........CLAUDIO CIULA ...2......

10 ottobre 2018 ore 11:23 segnala
....Si riscuote qualche tempo dopo.....Si accorgi per prima cosa che la pioggia era terminata.....le nubi correvano veloci in cielo..... un lembo di azzurro faceva già capolino------ Claudio si trova lungo disteso....abbracciato a un albero divelto....spaccato in due.... e trova il suo stato,così gettato a terra... in disordine...quasi sbracato... non consono a quello di un comune buon camminatore che voglia approfittare di una festività per respirare aria buona...... A stento si rialza.... si sente indolenzito in tutto il corpo.... si rimette a sedere, e riflette.... o per lo meno tenta di farlo.... Cosa era accaduto?.... L'albero.....pioveva.....POSSIBILE CHE UN PISTOLA DI FULMINE CADESSE PROPRIO DOVE C'ERA LUI?..... La domanda,che racchiude un concetto altamente probabile, gli si rigira nella mente e sa che dovrebbe risponderle, perchè in tal modo potrebbe avere una base da dove poter far ripartire ricordi e pensiero.... Decide che sì....un fulmine ha causato il macello........Ma perchè l'albero era morto e lui invece è ancora vivo?------ Questo è un fatto....ma un pò più difficile da capire ---- ======== Non importa, per il momento...Si rialza ancora una volta,vincendo uno stordimento che gli fa ruotare ogni cosa intorno.... si avvia barcollando.... riprendendo,..almeno lo spera... la giusta via di casa ------- Vede avvicinarsi infine sempre più la periferia della sua cittadina..... ora va molto meglio....anzi,si sente stranamente forte------ ecco che incontra un mezzo amico che subito lo interpella allegramente... "Ciao, ciula.. hai fatto il bagno vestito?...ahahah!".... Lui ... non sa bene cosa gli accada...si sente prendere da un'ira irrefrenabile, nell'udire quell'appellativo.... può solo capire che gli vada il sangue alla testa.......e un gran caldo avvolgerlo tutto....E' l'amico invece che terrorizzato vede il Ciula trasformarsi in una palla di fuoco.... gran parte della energia del fulmine era stata assimilata e rimasta poi tranquilla a giacere in attesa di esplodere, in certe occasioni, come questa, appunto!....una palla di fuoco che si avventa sull'amico...beh, amico si fa per dire..., lo trapassa da parte e parte, troppo veloce per fargli gran danno, ma un olezzo di abiti bruciati si sparge attorno---- quello fugge urlando......... Claudio, tornato normale e calmatosi un pò, guarda un po stranito la grande fuga.... rimanda ad altro tempo la decifrazione di ciò che può essere accaduto,,,, si riavvia verso casa ====== A casa, i genitori lo aspettano essendo stati in ansia non sapendo se abbia potuto ripararsi in qualche modo..... Lui li guarda, e..."Non dite niente!.... Oggi è stato un giorno tanto strano!"".... e va in camera sua per fare una doccia e cambiarsi=============== In quel frattempo il malcapitato di poco prima aveva incontrato amici e conoscenti, e così conciato com'era, aveva raccontato l'incontro col Ciula, che...forse.... chissà..... non voleva essere più chiamato così--------- ne andava di mezzo l'incolumità del proprietario di una testa... sia nella parte fisica che in quella mentale!.....
e627938a-e8e3-4558-9cad-1dd300655e5d
....Si riscuote qualche tempo dopo.....Si accorgi per prima cosa che la pioggia era terminata.....le nubi correvano veloci in cielo..... un lembo di azzurro faceva già capolino------ Claudio si trova lungo disteso....abbracciato a un albero divelto....spaccato in due.... e trova il suo stato,così...
Post
10/10/2018 11:23:34
none
  • mi piace
    iLikeIt
    PublicVote

Scrivi commento

Fai la login per commentare

Accedi al sito per lasciare un commento a questo post.