era davanti a Lui e con Lui. :rosa
  4. cignonero999 03 ottobre 2016 ore 16:04
    Grazie Rita, per le tue pennellate di vita... :bye
  5. Evelin64 03 ottobre 2016 ore 17:57
    ,,,è una storia che mi fa pensare a quanta dignità sapevano conservare gli uomini di un tempo..."se ne è andato in silenzio" ... si', gli appartiene sicuramente, poichè solo chi ha conosciuto la fatica e la rinuncia, sa quanto rumore fa un albero che cade in silenzio... :-) :rosa
  6. frisbi0 03 ottobre 2016 ore 19:47
    È' molto bella, grazie di averla condivisa
  7. ninfeadelnilo 03 ottobre 2016 ore 20:26
    Ciao Rita, bentrovata eccomi di nuovo qui, io non dimentico mai le giuste persone anche se sono poco assidua. Piano piano riprendo a salutare ognuno di voi. Che bel post nostalgico che riempie il cuore. Fa pensare ai nostri ricordi più reconditi e sono dell'idea che certe cose non accadono mai per caso. Sono certa che sono messaggi dell'aldilà. Ricordandoci che essi esistono ancora dentro di noi e ci sono sempre accanto. Un caro abbraccio Raffy :smile
  8. 1970terra 04 ottobre 2016 ore 10:48
    Cara Rita, che post stupendo, mi sono perfino commossa. A volte quando ci capita di parlare, mi dici spesso di avere un animo ribelle. Non è vero Rita, sei solo una donna che sa difendersi, Il fatto che tu abbia sin da piccola vissuto con i nonni e non con i genitori, ha fatto sì che tu introiettassi, il dolore quotidiano di quel sant'uomo. Cagion per cui, non appena qualcuno tende di sminuirti, reagisci. Invee sei dolcissima soprattutto con chi è indifeso. Ti voglio un mondo di bene, Gina :bacio :bacio
  9. Cicala.SRsiciliana 04 ottobre 2016 ore 12:22
    @Njlo
    Credo che Dio abbia voluto premiarlo portandolo con sè mentre era davanti a Lui e con Lui
    Quanta verità in questa tua bellissima frase! Sai cosa mi chiedo spesso: ”può un uomo per quanto buono sia, non dire mai, dico mai, una sola volta nella vita, ora BASTA”? Sei stata gentilissima. Buona giornata, Rita :rosa
  10. Cicala.SRsiciliana 04 ottobre 2016 ore 12:24
    @cignonero666
    Grazie a te per aver condiviso questa triste ma bella pagina della mia vita. :rosa
  11. Cicala.SRsiciliana 04 ottobre 2016 ore 12:26
    @Evelin64
    Un uomo di grande dignità sicuramente. Nella vita ha sempre subito rimproveri, perché ritenuto “incapace in tutto”. Nessuno capiva, quanta gentilezza e bontà possedeva quel nobile animo. Non ha mai detto “adesso basta”! A capo chino, distrutto dal lavoro, ingoiava con gran dolore quel cibo che gli faceva trangugio, senza mai proferir parola. Ma gli fu data come ricompensa, nel momento del trapasso, il Cibo più Prezioso: IL CORPO DEL NOSTRO PADRE CELESTE. Grazie Evelin :rosa
  12. Cicala.SRsiciliana 04 ottobre 2016 ore 12:27
    @frisbi0
    Grazie a te che hai apprezzato questo mio post, Rita
  13. Cicala.SRsiciliana 04 ottobre 2016 ore 12:28
    @ninfeadelnilo
    Che piacere leggerti! E’ vero nulla accade mai per caso. Forse il nonno da quel suo angolo di Paradiso, mi esorta a d essere più umile e meno ribelle. Che io possa cambiare alla mia età è impossibile, forse riuscirò con il suo aiuto ad essere più tollerante. Sarebbe bello, veramente bello. Un abbraccio Raf, Rita :rosa
  14. Cicala.SRsiciliana 04 ottobre 2016 ore 12:30
    @1970terra
    Ho molto riflettuto su quanto mi hai scritto. E’ vero, quello che ho vissuto da piccola, ha fatto di me, la donna che oggi sono. Anche io ti voglio bene e ti abbraccio, Rita :bacio
  15. Elazar 08 ottobre 2016 ore 22:18
    Una foto ingiallita, una goccia d'eternità. Continuità assoluta tra la vita e la morte nel dolce silenzio delle anime semplici. :rosa
  16. Cicala.SRsiciliana 09 ottobre 2016 ore 09:00
    @Elazar
    C'è sempre tanta finezza
    e tanta verità nei tuoi
    commenti. Grazie, Rita :rosa
  17. antioco1 16 ottobre 2016 ore 12:07
    sempre un piacere leggerti buona vita ciao
  18. Cicala.SRsiciliana 16 ottobre 2016 ore 14:28
    @antioco1
    Grazie Ale :bacio
  19. dolcecarrie 23 ottobre 2018 ore 17:11
    Un racconto molto bello, accaduto realmente e per questo ancora più bello.
    Il ricordo di tuo nonno tenero e buono.
    Un abbraccio a te Rita :bacio :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.