Fiore di cappero

29 marzo 2012 ore 17:29 segnala


Spunto appena da una crepa sulla roccia,
adagio mi affaccio alla luce
quella stessa che non amo
ma che serve alla mia esistenza.

Quasi nessuno mi conosce,
tutti preferiscono i boccioli
che mi fanno compagnia tra foglie
e fusto a volte prostrato,
quasi stanco.

La notte alcuni fiori non dormono;
sussurrano tra loro,
accennano timidi sorrisi.
Altri si adagiano indolenti
e chiudono occhi e cuore.

Io rimango lì.
Silenzioso e schivo
abbraccio la notte
nel timore che vada via
ancora una volta.
12583785-4b82-4d70-af6e-39f860c0e094
« immagine » Spunto appena da una crepa sulla roccia, adagio mi affaccio alla luce quella stessa che non amo ma che serve alla mia esistenza. Quasi nessuno mi conosce, tutti preferiscono i boccioli che mi fanno compagnia tra foglie e fusto a volte prostrato, quasi stanco. La notte alcuni fiori...
Post
29/03/2012 17:29:16
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7

Commenti

  1. Evelin64 29 marzo 2012 ore 18:58
    Mi ha fatto pensare alla breve vita di un sogno... :-) , continui a dormire per non svegliarti nella realtà... :rosa
    Buona serata Anna cara...Evelin :bye
  2. codiceluna 30 marzo 2012 ore 11:21
    Ciao Evelin,
    in realtà è nato tutto per caso, un giorno vagando per il web ho visto appunto questi fiori di cappero e sono rimasta letteralmente abbagliata dalla loro bellezza così semplice e sconosciuta.Ho pensato a quanti di noi amano i capperi(anche se a me non piacciono) sconoscendone la pianta e soprattutto i fiori. Così ho letto qualcosa e ho visto che possono sbucare anche da crepe sulla roccia come creature selvagge ,che il loro fusto prima eretto alla fine può contorcersi e persino strisciare sulla terra.
    Poi non so perché ho immaginato per un attimo la vita di tutti i fiori e mi sono immedesimata in quella di questo fiore quasi sconosciuto, e ho immaginato che amasse la notte come me.
    Buona giornata :rosa
  3. bikiko1 02 aprile 2012 ore 10:00
    bello e irraggiungibile
    lo ricordo in cima alle mura di un castello
    bello anche da dipingere, piuttosto complesso direi
    ciao Anna
  4. codiceluna 02 aprile 2012 ore 10:04
    ehehhehe Sergio complesso, schivo e selvaggio ;-)
    La bellezza è sempre comunque negli occhi di guarda, anche se lo trovo un fiore bellissimo anche io, ma è una caratteristica poco importante nell'insieme del senso della poesia
    Ciao :fiore
  5. tecerco 06 aprile 2012 ore 13:28
    I capperi mi piacciono , ma amo soprattutto il dolce! ;-)

    Buona Pasqua a te e ai tuoi cari! :rosa
  6. codiceluna 06 aprile 2012 ore 16:10
    Tc un bel dolce ai capperi? No per carità! A dire il vero a me i capperi non piacciono (ma da sicula ;-) non posso farne cattiva pubblicità), però una caponata di melanzane non sarebbe la stessa cosa senza il loro aroma.
    Auguri di cuore a te per una DOLCISSIMA Pasqua (capisci amme! ;-) :batacompleanno )
    Un abbraccio Anna
  7. serenella21 06 aprile 2012 ore 22:36
    ma i fiori di capperi si fanno in salamoia e di pappano no?
    bellissima poesia complimenti
    buona pasqua
    un bacione
    http://img-fotki.yandex.ru/get/27/39663434.a0/0_6d240_4c84ae53_L.jpg
  8. codiceluna 07 aprile 2012 ore 11:38
    In realtà non si può dire che si mangino i fiori, ma solo i boccioli ed i piccoli frutti.
    Grazie per gli auguri Lisa carissima, ricambio con un forte abbraccio :bacio :rosa
    Anna
  9. crenabog 24 aprile 2012 ore 22:22
    bella foto, buonissimi i capperi da mangiare (a casa mia solo io, nessuno li vuole, io li metto nelle insalate miste con i cetriolini, sulla pizza, con certe carni) ma di certo molto bella la poesia e ottima la chiusa finale del notturno. saluti gastronomici.
  10. codiceluna 24 aprile 2012 ore 22:27
    Ciao Marco, grazie! Come detto sopra io non amo il loro gusto forte, ma certe pietanze hanno assolutamente la necessità del loro aroma.
    Un abbraccio
  11. crenabog 24 aprile 2012 ore 22:33
    vero, vero, sarà che a me piace provare tutto quel che non conosco e poi amo certe cose molto particolari, che dire, il cren, il wasabi, il peperoncino habanero piccantissimo , la senape, la mostarda dolce sul lesso alla romagnola ben caldo, la noce moscata a piene mani sui passatelli in brodo e persino sulla cosiddetta pizza orientale. che poi è semplicissima ma non la fa quasi nessuno: una pizza margherita, pomodoro e mozzarella, con sopra fettine di prosciutto cotto e una leggera spolverata di noce moscata quando la si tira fuori dal forno. provala, ha un gusto incredibile!
  12. codiceluna 24 aprile 2012 ore 22:41
    Non vado matta per le spezie e amo molto i gusti "mediterranei", a casa mia non de ve mai mancare l'origano (meglio se fresco), il basilico e il rosmarino. La noce moscata mi piace "accennata" nella purea di patate e sulla besciamella dei cannelloni in bianco. Al contrario di te non amo provare gusti nuovi, sono molto schizzinosa :mmm....però la pizza con un po' di noce moscata non deve essere male, nella mia "immaginazione" gastronomica mi sembra accettabile per i miei gusti eheheh
  13. crenabog 24 aprile 2012 ore 22:46
    ahah che dire, sarà che il mio povero babbo le rarissime volte che andavamo a mangiare fuori ordinava sempre spaghetti e bistecca...io invece ho sempre preferito andare nei posti più assurdi, dai francesi a mangiare lumache e zuppa di cipolle, al barbecue mongolo a mangiare fette di carne cruda cucinate dai clienti sulla pietra circolare in mezzo al salone, dai turchi a mangiare yogurt con spezie mai sentite...ahhh che delizia, e i dolci poi, sono golosissimo, il mio paradiso, se ha un nome, è Innsbruck, Dio mio che cosa sono le pasticcerie austriache, potrei entrarvi dentro e non uscire mai più...
  14. codiceluna 25 aprile 2012 ore 11:46
    ...ecco sulle pasticcerie credo di essere d'accordo :many Ma il mio problema all'estero sarebbe proprio la cucina, pur sapendo che è un aspetto culturale molto importante per un popolo.
    Buon 25 Aprile Marco :-)

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.