Strano..........ma vero!

20 marzo 2010 ore 05:33 segnala
Il grido dell'elisione
che della determinazione e
dell'espressione
fa unico suono
insinua deciso
il suo vessillo

Orgasmica spinta di
una scheggia
che veloce
penetra il grembo fertile
dell'armonia
che è parola

Niente toglie all'individualità
dei sensi.........anzi
ne esalta il compiuto
in un sublime insieme

Dono - accoglienza
nell'assenso comune
impongono il loro idillio
testimoniando qualcosa di unico
Attrazione, fusione, ritmo,
che coincidono speculari:

Prima piacere
poi melodia
quindi scivolare
su languide espressioni
che la fantasia propone

Gelosa del suo ruolo (tale vessillo)
ama la conoscenza
Una distrazione.....
ed ecco l'offesa!
relegata ad un comune eccesso:
Inutile........vano

Niente appaga il disappunto
della violazione
Ovunque
ampiamente dichiarato
ne ha il suo enigma..........
e la chiamano semplicemente

...........apostrofo............

STIMOLO

18 marzo 2010 ore 05:18 segnala

Semplice                                                                                                                                                                             

come un'idea

venuta in una stanza

piena di fumo

Sdraiato su un letto

la coperta cosparsa

di cenere stantia

e di briciole di pane

Un portacenere pieno di mozziconi,

alcune lattine di birra vuote,

una bottiglia con due dita di whisky,

un CD che gira...........

Le note di una canzone

che si fanno strada tra il fumo

La tua immagine chiara,

il tuo sorriso........

Ecco.....niente altro.