Nusrat Ali Khan, Peter Gabriel Signal to noise 2002

05 agosto 2020 ore 14:35 segnala


Fin dall’alba della sua civiltà l’uomo ha sentito l’esigenza di creare musica per comunicare con qualcosa di più grande, di inspiegabile come una divinità, il soprannaturale. Un sentimento che ha sempre animato la musica devozionale in molti popoli del pianeta, prima fra tutte quella del popolo sufi, il quawwali.
Nusrat Fateh Ali Khan, musicista Pakistano ne è stato il massimo esponente.
Diceva che la sua musica serviva a cercare il contatto con l’Altissimo, una porta per l’altra dimensione, e con essa è riuscito a far conoscere e a far amare la musica devozionale anche in Occidente.
Gli stessi Beatles i Beach Boys fino a Peter Gabriel sono rimasti affascinati e influenzati dal suono del Sitar e dalle atmosfere ancestrali della sua musica.
Nel1985 collaborò appunto con Peter Gabriel alla colonna sonora del film di Scorsese “L”ultima tentazione di Cristo.”
Signal to noise è forse il brano più conosciuto della sua collaborazione con Peter e la Real World (il paese dei balocchi %-) ).
Ma questa è un’altra storia.

8bd22d1f-104c-4779-9e61-71c2cf84b7de
« immagine » Fin dall’alba della sua civiltà l’uomo ha sentito l’esigenza di creare musica per comunicare con qualcosa di più grande, di inspiegabile come una divinità, il soprannaturale. Un sentimento che ha sempre animato la musica devozionale in molti popoli del pianeta, prima fra tutte quella...
Post
05/08/2020 14:35:41
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment

Nick Drake Nothern Sky (1970)

21 luglio 2020 ore 21:41 segnala



“La più grande canzone d’amore inglese dei tempi moderni”.
Nothern Sky è il frutto della collaborazione tra il produttore di Drake, Joe Boyd eJohn Cale, cofondatore dei Velvet Underground, il quale aveva conosciuto Boyd durante la lavorazione di un album di Nico.
Innamoratosi della musica di Drake, Cale persuase Boyd a farlo lavorare con Nick per sviluppare insieme Nothern Sky aggiungendo un’eterea celesta, un pianoforte è una traccia di organo alla voce mormorata e alle parti di chitarra suonate da Drake con una delle sue accordature aperte preferite, si-mi-si-mi-si-mi; sempre opera di Cale la variazione che porta al crescendo del ritornello, probabilmente uno dei più allegri di tutto il disco.
Un pezzo dalla radiosa semplicità che evoca un amore indescrivibile: “ Never felt magic crazy as tris”(Mai provata una magia così folle)
Una canzone perfetta, purtroppo Nick avrebbe ricevuto i maggiori riconoscimenti solo dopo la sua morte.
c80e9bec-ef0b-4f23-bc63-efd05e5656dd
« immagine » “La più grande canzone d’amore inglese dei tempi moderni”. Nothern Sky è il frutto della collaborazione tra il produttore di Drake, Joe Boyd eJohn Cale, cofondatore dei Velvet Underground, il quale aveva conosciuto Boyd durante la lavorazione di un album di Nico. Innamoratosi della ...
Post
21/07/2020 21:41:04
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    6
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Chet Baker My Funny Valentine (1956)

13 luglio 2020 ore 19:40 segnala



Quando cadde dalla sua camera d’albergo ad Amsterdam nel 1988 aveva ormai perso il suo bel viso e la sua voce vellutata era stata distrutta da quarant’anni di droga. Eppure lo si ricorda per la sua figura fragile ed eterea, un volto delicato che intona “ My Funny Valentine”.
Chet la ascoltò nel 1952 e ne rimase affascinato; rappresentava per lui tutto ciò a cui aspirava come musicista, con le sue eleganti implorazioni racchiuse in un tema meraviglioso e frasi elegantemente legate, così ne descrive James Gavin nella biografia “Deep in a dream”.
Baker ne incise una prima versione strumentale insieme a Gerry Mulligan, per poi rifarne una seconda, cantata nel 1954, un’interpretazione sommessa, mormorata che racchiude tutto il “cool style” del jazz della West Coast, Chet si guadagnò il posto di icona adolescenziale in barba ai critici che gli consigliavano invece di non perdere tempo a cantare e di concentrarsi sulla tromba.
E invece, con un perfetto equilibrio di vulnerabilità e asprezza, introspezione e atmosfera da favola, la voce di Baker ha anticipato quella di tutti gli eroi infelici del pop e del rock a venire, fino a Pete Doherty e Amy Winehouse.

a53cfdc5-fcfd-4947-9269-6df7aa12c915
« immagine » Quando cadde dalla sua camera d’albergo ad Amsterdam nel 1988 aveva ormai perso il suo bel viso e la sua voce vellutata era stata distrutta da quarant’anni di droga. Eppure lo si ricorda per la sua figura fragile ed eterea, un volto delicato che intona “ My Funny Valentine”. Chet la...
Post
13/07/2020 19:40:51
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    7
  • commenti
    comment
    Comment

Billie Holiday Strange Fruit (1939)

12 luglio 2020 ore 11:48 segnala


Strange Fruit è, prima di una canzone una fotografia. Quando il professore di liceo Abel Meeropol vide l’immagine di due persone di colore impiccate a un albero circondate da un anello di spettatori bianchi senti’ l’impulso di scrivere una poesia di protesta contro il linciaggio degli afroamericani da parte degli esponenti del Ku Klux Klan. “Southern trees bear a strange Fruit” (“Gli alberi del sud portano strani frutti”) scrisse Meeropol, cogliendo il nocciolo del problema, anche se la fotografia era stata scattata nella città di Marion, Indiana, decisamente a nord.
Billie Holiday volle aggiungere il testo di Meeropol al suo repertorio.
Il suo primo tentativo di inciderlo si scontrò con il prudente razzismo dei discografici della Columbia, per cui l’argomento era troppo scottante, ma la Commodore, etichetta rivale, non si fece certo intimorire. E nonostante gli sforzi di certe stazioni radio che rifiutavano di trasmettere il brano, il brano divenne un successo.
La poesia è l’interpretazione di Billie sono profondamente commoventi: il messaggio si amplifica nella semplicità e nella chiarezza di una melodia di poche righe filtrata da una voce nuda, pura e da un accompagnamento essenziale.
L’influenza di questo brano è stata grande, ma oggi è difficile sentirla alla radio: Strange Fruit rimane un ascolto che turba profondamente.
f4d5196f-de97-4c26-b4f8-febd1ce465e2
« immagine » Strange Fruit è, prima di una canzone una fotografia. Quando il professore di liceo Abel Meeropol vide l’immagine di due persone di colore impiccate a un albero circondate da un anello di spettatori bianchi senti’ l’impulso di scrivere una poesia di protesta contro il linciaggio degl...
Post
12/07/2020 11:48:23
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    3
  • commenti
    comment
    Comment
    1

Charles Mingus - Moanin (1958)

11 luglio 2020 ore 16:33 segnala



"Sono Charles Mingus. Mezzo nero, mezzo giallo… ma non proprio giallo e nemmeno bianco quanto basta a essere identificato come tale. Per quanto mi riguarda mi considero un negro… Charles Mingus è un musicista, un musicista meticcio che produce musica bella, terribile, amabile, maschia, femminile, musica. E ogni tipo di suono: forte, piano, inaudito. Suoni, suoni, suoni, suoni, suoni, suoni, suoni… Uno che gli piace un sacco giocare con i suoni"

Charles Mingus
e4f471cb-e029-4fcd-94d7-fbca4e9a90e9
« immagine » "Sono Charles Mingus. Mezzo nero, mezzo giallo… ma non proprio giallo e nemmeno bianco quanto basta a essere identificato come tale. Per quanto mi riguarda mi considero un negro… Charles Mingus è un musicista, un musicista meticcio che produce musica bella, terribile, amabile, masch...
Post
11/07/2020 16:33:33
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    5
  • commenti
    comment
    Comment
    3

Cab Calloway & His Orchestra - Minnie the Moocher (1931)

11 luglio 2020 ore 16:07 segnala



L’uomo del “Hi-de-hoh”, Cab Calloway, è uno dei più strepitosi leader di Big band degli anni 30, famoso per le sue mise sgargianti e le performance teatrali, noto per il suo talento nello “Scat Singing” sillabe senza senso messe insieme per puro gusto sonoro, come il meraviglioso “Hi de hoh ”, così Calloway ricorda molti anni dopo la sua canzone più famosa “Minnie the Moocher”.
Minnie the Moocher racconta la storia di una ragazza facile è un po’ brusca ma che ha un cuore “grande come una balena”; il testo è ricco di slang da bassofondi: il personaggio di Smokie con cui la protagonista si diverte è “Cokey” perché fa uso di cocaina, mentre a Chinatown fumano oppio e mostrano come “stonarsi con il gong”.
8e1d6d55-881f-4051-a771-36bee23ae03f
« immagine » L’uomo del “Hi-de-hoh”, Cab Calloway, è uno dei più strepitosi leader di Big band degli anni 30, famoso per le sue mise sgargianti e le performance teatrali, noto per il suo talento nello “Scat Singing” sillabe senza senso messe insieme per puro gusto sonoro, come il meraviglioso “H...
Post
11/07/2020 16:07:56
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote
    4
  • commenti
    comment
    Comment