Fatti onda di mare

22 febbraio 2012 ore 12:40 segnala



Fai di me
ci che fa l'onda
con la sabbia
quando col mare calmo
giunge lenta e un po' spumosa
sulla battigia.

Quando si avvicina
e quasi timorosa
si scioglie in un abbraccio
con quel lembo di spiaggia
ritraendosi poi
verso l'immenso .

Vieni da me,
fammi sabbia
sotto le tue carezze d'acqua,
stringimi al tuo petto
e sar luna
nella tua marea.


( 1 Giugno 2011)
bb607ae3-f07c-4565-94e1-0b3fa0384187
immagine Fai di me ci che fa l'onda con la sabbia quando col mare calmo giunge lenta e un po' spumosa sulla battigia. Quando si avvicina e quasi timorosa si scioglie in un abbraccio con quel lembo di spiaggia ritraendosi poi verso l'immenso . Vieni da me, fammi sabbia sotto le tue carezze...
Post
22/02/2012 12:40:28
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. crenabog 22 febbraio 2012 ore 21:29
    ogni volta che leggo qualcosa su sabbia e maree, mi torna alla mente un immagine, un pensiero che ebbi anni fa, camminando sulla battigia alla luce del plenilunio. "Il mare mostra zanne argentee nel suo perenne bisogno di divorare la rena", o qualcosa di simile. Sai com', vedere quelle lunghe strisce biancastre arrivare a mordere la sabbia non faceva venire pensieri propriamente romantici, eheheh
  2. codiceluna 22 febbraio 2012 ore 22:18
    Sapessi cosa hanno intravisto in questa mia alcuni "autori" !! Una poesia erotica!!!!!!!!!! Addirittura uno di loro (devo dire molto fantasioso) l'ha paragonata ad una vecchia canzone di Serge Gainsbourg "Je t'aime mon non plus"!
    Segno che in fondo ci che scriviamo parte in un modo e arriva spesso in tutt'altra maniera perch ognuno pu vederci ci che "sente" o che vuole assolutamente vederci. In fondo scrivere un po' come "essere" : sappiamo come siamo, ma spesso arriviamo agli altri in modo del tutto differente.
  3. crenabog 22 febbraio 2012 ore 22:20
    ma pensa un po', io non avevo fatto caso a quel risvolto interpretativo. si vede che sto invecchiando eheheh
  4. codiceluna 22 febbraio 2012 ore 22:29
    Allora son pi vecchia di te! L'unico elemento "fisico" "l'abbraccio con quel lembo di spiaggia...." sempre che si voglia intravedere una metafora del genere, dimenticando per che un abbraccio quanto di pi tenero possa esistere e che non ha certo una connotazione di tipo sessuale. Comunque era tutt'altro lo spirito con cui stata scritta
  5. crenabog 22 febbraio 2012 ore 22:37
    com' che si diceva...Honny soit qui mal y panse, mi pare (ordine della Giarrettiera, eheheh)
  6. codiceluna 22 febbraio 2012 ore 22:51
    Ho dovuto documentarmi su wikipedia non conoscendo il francese, il motto e tanto meno l'ordine della giarrettiera ihihihih. Ma s che ognuno pensi e vi legga ci che vuole, d'altro canto se non si disposti ad accettare pareri o interpretazioni, allora si scrive su un quaderno evitando che gli altri leggano. Invece il bello proprio poter notare che una nostra parola pu scatenare la fantasia degli altri:qualunque riflessione si susciti sempre meglio che destare
    il nulla. Adesso ti lascio e vado a dormire. Suppongo tu sia di guardia, da ci che ho capito il tuo lavoro prevede dei turni di notte, se cos fosse ti auguro passi in un baleno, diversamente sogni sereni :batadorme
    Un abbraccio
    Anna
  7. crenabog 22 febbraio 2012 ore 22:55
    grazie Anna, s, dodici ore a notte...ma se il pupo vo' campa', il padre ha da fatica', in un modo o nell'altro. hai ragione per quanto riguarda il post, a volte capitano certi post anche di gente che non si frequenta mai, dove si riesce a fare dei grandi scambi di opinione, anche se totalmente contrastanti, e di sicuro aiuta a far crescere s stessi e i propri blog. buona nottata, a domani
  8. Evelin64 23 febbraio 2012 ore 17:34
    Mi ha fatto venire in mente "lasciarsi andare", nel senso che molte volte ci piace che siano altri a darci l'illusione o anche la tentazione di portarci in un luogo dove ci si sente accolti...senza dover decidere! ;-)
    Buona serata Anna cara...Evelin :bye
  9. codiceluna 24 febbraio 2012 ore 16:14
    Evelin cara,
    ognuno pu leggerci pi cose.Un mio carissimo amico scrittore e poeta( l'unico VERO amico che ho) dice sempre che ci che scriviamo diventa un po' di tutti coloro che poi leggono se riescono in qualche modo ad identificarsi o a trovarci qualcosa di s. Se questo ci che hai "colto" nelle mie parole ti appartiene in qualche modo e te ne faccio dono ;-)
    GRazie... un abbraccio :rosa
    Anna
  10. tecerco 25 febbraio 2012 ore 19:33
    Comunque, non conviene frequentare spiagge isolate, specie di notte. Si, certo, se c' la luna si vede meglio dove sguazzano i piedi, ad evitare di pestare qualche granchietto. Che poi quelli, i granchi, come si incacchiano, se li pesti...sempre pronti a trinciarti un dito con le loro chele. Una volta, da bambino...beh, te lo racconto la prossima volta,eh!

    Bellissima riflessione-richiamo, complice la solita luna...codice cara! :rosa
    :rosa
  11. codiceluna 26 febbraio 2012 ore 10:52
    Grazie Tecerco, hai centrato in pieno ci che intendevo. E' (o almeno lo era quando l'ho scritta) un richiamo, o un'invocazione se preferisci...s un'invocazione. La luna? E come potrei farne a meno?
    Un abbraccio :rosa
    Anna

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.