Il mio mestiere

24 novembre 2011 ore 13:38 segnala


Ho fatto di te il mio mestiere.

Passo le ore ad intrecciare
pensieri come cesti di vimini
che mai nessuno comprerà.
Ne ho accatastati a milioni
nel freddo della mia cantina,
l'uno sull'altro
pile altissime di cesti-pensieri.


Poi li guardo e son tutti uguali
e mi dico che idiota
inventarsi un mestiere
che non dà da vivere
ma da morire.
ee05aa6f-e4c6-4a1c-9ce0-849c95d8f539
« IMMAGINE: http://www.bianchid.it/images/categorie/04.jpg » Ho fatto di te il mio mestiere. Passo le ore ad intrecciare pensieri come cesti di vimini che mai nessuno comprerà. Ne ho accatastati a...
Post
24/11/2011 13:38:43
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5

Commenti

  1. modna50 24 novembre 2011 ore 16:41
    non puoi avere la certezza matematica,qualcuno potrebbe anche non solo comprarne qualcuno di quei cesti...ma innamorasi di tutti quei cesti cosi ben accastati!! ... :rosa
  2. codiceluna 24 novembre 2011 ore 16:45
    Questo genere di pensieri(cesti) non sarebbero utili a nessuno.. :rosa Grazie e buona serata
    Anna
  3. modna50 24 novembre 2011 ore 16:49
    Anna questo è il pensiero, non è detto che sia anche il pensiero di tutti!! Giancarlo
  4. Evelin64 26 novembre 2011 ore 15:51
    Sai, io credo che intrecciare i pensieri serva a ricomporre le emozioni vissute, poichè nell'intreccio molto spesso i pensieri si accavallano, lasciano interferire il cuore e l'anima, pero' poi è la mente a districarsi fra di loro, per cui resteranno dei cesti intrecciati che servono solo a chi li ha resi tali :-(
    Mi piace troppo come usi le metafore Anna cara :-)) ...
    buona serata...Evelin :bye
  5. codiceluna 26 novembre 2011 ore 16:00
    Sì Evelin,
    infatti quei cesti faranno sempre parte della nostra vita e al massimo anche della vita di chi li ha provocati. Il mondo è fuori, fatto da milioni di persone ognuno col proprio vimini da intrecciare.
    Un abbraccio :rosa
    Anna
  6. tecerco 28 novembre 2011 ore 10:55
    Un intreccio infinito può diventare letale...troppo capiente...gnafamo a reggelo! Invece quei bei cestini, iniziati e terminati uno ad uno, (nessuno uguale all'altro...sarebbe monotonia acuta...) significherebbero vita! E se te li rivendi( tipo, le mie memorie...) ce faresti pure li sordi! ;-)
    Un saluto caro. :rosa :rosa
  7. tontone 01 dicembre 2011 ore 09:09
    Anna... :rosa
  8. codiceluna 01 dicembre 2011 ore 09:20
    XTc
    Adoro il tuo modo di strapparmi un sorriso pur restando sempre rispettoso di ciò che scrivo.Dici che dovrei vendere i miei cesti o ciò che scrivo? I primi magari si potessero vendere! ma anche regalare, non vorrei trarre mai profitto dal mio vissuto.
    Un abbraccio
    :bacio Anna
  9. codiceluna 01 dicembre 2011 ore 09:21
    X Tonino
    ...su Tonino.. prendi un remo ed io l'altro..
    :bacio Anna
  10. tontone 01 dicembre 2011 ore 09:48
    Ho paura a chiederti dove si va...
  11. codiceluna 01 dicembre 2011 ore 09:54
    Io non ho mete se non una qualsiasi dove si possano spegnere i pensieri e credo sia la stessa tua..
  12. tontone 01 dicembre 2011 ore 10:03
    Spegnere i pensieri... Si... e non solo quelli! Uff, oggi sono angosciato e angosciante...
  13. codiceluna 01 dicembre 2011 ore 10:06
    Ti abbraccio Tonino..

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.