La nostra verità ... Foglie morte

13 ottobre 2011 ore 10:30 segnala


Non c'è una verità.
Non più.
Adesso c'è la tua verità
e la mia.
Un tempo era la stessa,
inconfutabile
identica
gemelli omozigoti.
E tra tutto
un'ala era sovrastante:
l'amore era esigenza.
Prepotente bisogno
dell'altro/a,
imponente "presenza"
di cui non potevamo fare a meno.
I tuoi sorrisi
le mie lacrime
le parole
gli sguardi
il gioco
la drammaticità.
Tutto ci apparteneva
e tutto andava condiviso.
Per me è rimasta la stessa verità.
La tua è cambiata.
A volte il mio dolore
è così forte
da non sentirlo neanche...
Adesso sono io che dico basta.
Col cuore a pezzi
ma devo.
Lo devo a me
ma anche a te.
Avevi ragione tu:
basta portarsi dentro.
Non so quanto io sia in te,
ma io ti porto con me.
51530f61-d41b-4a9a-9d3e-b29d5403b47d
« IMMAGINE: http://www.difiorefotografi.it/public/foglia.jpg » Non c'è una verità. Non più. Adesso c'è la tua verità e la mia. Un tempo era la stessa, inconfutabile identica gemelli omozigoti. E tr...
Post
13/10/2011 10:30:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    7

Vite soffiate

02 ottobre 2011 ore 17:16 segnala


Accade che non ti scorra
più vita dentro.
Che sia solo un soffio
che si agita,
si dimena,
si insinua
circospetto tra l'anima
e il resto delle cose .
Come bolla di vetro
di un abile artigiano muranese,
resta in bilico tra
l'arte dell'aria
ed un flebile
rozzo respiro.
c0c4c286-e98f-47fa-8190-6f5cdbcd7963
« IMMAGINE: http://farm4.static.flickr.com/3653/3549245065_95a20066c7.jpg » Accade che non ti scorra più vita dentro. Che sia solo un soffio che si agita, si dimena, si insinua circospetto tra l'an...
Post
02/10/2011 17:16:18
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    8
  • commenti
    comment
    Comment
    13

La donna di marmo.

01 ottobre 2011 ore 12:00 segnala


Lilly sapeva che quel giorno non avrebbe potuto sottrarsi alle attenzioni del compagno. Troppe volte e da troppo tempo aveva trovato il modo di evitare, complici i suoi mille disturbi e la sua ormai acclamata sindrome depressiva. Lui paziente come sempre, non glielo aveva mai fatto notare ed in silenzio forse attendeva un miracolo, sperava che sarebbe tornata la Lilly di un tempo, quella che gli saltava al collo non appena tornato dall'ufficio, che lo riempiva di attenzioni e di parole d'amore. Già l'amore per lui, quello stesso che in lei era morto da anni e che spesso le faceva chiedere come lui facesse a non accorgersene.
Così avvenne che quell'incontro non fu come si sperava. Neanche il pensiero di chi ormai aveva preso possesso del suo cuore, aiutò il suo gelido corpo a sciogliersi nell'abbraccio di lui.
Gli volse le spalle e scoppiò in un pianto dirotto anche se breve. Lui l'abbracciò da dietro, le baciò una spalla e le disse amorevolmente: "-Stupida!"
Fu allora che lei sperò per l'ennesima volta che lui si innamorasse di un'altra, che almeno lui potesse ancora esser felice .
Si alzò e dopo essersi rivestita in fretta, tornò al suo fare quotidiano, al pensiero del suo amore impossibile e al suo gelo.
dbbc5afb-625f-426f-a331-0b01171b54f5
« IMMAGINE: http://www.tafter.it/wp-content/uploads/2010/10/cimiteromonumentale.jpg » Lilly sapeva che quel giorno non avrebbe potuto sottrarsi alle attenzioni del compagno. Troppe volte e da tropp...
Post
01/10/2011 12:00:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Il fantasma

28 settembre 2011 ore 15:56 segnala


Che posto ho?
Dove sono io?
Tra un dolore e un altro?
Tra una giornata di lavoro
e il pensiero prima di dormire?
Una fitta al cuore
tra la ciotola del cane da riempire
e il vociare dei bimbi?
Il non saperlo
mi allontana
giorno dopo giorno
dall'idea di avere
un ruolo determinato,
e mi sento priva
di identità.
Una presenza eterea
e silente.
Ed è un gran dolore.
4dd23b64-2d43-4069-8282-46cbb00c1f08
« IMMAGINE: http://m2.paperblog.com/i/52/527168/letereo-fantasma-di-donna-olimpia-vaga-nelle--L-lmZic7.jpeg » Che posto ho? Dove sono io? Tra un dolore e un altro? Tra una giornata di lavoro e il p...
Post
28/09/2011 15:56:40
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    4

Carpe diem.

24 settembre 2011 ore 11:12 segnala




E non importa l'amaro che seguirà,
è quello che è sempre stato
lo conosco , non mi è ignoto.
Adesso il cuore è fra le stelle
e voglio vivere ancora
questo cielo insieme a te.
5f986aa7-9fc7-4d30-803f-7dbd2f79665c
« IMMAGINE: http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/image/0710/aurora_kuenzli.jpg » E non importa l'amaro che seguirà, è quello che è sempre stato lo conosco , non mi è ignoto. Adesso il cuore è fra le ...
Post
24/09/2011 11:12:54
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    2

La soffitta

22 settembre 2011 ore 09:42 segnala


Ho una soffitta piena.
Dovrei pulire,
fare una cernita
e scegliere cosa tenere
e cosa buttar via.
Ogni giorno rimando.
Da anni rimando.
Non c'è sedia impagliata
dove non mi sia seduta,
quadro che non abbia ammirato,
utensile che non mi sia servito.
Tutto ciò che ho racchiuso quassù
è un tassello della mia vita.
Spalle al muro
fisso il mio sguardo
sul raggio di luce e pulviscolo.
Chiudo la porta
e scendo le scale.
Stavolta non rimando più,
non ho nulla di cui liberarmi
perché non voglio:
tutto ciò mi è appartenuto
e mi apparterrà.
Per sempre.
ba4f6c8b-2bb3-4e20-94e6-b60055da481c
« IMMAGINE: http://www.direzionedidattica3circolosanremo.it/segnali/decimo4/immagini/slormedia20soffitta.jpg » Ho una soffitta piena. Dovrei pulire, fare una cernita e scegliere cosa tenere e cosa ...
Post
22/09/2011 09:42:47
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    14

Volo cancellato

15 settembre 2011 ore 12:25 segnala


Ho capito di saper volare.
E' quanto di più semplice
ti offra questa vita.
Non servono istruttori,
né libri o prontuari
neanche è indispensabile
dover chiudere gli occhi.
Direi, al contrario,
che tirar su le palpebre
è invece imprescindibile
per far scorta di immagini
da riportare in terra,
per ricoprirci giorni
che poi saranno vuoti.
Ciò in cui difetto invece,
è l'atterraggio morbido,
un placido planare
che mi impedisca
di schiantarmi al suolo.
Pare che non esista
il giusto manuale,
piuttosto la saggezza
mi induce a riposare.
Riposte in soffitta
le ali ormai in disuso,
non mi rimane che
fingere a me stessa
e raccontarmi quindi
di non saper volare.
7628925d-334f-492b-87a2-8367a8f4058c
« IMMAGINE: http://farm5.static.flickr.com/4012/4435186184_3c65bb2629.jpg » Ho capito di saper volare. E' quanto di più semplice ti offra questa vita. Non servono istruttori, né libri o prontuari n...
Post
15/09/2011 12:25:52
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment
    10

Il mio amico poeta

07 settembre 2011 ore 16:50 segnala


(Nell'immagine "Come color che son sospesi" di Michele D'Avenia)


Il mio amico m'invidia il cuore.
Dice che se anche batte a vuoto,
è comunque un cuore vivo,
e che anche il dolore
rende vitali.
Gli ho detto di esser stanca
di battiti "inutili",
che preferirei avere un cuore
muto come il suo.
Lui è un poeta
e scrive di speranza
ma non lo sa,
io invece sì.
E' questo sperare,
che domani
gli regalerà ancora vita.
Invece io,
dismessi questi battiti
d'amore e sofferenza
che sopravvivono ancora,
mi troverò a non aver più mete
sospesa tra il cammino alle mie spalle
e quella cosa che chiamano domani.


9c944a2f-7954-42e5-aecf-e1a9ddd216bc
« IMMAGINE: http://www.micheledavenia.com/Figure/Sospensioni_g.jpg » (Nell'immagine "Come color che son sospesi" di Michele D'Avenia) Il mio amico m'invidia il cuore. Dice che se anche batte a vu...
Post
07/09/2011 16:50:27
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    2
  • commenti
    comment
    Comment
    8

Gioco d'ombra

01 settembre 2011 ore 12:36 segnala


Quando ho luce alle spalle
posso controllare le ombre
proiettate davanti ai miei passi,
a volte anche schivarle
passando in altra zona.
Ma quando avanzo verso il sole
mi seguono
silenziose e sinistre,
inquietandomi.
Adesso mi adagio in un cono d'ombra.
E se non posso
vivere nella tua luce,
ne sarò l'ombra.
b29605d1-28c5-4563-9f38-741a91349fb8
« IMMAGINE: http://leganerd.com/wp-content/uploads/2011/03/ombre4.jpg » Quando ho luce alle spalle posso controllare le ombre proiettate davanti ai miei passi, a volte anche schivarle passando in alt...
Post
01/09/2011 12:36:20
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Sculture involontarie

31 agosto 2011 ore 12:04 segnala



Ho scolpito dolori nel granito,
ne ho fatto opere
in mostra
nelle mie stanze buie,
illuminate solo dai flash della memoria.
E quando accade,
di fronte ad essi
mi faccio bersaglio
con una serie di cerchi concentrici
appuntati sul petto.
Ora ho un cuore traforato.
Nessuno ha mai sbagliato centro.
ab07baa4-2e18-44c8-b414-17add0377fdb
« IMMAGINE: http://www.vittoriaorlandini.com/public/cimitero3.jpg » Ho scolpito dolori nel granito, ne ho fatto opere in mostra nelle mie stanze buie, illuminate solo dai flashes della memoria. E qua...
Post
31/08/2011 12:04:13
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    1
  • commenti
    comment
    Comment
    9