Pudore

11 agosto 2011 ore 16:21 segnala

( Nell'immagine "Pudore" di Michele D'Avenia)

Mi copro il cuore
con foglie di silenzio
per non mostrarti più
le mie ferite.
ca78a6d4-2507-486d-b91d-335b6812710b
« IMMAGINE: http://www.micheledavenia.com/Figure/Pudore_g.jpg » ( Nell'immagine "Pudore" di Michele D'Avenia) Mi copro il cuore con foglie di silenzio per non mostrarti più le mie ferite.
Post
11/08/2011 16:21:35
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4

Commenti

  1. CaraPoesia 11 agosto 2011 ore 17:38
    molto bella!!! brava!!!
    buona giornata.
  2. orsettinapolare30 12 agosto 2011 ore 18:48
  3. karmine70 17 agosto 2011 ore 11:27
  4. codiceluna 17 agosto 2011 ore 11:28
    Grazie Karmine,
    per la rosa e per aver inserito il mio blog tra i tuoi preferiti.
    :-) Anna
  5. karmine70 18 agosto 2011 ore 09:24
  6. cicalasiciliana.SR 21 agosto 2011 ore 01:04
    Cara Anna ciao, buona serata, è tento che non ti leggo, spero tu stia bene. Ho letto il tuo post, è molto bello ma non è facile commentare Anna, Tu sei una donna molto introversa, quasi inespugnabile, per cui a volte, mi limito a leggere e non esprimo commenti. Potrei sbagliarmi e scrivere un commento inadeguato. Metti le foglie sul tuo cuore perchè egli non veda le tue ferite, tu lo chiami pudore, ma non c'è anche un pizzico di risentimento? Anche io a volte copro il mio cuore e non mostro le ferite, ma lo faccio per non dare sazio, e anche per dispetto. Questo è ciò che Rita pensa, suppone, ma se mi sono sbagliata per favore correggimi. Un abbraccio Anna, a domani :rosa :rosa

  7. codiceluna 21 agosto 2011 ore 11:57
    Carissima Rita,
    tu qui sei a casa tua e lo sai:puoi commentare o meno io sento comunque la tua presenza. No, non c'è alcun risentimento:è un insieme di "pudore"misto ad un senso quasi esasperato di "protezione"... Non è facile comprendere lo so, a volte si scrive solo per se stessi in fondo, e chi "coglie" è perché conosce la ragione che provoca tali parole, se mi leggessi dal di fuori anche io credo che spesso mi troverei terribilmente criptica.
    Un abbraccio e una domenica serena
    :rosa :bacio
    Anna
  8. cicalasiciliana.SR 21 agosto 2011 ore 17:51
    Anna non è facile comprendere perchè sei l'unica a conoscere la realtà e a viverla., Io dal di fuori, posso capire relativamente, ma non potrò mai entrare nel tuo infinito spazio, dove esperienze di vita, sentimenti, emozioni, gioie e dolori sono gelosamente custoditi. Però, poichè sei incantevole, ti leggo, ti apprezzo sempre si più, e imparo da te la gentilezza, la riservatezza, il rispetto. Un abbraccio affettuoso, Rita :rosa :rosa


  9. Evelin64 21 agosto 2011 ore 19:38
    Coprire il cuore con le foglie del silenzio io lo interpreto come protezione verso la tua intimità....una ferita cosi' profonda che se fosse scoperta tornerebbe a sanguinare....a mio avviso è azzeccato il titolo :-(
    Buona serata...Evelin
  10. codiceluna 22 agosto 2011 ore 15:56
    Rituzza cara,
    non imparare nulla da me! Ricordo che i miei genitori mi dicevano sempre stai con chi è migliore di te perché da loro avrai solo da imparare! Sicuramente i tuoi ti avranno detto le medesime cose, quindi continua a leggermi con l'affetto che ti contraddistingue, ma non prendermi ad esempio ;-) :hoho
    Scherzi a parte, un grazie di cuore e un abbraccio
    :bacio Anna
  11. codiceluna 22 agosto 2011 ore 16:01
    Evelin cara,
    proprio perché a volte son così profonde, le ferite sanguinano a prescindere che siano coperte o meno.
    Il titolo comunque si rifà anche a quello del dipinto che correda lo scritto;come ho avuto modo di scrivere prima a Rita, è un insieme di più "elementi".
    Grazie e il mio abbraccio :rosa
    Anna
  12. cicalasiciliana.SR 22 agosto 2011 ore 16:07
    Anna, grazie per avermi risposto, un buon pomeriggio, Rita :rosa :rosa

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.