Metafora

18 febbraio 2011 ore 11:29 segnala
Lara aveva accettato l'invito.La serata al ristorante si prospettava bellissima, e il suo cavaliere elegante nei modi, gentile e persino sincero ed affidabile (di questi due ultimi aggettivi  poi avrebbe riso a lungo).
Successe però che, mentre ancora  sorseggiavano l'aperitivo , l'uomo si alzò scusandosi  e si avviò verso la toilette.
Lei si guardò intorno: notò una giovane coppia che parlava sommessamente sorridendo e sospirò ebbra di gioia pensando agli occhi di lui di cui avrebbe goduto tutta la serata... serata che non avrebbe mai avuto fine a sentir lui.
Il tempo passava , ma il suo accompagnatore non tornava. 
Iniziava a preoccuparsi quando le si avvicinò il cameriere visibilmente imbarazzato :-"Signora le servo la cena? Sono spiacente ma il signore è andato via già da un bel po' " 
Lara capì all'istante ed, evitando di mostrare la delusione, sorrise al cameriere accennando a bassa voce un "-Non importa grazie, porti pure il conto".
Poi indossò il suo cappotto nero, e con passo incerto si diresse fuori dal locale.
Piovigginava ma lei parve non accorgersene, alzò il bavero del cappotto e si incamminò tremante ma non di freddo.
Lui si era dileguato prima ancora dell'antipasto, e ancora una volta spettò solo a lei pagare il conto.
Chissà dove sono finiti i gentiluomini!

11916413
Lara aveva accettato l'invito.La serata al ristorante si prospettava bellissima, e il suo cavaliere elegante nei modi, gentile e persino sincero ed affidabile (di questi due ultimi aggettivi poi avrebbe riso a lungo). Successe però che, mentre ancora sorseggiavano l'aperitivo , l'uomo si alzò... (continua)
Post
18/02/2011 11:29:59
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Commenti

  1. mcsi 18 febbraio 2011 ore 20:26
    Buonasera Luna,mi dispiace sempre quando sento le "metafore" sul comportamento degli uomini. E' vero spesso è così, ma non pensare che il conto lo paghino solo le donne, succede nei due sensi e purtroppo troppo spesso.
    Complimenti per il tuo blog.
    Saluti
    Corrado
  2. codiceluna 18 febbraio 2011 ore 20:34
    ..e non era mia intenzione ferire in alcun modo la suscettibilità di coloro che avrebbero letto. Chi mi conosce sa quante volte ho parlato benissimo degli uomini , attribuendo alle donne caratteristiche negative che non riscontro nell'altro sesso (vedi ad esempio il calcolo). Il mio blog è una  palestra dove scrivo per diletto, adoro il contraddittorio civile ed è per questo che ti ringrazio del tuo commento, ma è davvero lungi da me l'idea di scrivere "pro" o "contro" un sesso o una categoria di persone. Serena serata :-)
    Anna
  3. arebil 18 febbraio 2011 ore 22:07

    ma penso che spesso le donne nelle storie d'amore ci mettano il cuore...mentre gli uomini spesso ci mettono una maschera...

    di opportunismo e di ipocrisia. Certo anche le donne lo fanno, ma più raramente,..

    una prova di quello che dico ? se una donna tradisce lo fa per amore, se un uomo tradisce lo fa perchè è nella sua natura essere così...

    complimenti ancora per il blog Codice luna e

    BUONA SERATA

  4. serenella21 18 febbraio 2011 ore 22:41
    spesse, troppe volte sono sempre le donne a pagare il conto e nn soltanto del ristorante buon week end dolce sorriso
    un:staff
  5. codiceluna 19 febbraio 2011 ore 08:44
    ..per i complimenti Arebil, anche io trovo interessante il tuo blog tant'è che l'ho messo tra i preferiti . Sereno week end  :rosa
    Anna
  6. codiceluna 19 febbraio 2011 ore 08:46
    Lisa bella, tu fingi di dimenticare il portafogli a casa  :many Alla tua età puoi permetterti tutto,ma soprattutto non devi permettere a nessuno di rubarti il sorriso. Un abbraccio piccola mia  :bacio
    Anna
  7. Evelin64 20 febbraio 2011 ore 21:14
    Forse mi sbagliero', ma io ci ho letto dell'altro in codesto post, ossia: l'uomo seduto di fronte alla donna era il "destino", il quale si è preso gioco di lei ancor prima che arrivasse il "nutrimento", il quale, per sua sfortuna doveva essere tale da farle "nutrire" dei dubbi su di una scelta(tipo menu), tanto che alla fine ha dovuto pagare il conto con la vita. Non so' se mi sono spiegata, in ogni modo, io l'ho interpretato cosi'. Bel blog, tornero' a leggere....Evelin :bye
  8. codiceluna 21 febbraio 2011 ore 09:12
    Ciao Evelin, la tua interpretazione è senz'altro originale e potrebbe calzare a pennello  :-) Ma la metafora che intendevo era altra, diciamo che questa cena "che non avrebbe mai avuto fine a sentir lui" era una storia d'amore iniziata non da molto, il conto da pagare però sì è quello che intendi: il conto con la propria vita.
    Sai ho letto spesso che non bisognerebbe mai spiegare i propri  scritti, che il lettore deve esser lasciato libero di interpretare . Ma visto la tua gentilezza nel commentare, ho voluto fare un'eccezione.Ciò che scriviamo in fondo è come  noi:sappiamo ciò  che siamo, ma difficilmente arriviamo agli altri così come noi stessi ci vediamo : 
    Grazie ancora e buona giornata  :rosa
    Anna

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.